Rifugi alpini moderni: i 10 più spettacolari realizzati in Italia e dintorni

da , il

    Rifugio Monte Rosa

    Sulle vette italiane ed europee brillano come pietre preziose numerosi rifugi e bivacchi, costruiti per offrire agli escursionisti un riparo dalle rigide condizioni atmosferiche. Negli ultimi anni sono stati realizzati rifugi alpini moderni, strutture high tech adeguate ai nuovi standard di efficienza energetica, che spiccano tra le montagne e le distese infinite di neve, come fossero delle astronavi aliene. Di per sé i nuovi rifugi sono dotati di ogni comfort e vantano un estetica ultra moderna, tuttavia spesso poco si conciliano con l’ambiente circostante. Scoprite di seguito i più famosi….e giudicate voi.

    ADLER MOUNTAIN LODGE

    ADLER MOUNTAIN LODGE, ITALIA

    Incastonato a 1.800 metri, sull’Alpe di Siusi, l’Adler Mountain Lodge è un hotel a cinque stelle realizzato interamente con materiali naturali. Una nuova struttura ecocompatibile che si affaccia sulle vette dolomitiche. Per i più coraggiosi c’è anche una piscina esterna di acqua riscaldata in cui rilassarsi, dopo un’intera giornata sugli sci. 18 suite e 12 baite private disposte ad arco attorno al corpo centrale in vetro e legno. Il posto non è raggiungibile in auto, esiste una navetta elettrica per gli spostamenti.

    ICE Q AUSTRIA

    ICE Q, AUSTRIA

    L’Ice Q si trova alle vertiginosa altezza di 3084 metri, a Solden, nella Ötztal, praticamente sulla cima del Gaislachkogl. E’ il ristorante gourmet più alto d’Europa. Nessun richiamo estetico ai tradizionali rifugi alpini, l’Ice Q è un imponente cubo di vetro e acciaio, dotato di una passerella sospesa che sporge per 25 metri sul vuoto e collega il Gaislachkogl al Tiefenbachkogl.

    PARDORAMA

    PARDORAMA, AUSTRIA

    Pardorama è uno spettacolare ristorante situato a Ischgl, in Tirolo, a 2.620 metri d’altezza. L’edificio ideato dall’architetto Manfred Jäger, ha una forma a parallelepipedo realizzata in vetro e acciaio. Le sue fondamenta si reggono su tre basamenti sollevabili con una pressa idraulica per bilanciare i movimenti della roccia e del ghiaccio. Il ristorante è raggiungibile dal centro del paese con le cabinovie Pardatschgratbahn A2.

    RIFUGIO BOCONARA

    RIFUGIO BOCONARA, ITALIA

    Il Rifugio Boconara si trova a Corvara, in Alto Adige. E’ una struttura di legno con arredi di design, praticamente sulla pista dell’Arlara. Qui potrete fermarvi per una semplice pausa di relax, oppure per un pranzo a base di ravioli fatti in casa e carne salada di loro produzione.

    RIFUGIO BURZ

    RIFUGIO BURZ, ITALIA

    Siamo ad Arabba: il Rifugio Burz si trova a 1810 metri d’altezza, all’arrivo dell’omonima seggiovia che parte dal centro del paese. All’interno la struttura è moderna in legno e vetro, mentre fuori ricorda un tradizionale fienile. Un’ottima idea per coniugare tradizione e modernità e per armonizzare l’edificio con l’ambiente circostante. Per scelta, non ci sono wi-fi, tv, musica, mentre ampio spazio è stato dato alle energie sostenibili, con l’uso di pannelli solari e di un sofisticato sistema di recupero del calore.

    RIFUGIO GOUTER

    RIFUGIO GOUTER, FRANCIA

    Il Rifugio Gouter si trova in cima all’Aiguille du Goûter, a quota 3.835 metri, sulla via francese al Monte Bianco. E’ una struttura dall’insolita pianta ovale, progettata dall’architetto ginevrino Hervé Dessimoz. Una parte dell’edificio rimane sospesa su di un dirupo di 1500 metri. Da brivido!

    RIFUGIO MOLLINO

    RIFUGIO MOLLINO, ITALIA

    Il Rifugio Mollino si trova a quota 2020 metri, lungo la Grande via dei Walser, nel comprensorio sciistico di Gressoney Saint Jeann. Nata dal progetto di Casa Capriata di Carlo Mollino, è una struttura ecosostenibile dalla forma triangolare (all’interno è distribuita su tre piani), che ricorda una montagna, poggiata su un basamento come le tipiche abitazioni walser. E’ raggiungibile a piedi, con gli sci o anche in seggiovia.

    RIFUGIO MONTE ROSA HUTTE

    RIFUGIO MONTE ROSA HUTTE, SVIZZERA

    Il Rifugio Monte Rosa Hutte si trova a quota 2883 metri, nel territorio di Zermatt, sul ghiacciaio di Garnergrot. L’edificio dal design ultra moderno, soprannominato ‘Cristallo di roccia’, è composto da 5 piani e 120 posti letto, ed è rigorosamente ecocompatibile. Dalle sue vetrate è possibile godere di panorami mozzafiato che spaziano dal Monte Rosa al Cervino e sulla parete nord dei Lyskamm.

    RIFUGIO PIZ BOÈ ALPINE

    RIFUGIO PIZ BOÈ ALPINE, ITALIA

    Il Rifugio Piz Boè Alpine si trova in Alta Badia (Alto Adige), a 2.190 metri d’altezza. Si tratta di una delle strutture più futuristiche mai viste ad alta quota: elevati livelli di risparmio energetico, materiali naturali, wi-fi gratuito e un design accattivante. All’interno si trovano un self service con cucina, un lounge bar e un ristorante gourmet.

    BIVACCO GERVASUTTI

    BIVACCO GERVASUTTI, ITALIA

    A 2835 metri d’altezza, nel comune di Courmayeur, sul Ghiacciaio del Fréboudze (Monte Bianco), troviamo una struttura piuttosto singolare: più che un bivacco, sembra un sommergibile marino, ultratecnologico e ovviamente ecosostenibile. E’ dotato di 2 camerate con 12 posti letto. Da qui potrete godere di una vista spettacolare sulla parete est delle Grandes Jorasses, sulla Val Ferret.