Notte dei Musei 2012: da Roma a Venezia si fa il pieno di cultura

da , il

    Notte dei Musei 2012: da Roma a Venezia si fa il pieno di cultura

    E’ in arrivo la Notte dei Musei 2012, anzi, per essere pignoli, la Notte Europea dei Musei: sabato 19 maggio dateci dentro di caffè perchè da Roma a Venezia, passando per Parigi e il resto d’Europa (suvvia, siamo cosmopoliti), si fa il pieno di cultura. Tutto rigorosamente by night.

    Come funziona? In modo molto semplice e intuitivo, come il nome stesso dell’iniziativa suggerisce: in tutta Europa i musei rimarranno aperti in orario straordinario, cioè dalle 20 alle 02.00. Insomma, un sabato sera diverso dal solito, dove alla birretta in compagnia (o alla cena a due) si può unire un giretto in quel museo che non avete ancora avuto il tempo di visitare.

    La Notte dei Musei 2012 rientra nelle varie iniziative del Mibac che prevedono musei gratis a maggio 2012, con nomi diversi ma tanti vantaggi per noi cittadini dal budget perennemente basso e l’amore per arte e cultura perennemente all’ennesima potenza.

    Infatti il bello della Notte Europea dei Musei, oltre a poter gironzolare tra quadri di Raffaello, siti archeologici di epoca romana, statue di Michelangelo e altri geni dell’arte italiana, è che tutto è rigorosamente gratis.

    Non ve l’avevo detto?

    Sicuramente si deve pagare lo scotto di un certo affollamento, soprattutto per i musei e i siti più famosi: ma volete mettere, con il patrimonio che c’è in Italia, la vastità di scelta che avete a disposizione?

    Se no, non ci avete mai pensato, beh è il caso che diate un’occhiata all’elenco dei musei statali e siti archeologici aderenti all’iniziativa: lo trovate sul sito del Mibac (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), comodamente suddiviso per regione.

    Qualche esempio? E’ presto detto: mai visto la Reggia di Caserta alla luce delle stelle? E degli scavi di Pompei, che mi dite? Non parliamo poi di Roma: Galleria Borghese, Palazzo Barberini, Pantheon, Terme di Diocleziano, Terme di Caracalla, solo per citarne alcuni.

    Andando verso nord, Venezia mette in campo le Gallerie dell’Accademia, la Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ D’Oro, il Museo Archeologico e il Museo di palazzo Grimani. Saranno aperte anche le Grotte di Catullo a Sirmione, mentre Milano apre in via straordinaria il Cenacolo Vinciano, e Torino Palazzo Reale.