Paesaggi naturali più belli del mondo: dalla Blue Lagoon a Pammukale

[multipage]

Plitvice Croazia

Esistono luoghi sulla terra dotati di una bellezza inenarrabile: sapete quali sono i paesaggi naturali più belli del mondo? Grazie alla magistrale opera di Madre Natura esistono posti spettacolari, dotati di caratteristiche uniche, capaci di lasciare i visitatori letteralmente senza fiato. Luoghi senza tempo come The Wave in Arizona, la Spiaggia Rossa in Cina, i magici Camini della Fate in Cappadocia e ancora l’inquietante Porta dell’Inferno in Turkmenistan. Pronti a scoprire la top ten delle più belle opere d’arte realizzate dalla natura?[/multipage]

[multipage]

Cappadocia Turchia 74x55

Le Cappadocia è una antica regione della Turchia, un autentico labirinto di torri, canyon, pinnacoli, castelli e chiese rupestri. E’ un luogo magico, da visitare almeno una volta nella vita, magari a bordo di una mongolfiera. Celebri sono i suoi Camini delle Fate, imponenti formazioni rocciose risultato del corrugamento della superficie terrestre su di un altopiano a 1.000 metri d’altitudine, nel cuore Anatolia centrale. Queste bellezze frutto dell’instancabile opera di Madre Natura con la complicità di alcuni vulcani ora assopiti, un tempo furono il rifugio di eremiti cristiani. La Cappadocia custodisce anche una decina di misteriose città sotterranee, la più grande è Derinkuyu, ben nove piani sovrapposti sotto il livello del suolo![/multipage]

[multipage]Porta dell’inferno, Derweze, Turkmenistan

Door to Hell, Derweze, Turkmenistan
Door to Hell, Derweze, Turkmenistan

La Porta dell’Inferno è un profondo cratere che si trova nel deserto del Karakum, in Turkmenistan. Originariamente questa voragine si è formata per mano dell’uomo: a causa di un incidente avvenuto nel 1971, nel corso di una perforazione alla ricerca di petrolio, il terreno è tragicamente franato. Con l’apertura dell’enorme cratere il gas è fuoriuscito e per evitare danni ambientali ancora più gravi è stato immediatamente bruciato. Ad oggi la voragine esiste ancora e continua a bruciare ininterrottamente, tanto che gli abitanti della zona l’hanno soprannominata ‘Porta dell’inferno’.[/multipage]

[multipage]Giant’s Causeway, Antrim, Irlanda del nord

Giant's Causeway, Antrim, Northern Ireland, U.K.
Giant's Causeway, Antrim, Northern Ireland, U.K.

Il Selciato del Gigante (in inglese Giant’s Causeway), è un deserto roccioso naturale, a strapiombo sul mare, situato sulla costa nord est irlandese, nella contea di Antrim, in Irlanda del Nord.
E’ costituito da circa 40.000 colonne basaltiche, magnifico risultato di una eruzione vulcanica avvenuta circa 60 milioni di anni fa. Le formazioni visibili a occhio nudo sulla costa sono solo una parte della complessa struttura, che in realtà si sviluppa nelle immediate profondità oceaniche. Il Selciato del Gigante è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO nel 1986 ed è una riserva naturale nazionale dal 1987.[/multipage]

[multipage]Grand Prismatic Spring, Yellowstone National Park, USA

Grand Prismatic Spring, Yellowstone National Park, U.S.
Grand Prismatic Spring, Yellowstone National Park, U.S.

Il Grand Prismatic Spring, è la sorgente d’acqua calda più grande negli Stati Uniti. Si trova nel Yellowstone National Park, il primo parco nazionale al mondo fondato nel 1872. I colori intensi del lago sono l’incredibile risultato di batteri pigmentati che si sviluppano lungo le sponde delle acque ricche di minerali. Questi batteri generano cromie che oscillano dal verde al rosso, in base alle condizioni ambientali circostanti, dando vita a delle autentiche opere pittoriche naturali.[/multipage]

