Le spiagge più belle della Sardegna, da nord a sud

La Sardegna è l'isola dei sogni per milioni di italiani e moltissimi stranieri, una specie di paradiso terrestre: le spiagge migliori della Sardegna, quelle più conosciute si trovano a Nord in Costa Smeralda, tuttavia anche al Sud ci sono lidi di rara bellezza. A Est trovate le più selvagge e a ovest le più isolate per una vacanza davvero in solitaria. Seguite il nostro tour delle migliori spiagge della Sardegna e rimarrete senza parole.

da , il

    Spiagge Sardegna

    State pensando anche voi alle spiagge più belle della Sardegna? Niente paura, è tutto normale: quando l’aria inizia a diventare tiepida e il sole illumina il cielo fino a tarda sera, la mente inizia a viaggiare verso lidi sperduti e meravigliosi. La Sardegna in particolare è l’isola dei sogni per milioni di italiani e moltissimi stranieri, una specie di paradiso terrestre i cui contorni sono puntellati da spiagge, baie e lidi incontaminati, decisamente degni del confronto con certe meraviglie d’oltreoceano. La Sardegna è stata spesso premiata, oltreché per la bellezza dei suoi lidi, anche e soprattutto per la loro qualità ambientale. Ma, a prescindere dalle medaglie e dai premi, secondo voi quali sono le spiagge più belle della Sardegna? Ecco le migliori spiagge della Sardegna, da nord a sud, quelle capaci di far sognare anche i più pretenziosi.

    Spiagge più belle del nord della Sardegna

    Spiagge del nord della Sardegna

    Iniziamo il nostro tour scoprendo le spiagge più belle della sardegna del nord, ovvero il tessuto territoriale della Nurra e la Gallura, da Alghero a Olbia. Il nord, nell’immaginario comune, è la Costa Smeralda, la zona più cool della Sardegna, dove al mare e alle spiagge a lasciarvi senza fiato sono anche le barche, gli alberghi, i locali e più in generale il lusso sfrenato degli assidui frequentatori della zona. E’ senza dubbio una delle aree più belle della Sardegna, ma è anche una delle più affollate soprattutto in agosto, pertanto tenetelo bene a mente se non siete amanti del turismo di massa. Quali sono le migliori spiagge del nord della Sardegna? Scopriamole nelle prossime pagine: Isola di Budelli, Cala Spinosa, Cala Napoletana, Cala Brandinchi, Tavolara e Pelosa Beach, sono solo alcune delle pietre miliari della costa nord della Sardegna.

    Spiagge più belle della Sardegna: Spiaggia Rosa di Budelli

    Spiaggia rosa di Budelli

    (Immagine via Flickr – Andrea, licenza CC senza modifiche)

    L’isola di Budelli, rimasta per lungo tempo oggetto di un’asta di vendita infinita, è un autentico capolavoro della natura. Tra i suoi lidi, il più spettacolare è quello ‘rosa’, chiamato così proprio perché è costituito da sabbia ricca di frammenti di corallo, conchiglie, gusci di molluschi e piccolissimi pezzetti di granito, che gli dà quell’ombreggiatura rosa, decisamente unica. La spiaggia Rosa di Budelli, senza dubbio, una delle migliori spiagge della Sardegna, custodita all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago de La Maddalena, è diventata molto famosa grazie alle riprese del film ‘Deserto Rosso’ di Michelangelo Antonioni.

    Spiagge più belle della Sardegna: Cala Spinosa

    Cala Spinosa

    (Immagine via Flickr – harrison&peterson, licenza CC senza modifiche)

    Cala Spinosa è una spiaggia incantevole bagnata da un mare blu cobalto, davvero incredibile, purtroppo però è raggiungibile soltanto a piedi, percorrendo ripidi e impervi sentieri. Tuttavia ci sentiamo di consigliarvi comunque di tentare l’impresa, perché sarete ripagati da uno spettacolo di rara bellezza! Questa incantevole spiaggia della Sardegna è riparata da alte pareti di roccia granitica, quasi una baia segreta, in cui il mare vi lascerà senza fiato, ora mostrandosi nelle cromie del verde smeraldo, ora in quelle blu di un cielo d’agosto. Anche le sue profondità sono irresistibili e infatti sono particolarmente apprezzate dagli amanti delle escursioni subacquee.

