Monumenti Aperti 2011 in Sardegna

da , il

    Monumenti Aperti 2011 in Sardegna

    Anche quest’anno parte l’iniziativa Monumenti Aperti in Sardegna, che, per 11 fine settimana a partire dal 7 maggio fino al 30 ottobre 2011, promuove percorsi ed itinerari per ricoprire questa splendida isola.

    Un’iniziativa rivolta sì ai turisti, ma soprattutto ai sardi, affinché tutti contribuiscano a preservare il patrimonio di questa regione.

    Particolare attenzione è dedicata alle persone straniere e disabili, per le quali sono previsti rispettivamente percorsi in lingua e facilitazioni per l’ingresso ai monumenti, con l’abbattimento delle barriere architettoniche.

    Una grande opportunità per la Sardegna, che valorizza il suo immenso patrimonio per ben 11 fine settimana da maggio a ottobre.

    La Sardegna apre i suoi monumenti con iniziative mirate alla riscoperta delle ricchezze culturali e naturalistiche dell’isola dal 7 al 30 ottobre 2011 con l’iniziativa Monumenti Aperti.

    Ecco il calendario dei fine settimana e dei centri della Sardegna in cui i monumenti saranno aperti:

    • 7-8 maggio: Cagliari, Capoterra, Sassari, Settimo San Pietro
    • 14-15 maggio: Iglesias, Villanovafranca
    • 21-22 maggio: Arbus, Calasetta, Carbonia, Gonnesa, Quartu Sant’Elena, Sant’Antioco, Sardara, Sestu
    • 28-29 maggio: Assemini, Dolianova, Porto Torres, Serdiana, Soleminis, Telti
    • 4-5 giugno: Carloforte, Monastir, Nuraminis, Samatzai, San Sperate, Teulada, Ussana, Villasor
    • 11-12 giugno: Villacidro
    • 25-25 settembre: San Giovanni Suergiu
    • 8-9 ottobre: Alghero
    • 15-16 ottobre: Oristano
    • 22-23 ottobre: Olbia, Sinnai
    • 29-30 ottobre: Bosa

    Sono previsti anche dei veri e propri itinerari naturalistici alla scoperta di alcune zone particolari della regione. A guidare le visite saranno spesso gli studenti delle scuole e i giovani della Sardegna, ai quali la manifestazione, nata nel 1997, è diretta in particolar modo.

    Informazioni più dettagliate si trovano sul sito di Monumenti Aperti 2011.