Parigi: i musei gratis del 2012 per godersi la cultura all’insegna del low cost

da , il

    Parigi: i musei gratis del 2012 per godersi la cultura all’insegna del low cost

    A Parigi i musei da poter visitare gratis vi permetteranno anche nel 2012 di fare una vacanza all’insegna della cultura risparmiando. Infatti il governo francese dimostra anche in questo modo l’importanza che da all’accessibilità a questa componente fondamentale: molti musei della capitale sono gratuiti per i giovani al di sotto dei 26 anni, ma ci sono agevolazioni anche per altre categorie come studenti e studenti d’arte, anziani, soldati, disabili, insegnanti e disoccupati. Se non fate parte di queste categorie non preoccupatevi, perchè le occasioni di risparmiare visitando non mancano neanche per voi. Ci sono circostanze in cui i musei sono gratis per tutti, come la prima domenica del mese o un certo giorno dopo una determinata ora: in questo articolo vi sveliamo quali sono e i dettagli per trovarvi nel posto giusto al momento giusto.

    Per i giovani al di sotto dei 26 anni residenti in uno dei 27 paesi europei e per gli insegnanti appartenenti all’ Education Nationale Française la scelta è davvero ampia; ecco la lista completa:

    Museo d’Orsay

    Torri di Notre Dame

    Arc de Triomphe

    Castello di Versailles

    Conciergerie

    Sainte Chapelle

    Musée de l’Orangerie

    Museo Picasso

    Musée du quai Branly

    Panthéon

    Musée du Moyen Âge

    Invalides (dove si trova la tomba di Napoleone)

    Musée Rodin

    Cattedrale di Saint-Denis (con le tombe dei re di Francia)

    Centre Pompidou → ingresso libero alla sala panoramica al 6° piano ai minori di 26 anni; il museo e le mostre sono a pagamento per chi ha più di 18 anni

    Inoltre per i giovani fino ai 24 anni la Torre Eiffel offre tariffe ridotte, e per gli studenti universitari ci sono ulteriori agevolazioni come l’entrata gratuita al Musée Delacroix e il biglietto ridotto per l’entrata al Musée Marmottan Monet per gli studenti fino ai 25 anni.

    I musei “nazionali” sono sempre gratuiti per le loro collezioni permanenti; tra questi ci sono il Musée d’Art Moderne, il Musée Carnavalet in cui conoscere la storia di Parigi e vedere la firma incompleta di Robespierre, il Musée de la Vie Romantique in cui è stato anche Chopin, il Musée de beaux-arts e la Maison de Victor Hugo. Il Museo del Louvre, invece, è gratis per tutti il 14 luglio, in occasione della festa nazionale.

    Tra i musei gratuiti solo la prima domenica del mese per tutto l’anno ricordiamo invece il Musée d’Orsay che, situato in una stazione ferroviaria abbandonata, è una delle più grandi collezioni impressioniste, il Musée de l’Orangerie, il Centre Pompidou, il quale oltre ad contenere la più grande collezione europea di arte contemporanea offre anche una delle più belle viste di Parigi, il Musée de la Chasse et de la Nature, il Musée national Picasso, chiuso però fino al 2013, e il Musée Rodin.

    Ci sono anche delle aperture gratuite “straordinarie” come per esempio quella del Louvre, in cui i minori di 26 anni il venerdì dopo le ore 18.00 non pagano, o quella delle Maison Européenne de la Photographie, gratuita il mercoledì dalle 17.00 alle 20.00. Inoltre il museo dedicato a Edith Piaf offre visite gratuite su prenotazione dal lunedì al mercoledì (dalle 13 alle 18) e il giovedì dalle 10 alle 12, e se non volete perdere le sedute pubbliche del Senato potete andare al Palais du Luxembourg dal martedì al giovedì fino ad esaurimento posti.

    Parigi riesce sempre regalare tante sorprese ai suoi visitatori e a rubare il loro cuore, tanto da essere in testa tra le migliori città del mondo in cui studiare; se si riesce poi a vedere la sua vastissima ed incomparabile offerta culturale spendendo il meno possibile, è anche meglio!