    Spiagge più belle della Sardegna: Cala Napoletana

    Caprera Cala Napoletana Commons

    (Immagine via CANNONAU 72, licenza CC senza modifiche)

    Tra le migliori spiagge della Sardegna si inserisce anche Cala Napoletana: non è facilmente raggiungibile, proprio per questo è poco frequentata e molto tranquilla. Fa parte dell’Isola di Caprera, a nord della costa occidentale: è un autentico paradiso di sabbia candida, bagnata da acqua molto trasparente e incorniciata dalla verdissima macchia mediterranea. Per conquistare questo angolo di tranquillità dovrete addentrarvi per diversi sentieri, quindi armatevi di forza e pazienza!

    Spiagge più belle della Sardegna: Cala Brandinchi

    Spiagge più belle del nord della Sardegna   Cala Brandinchi

    (Immagine via Ramon Espina Fernand, licenza CC senza modifiche)

    Cala Brandinchi si trova nella parte alta della costa Est della Sardegna, nella località di San Teodoro. La spiaggia è caratterizzata da sabbia finissima e un mare super trasparente, grazie anche ai fondali molto bassi (adatti anche ai bambini) che donano alle acque un colore turchese misto a riflessi dorati. Cala Brandinchi è così bella da essersi meritata il titolo di ‘Haiti’ della Sardegna. Non può quindi mancare in una guida delle migliori spiagge della Sardegna!

    Spiagge più belle della Sardegna: Pelosa Beach

    Pelosa Beach

    La Pelosa Beach di Stintino è senza dubbio una delle spiagge più belle della Sardegna, grazie alla sua sabbia bianca finissima e al suo mare limpido ed istrionico, trasparente a riva e blu cobalto nei punti più profondi. Stintino è un piccolo paese in provincia di Sassari che si affaccia sull’isola dell’Asinara, che è parte integrante del pittoresco panorama ammirabile dalla Pelosa Beach. Anche questa spiaggia è raggiungibile sia in auto, che via mare tramite un servizio di navetta.

    Spiagge più belle della Sardegna: Tavolara

    Spiagge del nord della Sardegna Tavolara

    Infine, tra le spiagge più belle del nord della Sardegna non può mancare Tavolara. L’isola si trova in Gallura, nel territorio compreso tra i Comuni di Olbia e Porto San Paolo: è immersa nell’Area marina Protetta di Tavolara Punta di Coda Cavallo, che venne istituita nel 1997 proprio per tutelare il tratto di litorale antistante ai centri di Porto San Paolo, Olbia e San Teodoro. Tavolara svetta a 565 metri sul livello del mare ed è ammirabile in tutta la sua imponenza dalla vetta del Monte Albo e persino dalla Corsica. I colori dell’isola ricordano quelli delle montagne custodite nel cuore della Sardegna, come Monte Corrasi, Monte Albo: il grigio chiaro evidenzia la sua natura calcarea.

    Spiagge più belle del sud della Sardegna

    Spiagge del sud della Sardegna

    Quali sono invece le più belle spiagge del sud della Sardegna? Storicamente la Sardegna del Sud è meno congestionata della costa a Nord, grazie anche al fatto che non compare tra i primi posti delle mete più ambite dal turismo internazionale. Ciò non significa affatto che sia meno bella, anzi la costa sud della Sardegna vanta spiagge di una bellezza stravolgente: è il caso ad esempio di Villasimius, un’oasi incantevole dotata di mare turchese e spiagge dorate, incorniciate da ginepri che inebriano l’aria di profumi tipicamente mediterranei. Le spiagge del sud della Sardegna sono la meta perfetta per gli appassionati della natura nella sua forma più pura, l’esclusiva della Sardegna by night, il sud lo lascia volentieri al nord. Da Porto Giunco, a Cala Pira, passando per l’Isola di Serpentara, ecco le miglior spiagge del sud della Sardegna.

