Repubblica Ceca magica: da Praga a Olomouc attraverso l’alchimia

da , il

    Repubblica Ceca: un luogo da sempre ricco di fascino, dove l’esoterico si mescola al brivido dello spiritismo, intriso di un vago mistero denso di macabro: musei dei fantasmi, chiese ossario. Ecco qualche consiglio per i luoghi più pulp.

    Se durante le vacanze di Pasqua vi trovate a passare per l’antica e affascinante Repubblica Ceca non dimenticate di organizzare un tour attraverso i luoghi più densi di macabro horror.

    Praga, la splendida capitale della Repubblica Ceca, venne fondata nel tardo Settecento unendo ben quattro città reali. Praga è una capitale intrisa di magia, tanto che nei piccoli vicoli si percepisce ancora l’atmosfera che la rese il centro cardine per l’alchimia.

    Tra antiche leggende inseguiamo la strada lungo la via della magia che porta fuori dalla Boemia, nel capoluogo della Moravia meridionale: Brno, una città dove storie antichissime su draghi e maghi hanno lasciato il posto al comfort delle due grotte naturali che vi accoglieranno con musica, massaggi e suggestioni profumate.

    In Moravia troviamo il piccolo gioiello di Olomouc, lungo la via dell’ambra. Attraverso vallate e montagne accidentate, questa strada, che portava la preziosa resina fino al Mediterraneo, conduceva mercanti e pellegrini attraverso sentieri popolati di monasteri, fantasmi, castelli e santuari.

    Da non perdere Svaty Kopecek, la collina sacra di Olomouc, con il santuario di San Giovanni Nepomuceno a Zdar Nad Sazavou.

    E se desiderate seguire il filo di terrore attraverso la letteratura, non perdetevi Praga Magica del boemista italiano Angelo Maria Ripellino, un libro che vi guiderà attraverso le luci e ombre dell’Est più tenebroso e ricco d’atmosfera.