[multipage]Pammukale, Turchia

Pammukale - Turchia
Pammukale - Turchia

Pamukkale, che in turco significa ‘castello di cotone’, è una località termale unica al mondo, situata nella provincia di Denizli, nella Turchia sud-occidentale. Il surreale paesaggio bianco di Pammukale, simile ad una fortezza di cotone o a una cascata di ghiaccio, è il risultato di sorgenti di acqua che sgorgano sovrasature di ioni calcio e di anidride carbonica, dando vita a spessi strati bianchi di calcare e travertino lungo il pendio della montagna. Pamukkale è un importante centro turco per i turisti ed è uno dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.[/multipage]

[multipage]Plitvice National Park, Croazia

Plitvice Lakes National Park - Slovenia
Plitvice Lakes National Park - Slovenia

I paradisi della natura si trovano anche a due passi dal confine italiano. Stiamo parlando del Plitvice Lakes National Park in Croazia. Questa immensa riserva naturale custodisce un’intera regione ricca di piccole cascate, che si tuffano in meravigliosi specchi d’acqua, circondati da una lussuriosa vegetazione verdeggiante. Un autentico paesaggio naturale, che nella sua estrema semplicità, rientra a pieno titolo nella top ten dei luoghi naturali più belli del mondo.[/multipage]

[multipage]Red beach, Panjin, Cina

Red beach, Panjin, China
Red beach, Panjin, China

La Red Beach si trova sul delta del fiume Liaohe, a circa 30 km a sud ovest di Panjin, in Cina. La spiaggia prende il nome dal suo suggestivo aspetto, causato da una particolare alga che fiorisce nella soluzione salina-alcalina del suolo e che in autunno diventa rosso fuoco. La maggior parte della spiaggia rossa è una riserva naturale, chiusa al pubblico. Soltanto un piccola sezione è accessibile liberamente.[/multipage]

[multipage]Deadvlei, Namibia

Sossusvlei, Namibia
Sossusvlei, Namibia

Nel deserto del Namib meridionale, si trova la Deadvlei, un’area di depressione caratterizzata da un suolo di sabbia bianchissima. Si trova a circa 2 km di strada da Sossusvlei. La distanza fra le due aree si può percorrere esclusivamente a piedi, camminando sulle dune. In passato Deadvlei era un’oasi di acacie, poi, il fiume che alimentava l’oasi mutò il proprio corso, in seguito al movimento delle dune. Tale cambio di rotta ha generato lo spettacolo naturale che oggi caratterizza Deadvlei, ovvero un grande numero di alberi morti di acacia, che con il tempo sono diventati di un colore molto scuro, in netto contrasto col bianco del suolo e l’arancione delle dune. Nonostante sia meno frequentato di Sossusvlei in quanto meno facilmente raggiungibile, Deadvlei è un altro luogo molto fotografato e certamente degno di visita.[/multipage]

[multipage]Blue Lagoon, Islanda

Blue Lagoon - Islanda
Blue Lagoon - Islanda

La Laguna Blu è un’area geotermale con una piscina termale, che costituisce una delle principali attrazioni turistiche dell’Islanda. Si trova a circa 39 km dalla capitale Reykjavík. Oltre 800 anni fa, a causa di un’eruzione, ebbe origine la roccia vulcanica. Nel suo interno è stata realizzata la Laguna Blu: comprende un bacino artificiale che contiene sei milioni di litri di acque, naturalmente calde e ricche di preziosi minerali, benefiche per la cura delle malattie cutanee.[/multipage]

[multipage]The Wave, Arizona

The Wave, Arizona, U.S.
The Wave, Arizona, U.S.

Visitare The Wave, un paesaggio surreale ai confini tra Utah e Arizona, è letteralmente come vincere alla lotteria: per poter accedervi infatti bisogna essere in possesso di un permesso speciale che deve essere richiesto ai Rangers della zona. E’ loro compito estrarre un numero limitato di richieste e soltanto i fortunati prescelti potranno accedere all’area. Il Ranger fornisce tutte le indicazioni necessarie per raggiungere The Wave, ma per arrivarci dovrete avere uno spiccato senso dell’orientamento. Il tragitto da percorrere, esclusivamente a piedi, è tutto sotto il sole, non esiste ombra, nè punti di riferimento per orientarsi. Non sarà dunque facile arrivare a destinazione, ma se ce la farete lo spettacolo che vi troverete dinanzi, sarò degno di tutta la vostra fatica![/multipage]

[multipage]Scoprite i paesaggi naturali più belli del mondo nella fotogallery

[galleria id=”7027″]

[/multipage]