    Spiagge più belle della Sardegna: Porto Giunco

    Porto Giunco wiki

    (Immagine via MARCO MOLINO, licenza CC senza modifiche)

    Iniziamo il nostro tour delle spiagge più belle della Sardegna da Porto Giunco, un incantevole lido tropicale, raggiungibile attraversando un fresco e profumato bosco di eucalipti. E’ rivestita da impalpabile sabbia bianca, che scivola dolcemente in un mare azzurro chiaro. Porto Giunco è così spettacolare, che è stata scelta sovente per fare da scenario a numerosi spot pubblicitari.

    Spiagge più belle della Sardegna: Spiaggia di Punta Molentis

    Punta Molentis Flickr

    (Immagine via Flickr – Nicolas Vadilonga, licenza CC senza modifiche)

    Tra le più belle spiagge della Sardegna, degna di menzione è anche la spiaggia di Punta Molentis, un arenile di sabbia candida bagnato da un mare incantevole. Alle sue spalle, su di una collina si trovano i resti di un nuraghe. Il suo nome deriva dall’asino (molenti) impiegato nella zona per l’estrazione di granito.

    Spiagge più belle della Sardegna: Isola di Serpentara

    Isola Serpentara

    Il nostro tour delle spiagge migliori della Sardegna prosegue verso l’Isola di Serpentara, un’area rigorosamente protetta, dove è assolutamente vietato edificare: qui è possibile ammirare uno splendido panorama salendo sulla Torre di San Luigi, utilizzata durante la dominazione spagnola per l’avvistamento delle navi saracene.

    Spiagge più belle della Sardegna: Isola di Cavoli

    Cala Pira

    Chiudiamo il nostro tour delle migliori spiagge della Sardegna, parlandovi dell’Isola dei Cavoli: qui abbondano i nidi di cormorani e nell’utero del mare, a 11 metri di profondità, si erge maestosa la scultura della Madonna del Naufrago, visibile anche con una semplice maschera da sub.

    Spiagge più belle dell’est della Sardegna

    Spiagge dell'est della Sardegna

    Quali sono le spiagge più belle dell’est della Sardegna? La costa orientale della Sardegna è senza dubbio quella più selvaggia, dove le spiagge si nascondono dietro a dirupi e sono protette alle spalle da una ricca vegetazione verdeggiante. Da San Teodoro fino a Villasimius, attraverso le incantevoli coste di Orosei, Cala Gonone e Arbatax, ecco le migliori spiagge dell’est della Sardegna.

    Spiagge più belle della Sardegna: Cala Goloritzé

    cala goloritze

    Un’altra delle spiagge più belle della Sardegna è Cala Goloritze, incastonata nella parte sud del Golfo di Orosei, in provincia dell’Ogliastra: dichiarata Monumento Naturale della Regione Sardegna e poi Monumento Nazionale Italiano, Cala Goloritzé è famosa soprattutto per le profonde sfumature di blu che tingono il suo mare, sorprendente risultato dello sgorgare di alcune sorgenti sottomarine. Il bianco lucente della spiaggia, composta di tanti piccoli sassolini bianchi, si staglia come un fulmine a ciel sereno sul turchese delle acque. Cala Goloritze è altresì nota per l’imponente pinnacolo calcareo che svetta alle sue spalle, meta prediletta dai climbers per l’arrampicata sportiva. Inoltre, la spiaggia di Goloritze è caratterizzata da bassi fondali, adatti anche al gioco dei bambini. Il contesto paesaggistico, con il turchese del mare e il verde della macchia mediterranea, è incantevole e a renderlo ancora più magico c’è la presenza del falco della regina, una specie molto rara che ha scelto questa baia per nidificare.

    Spiagge più belle della Sardegna: Cala Mariolu

    Cala Mariolu Commons

    (Immagine via ROBERTO MURA, licenza CC senza modifiche)

    Tra le migliori spiagge della Sardegna si annovera anche Cala Mariolu, un’altra oasi incontaminata custodita nel Golfo di Orosei. E’ raggiungibile principalmente via mare con imbarcazioni private, oppure via terra attraverso un percorso di trekking, fattibile però soltanto da escursionisti esperti. Questa meravigliosa spiaggia della Sardegna è composta da piccoli ciottoli, scogli e imponenti rocce, lambite da un mare cristallino e così trasparente da riportare alla mente gli ambitissimi lidi tropicali. Il suo insolito nome, Cala Mariolu, si dice derivi dalla presenza della foca monaca, che ghiotta di pesce, lo ruba di continuo ai poveri pescatori, che con grande difficoltà lo pescano (da qui ‘mariòla’ ovvero ‘ladra’). Pare sia l’ultima dimora conosciuta in Sardegna della foca monaca.

