Ladyboys: hostess transessuali assunti da una compagnia aerea thailandese

da , il

    Ladyboys: hostess transessuali assunti da una compagnia aerea thailandese

    Le Ladyboys sono delle hostess transessuali assunte da una nuova compagnia aerea thailandese, una certa PC Air. L’obiettivo di questa iniziativa è quello di permettere di lavorare sugli aerei anche a chi sceglie di cambiare la propria natura sessuale. E’ indicativo il fatto che l’assunzione di transessuali avvenga proprio in Thailandia dove il numero di trans è davvero molto elevato. Il capo della PC Airlines si ritiene un pioniere di questa nuova moda e pensa che presto anche altre compagnie aeree potrebbero seguire il suo esempio.

    Le novità in materia di viaggi aerei arrivano ultimamente dall’Oriente. Da lì è partito il progetto della Safety Dance, ovvero spiegare a passo di danza le procedure di salvataggio e da Singapore partiranno gli aerei con suite extra lusso. La novità delle ultime ore è rappresentata dalla scelta del capo della nuova compagnia aerea thailandese, la PC Air di assumere del personale transessuale.

    L’azienda, che deve ancora prendere il volo, ha selezionato 3 Ladyboys nella sua prima settimana di assunzioni per promuovere le pari opportunità verso chi è indubbiamente considerato il terzo sesso in Thailandia. I primi voli della compagnia aerea thailandese PC Air cominceranno ad Aprile e collegheranno Bangkok con Seoul, Osaka, Tokyo e più in là con altri aeroporti asiatici.

    Peter Chan, il capo della nuova compagnia aerea, è entusiasta di aver preso questa direzione poiché essa si trasforma in opportunità di lavoro per i transessuali, spesso vittima di derisione e razzismo. Egli spiega che queste persone ( i transessuali), possano fare carriera in ogni campo di lavoro, non solo e non necessariamente nel mondo dello spettacolo. Alcuni di essi hanno semplicemente il desiderio di diventare hostess a bordo di aerei e quindi lui ha fatto in modo che il sogno si realizzasse. La sua società sta cambiando e si sta evolvendo e i Ladyboys sono il primo passo verso questo nuovo tipo di direzione.

    Sono sicuro che anche altri seguiranno presto la mia idea‘, afferma sicuro di sè il capo della PC Air.

    Uno dei candidati che si è presentato e ha superato le selezioni è stato Miss Tiffany 2007, Thanyarat Jiraphathorn, attrice di successo in Thailandia. La nazione asiatica infatti ha il più grande numero di ‘katoyes‘( termine con cui si indicano proprio i transessuali) del mondo. Anzi, molta gente arriva in Thailandia per sottoporsi ad interventi chirurgici per cambio sesso a prezzi molto bassi a causa della grande richiesta di uomini che intendono diventare donne.

    Per essere assunti presso la PC Air non basta ovviamente essere transessuali, ma bisogna avere una buona conoscenza e dimestichezza con le lingue e avere il potenziale per fornire un buon servizio. Non è necessario che i ‘katoyes’ si siano sottoposti ad operazioni chirurgiche, ma si vestono come donne, assumono pillole che riducono i peli facciali e che fanno crescere il seno.

    Più di 100 transessuali hanno fatto richiesta per i primi posti, ma l’azienda ha optato per 3 nel primo giro di selezioni, in cui sono state assunti anche 17 uomini e 10 donne.

    Le hostess di volo indosseranno una particolare targhetta con il nome, color oro, che aiuterà i passeggeri e le squadre dell’immigrazione a distinguere facilmente il genere sessuale che hanno davanti.

    L’iniziativa è bella, sicuramente innovativa, ma la decisione di dare una targhetta diversa mi sembra che capovolga esattamente l’obiettivo dell’iniziativa. Pari opportunità significa nessuna distinzione sempre e comunque.

    Voi cosa ne pensate?