Le case più colorate al mondo

da , il

    genova-italia

    Il colore veste di vivacità e allegria ogni cosa su cui si posa. Provate per un attimo a dimenticarvi il grigiore dei palazzi di città e preparatevi a scoprire le case più colorate del mondo. Sulla nostra terra infatti si nascondono piccoli angoli di cielo, che risplendono di tutti i colori di cui l’arcobaleno è portatore sano: città intere, quartieri, vicoli, case, ville e persino hotel. Avventuratevi alla scoperta di tutti quei luoghi che sembrano strappati al magico mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie, conoscetene la storia nelle pagine a seguire e ammiratene l’estetica nella variopinta galleria fotografica che trovate qui sopra.

    burano-venezia

    Burano, Venezia

    A soli quaranta minuti da Venezia si trova l’isola di Burano, un piccolo gioiello multicromatico. Tutte le abitazioni che si affacciano sulla laguna sono un incalzante successione di colori accesi e vibranti. La leggenda racconta che un tempo le case furono dipinte con cromie intense, perché i pescatori potessero riconoscere la propria abitazione, nelle giornate di nebbia intensa.

    longyarbyen-norvegia

    Longyarbyen, Norvegia

    Nella remota terra norvegese, a Longyarbyen, tra le infinite distese di ghiaccio, spicca un piccolo agglomerato di case dagli intensi colori pop. Tra il bianco ottico imperante della natura, questo tripudio di colori non vi lascerà certamente indifferenti!

    la-boca-buenos-aires

    Buenos Aires, Argentina

    A sud-est di Buenos Aires, si trova un bizzarro quartiere, La Boca, fatto di case dipinte con colori scintillanti. E’ una sorta di museo a cielo aperto, un tempo, luogo di approdo di immigrati italiani, soprattutto genovesi. Addentratevi lungo il Caminito, una spettacolare via pedonale, totalmente rivestita da murales, graffiti, tutti realizzati da artisti locali. Insieme alla magica allegria che scorre nelle vene degli argentini, i colori delle case, vi faranno vivere un’esperienza indimenticabile.

    citta-blu-marocco

    Jodhpur, Rajasthan, India

    Se state per raggiungere l’India, non dimenticate una tappa obbligata: Jodhpur, ovvero la città blu. E’ un intrico di viottoli, stradine, case arroccate, tutte dipinte di blu, appunto. E non troverete un’unica declinazione cromatica, potrete ammirare sfumature che oscillano dall’azzurro intenso, all’indaco, passando per il cobalto. Qual è il suo significato? Questo intenso colore, un tempo, identificava le case della casta dei Brahmini.

    st-johns-canada

    St John’s, Canada

    Il centro di questa città, situato sull’isola di Terranova, in Canada, è stato ribattezzato Jellybean Row, che significa (più o meno) ‘schiera di caramelle gelatinose’, ovviamente per la particolarità dei colori con cui sono state dipinte le sue abitazioni. Come in una sorta di Burano d’oltreoceano, anche in questo caso le tinte forti, furono volute dai pescatori, perché potessero avvistare la propria abitazione dal mare, con ogni condizione metereologica.

    manarola-liguria

    Manarola, Liguria

    Nel cuore delle 5 terre, spicca per i suoi innumerevoli colori Manarola, frazione del comune di Riomaggiore. Le sue abitazioni a strapiombo sul mare, risplendono di cromie calde e accese. Un paesaggio degno delle migliori cartoline.

    breslavia-polonia

    Breslavia, Polonia

    Breslavia è una delle città più variopinte d’Europa, con lunghe schiere di case colorate, dal tetto spiovente, a dare vita al centro storico. In questa città giovane, le tinte, ora pastello, ora intense delle abitazioni ricreano un vero e proprio arcobaleno architettonico.

    stoccolma-svezia

    Stoccolma, Svezia

    Nella glaciale Svezia, nel cuore della città vecchia di Stoccolma, verrete scaldati dai forti colori in successione che rivestono i palazzi più famosi della Scandinavia. Le cromie spaziano dal giallo ocra, al rosso, fino al verde. Le cromie ideali per smorzare le temperature rigide del freddo inverno del nord.

    bo-kaap-cultural-market-capetown

    Bo-Kaa, Città del Capo

    Nel quartiere di Bo-Kaa a Città del Capo, Sudafrica, si trovano abitazioni con un mix esilarante di colori, frutto anche della mescolanza culturale. Un tempo il distretto era occupato dagli schiavi malesi portati qui dagli olandesi, per lo più di religione musulmana. Dopo la fine dell’apartheid si è trasformato in centro multiculturale, in cui i colori rivestono ogni cosa.

    citta-blu-marocco

    Chefchouen, Marocco

    Detta anche la città blu del Marocco, fu interamente dipinta con diverse declinazioni cromatiche dell’azzurro dai rifugiati ebrei, che vi si stabilirono agli inizi del ’900. Il blu, ricavato dal guscio di un crostaceo, è il colore di Dio e del paradiso. Camminare per le vie di Chefchouen è un po’ come fare un viaggio extrasensoriale: se non sarà l’effetto della hashish (è il secondo produttore al mondo), sarà l’azzurro a farvi andare fuori di testa.

    juzcar-spagna

    Jùzcar, Spagna

    Jùzcar, borgo incastonato nel cuore dell’Andalusia, è riuscito a passare da 300 a oltre 180 mila turisti all’anno. Come è stato possibile? Nel 2011 è stato selezionato dalla Sony Pictures Releasing per lanciare il film Puffi 3D. Così, le classiche case bianche andaluse, sono state rivestite per l’occasione di 9mila chili di vernice azzurra. Grazie a questo cambio radicale di look il paese è praticamente rinato, trasformandosi da luogo dimenticato da Dio, a mitico borgo dei Puffi.

    Case colorate nel mondo

    Guanajuato, Messico

    Infine non potevamo non parlarvi della città più colorata del Messico: un tempo capitale mondiale dell’estrazione di argento, oggi è tra i patrimoni mondiali dell’Umanità tutelati dall’Unesco.