    Spiagge più belle della Sardegna: Cala Luna

    Cala Luna Flickr

    (Immagine via Flickr – D4N, licenza CC senza modifiche)

    Continuiamo il nostro excursus delle spiagge più belle della Sardegna con l’arenile di Cala Luna, la regina del Golfo di Orosei. E’ una baia dalla sabbia bianchissima e dal mare blu cobalto. Intorno, a proteggerla, ci sono alte pareti rocciose e numerosi oleandri. Qui si trova anche un piccolo laghetto separato dal mare da una duna di sabbia dorata. Raggiungere Cala Luna non è semplice, è meglio arrivarci via mare, perché via terra il percorso è piuttosto difficoltoso, adatto agli amanti del trekking. Questa incantevole spiaggia della Sardegna è particolarmente apprezzata anche da chi pratica la pesca subacquea Un’ultima curiosità: questo angolo di paradiso è stato utilizzato come set per il film ‘Travolti da un insolito destino’.

    Spiagge più belle dell’ovest della Sardegna

    Spiagge più belle della Sardegna Ovest

    Alla fine del nostro tour ecco le spiagge più belle della Serdegna a Ovest. Da questa parte, non troverete le spiagge mozzafiato del nord o quelle selvagge dell’est, e nemmeno le trasparenze di Stintino o di Alghero, ma avrete un vantaggio forse impareggiabile: vi ritroverete su immense spiagge completamente da soli, probabilmente anche a ferragosto. Niente male non credete? Soprattutto se siete amanti della natura e rifuggite il caos come Satana, questo lembo di Sardegna è ciò che fa al caso vostro. Ecco un paio di pietre miliari dell’Ovest della Sardegna.

    Spiagge più belle della Sardegna: Cala Domestica

    Cala Domestica Flickr

    (Immagine via Flickr – Papassina, licenza CC senza modifiche)

    Sulla costa sudoccidentale brilla come un diamante incastonato su un anello, l’insenatura di Cala Domestica. Questa spiaggia della Sardegna è situata in un’ex zona mineraria (tuttora sono visibili i magazzini e i depositi dei minerali), è costituita da un sottile manto sabbioso mescolato a ghiaia, su cui si staglia un mare incredibilmente cristallino. E’ una piccola baia appartata e custodita tra bianche falesie calcaree, perfetta per trascorrere qualche momento in totale serenità. Nondimeno è molto apprezzata da coloro che amano praticare la pesca subacquea.

    Spiagge più belle della Sardegna: Is Arutas

    Spiagge più belle della Sardegna Is Arutas

    La spiaggia di Is Aturas insieme a quella di Mari Ermi ha la peculiarità straordinaria di essere rivestita da granelli di quarzo bianchi che splendono grazie ai potenti raggi del sole, donando al lido un aspetto del tutto singolare. Si tratta di una spiaggia isolata, dove potrete godere di un mare turchese in totale tranquillità: Is Arutas è una delle punte di diamante della penisola del Sinis, nel territorio di Cabras. Qui potrete scattare foto memorabili, rilassarvi al sole, oppure immergervi nelle profondità marine per scoprire un mondo sommerso estremamente ricco di vita. L’incredibile limpidezza delle acque che si declinano dal verde al blu indaco, vi mostrerà senza remore i segreti più intimi di questo tratto di mare. Inoltre Is Aturas è la patria degli appassionati di wind e kite surf. E’ una spiaggia che vi darà la sensazione di essere voi in diretto contatto con la natura, tuttavia non mancano alcune comodità di base, come il parcheggio, un chiosco-bar e un’area campeggio. Attenzione a non portare via con voi qualche granello di sabbia, è assolutamente vietato oltreché decisamente poco eco-friendly!