Plastic di Milano: la discoteca trasloca dopo 32 anni e cambia vita

Plastic Milano discoteca
Plastic Milano discoteca
[fotoda nome=”AP/LaPresse”]

Il Plastic di Milano, discoteca ma soprattutto vero club per eccellenza delle notti musicali meneghine, trasloca: dopo 32 anni passati in viale Umbria, indirizzo di riferimento per molti dal 1980, all’ombra dell’ineguagliabile insegna al neon colorata, si profila un nuovo orizzonte. E per molti è la fine di un’epoca.
Sono tante le abitudini che gli avventori del Plastic dovranno ritrovare: la viuzza dove si esce a fumare (e vabbè, questa si può ritrovare altrove) e poi il bar dei cinesi dove andare a bere ( e ci si conosce tutti) prima di buttarsi in pista.

Anche perchè la nuova location non è ancora nota: qualcuno parla di via Ripamonti, ma si dovrà aspettare per segnare in agenda il nuovo indirizzo dei sabati sera. E non stiamo parlando di un posto qualunque: dal Plastic sono passati tutti, ultima in ordine di apparizione Kate Perry. Ma prima di lei la lista è lunga e assai celebre: si va da Madonna a Andy Warhol, dai Pink Floyd a Freddy Mercury, da Keith Haring a Grace Jones. Giusto per snocciolare qualche nome.
E adesso? Lunga vita alle notti milanesi: sul sito del Plastic c’è ancora l’indirizzo di viale Umbria ma i titolari Lucio Nisi, Sergio Tavelli, la Pinkie e dj Nicola Guiducci stanno già guardando avanti. Noi restiamo qui, in attesa di sapere.