India: Andamane e Nicobare vietate ai turisti

Andamane
Andamane

Andamane e Nicobare: perle inestimabili del patrimonio naturale di un’India ancora selvaggia, dove paradisi incontaminati si dispiegano rigogliosi allo sguardo stupito del viaggiatore. Tuttavia a breve queste aree potrebbero diventare proibite.

Già note all’epoca di Alessandro Magno, le Isole Andamane sono un gruppo di isole dell’India, che insieme alle Isole Nicobare formano litorali considerati tra le spiagge più inaccessibili e belle al mondo.

Il quotidiano britannico Telegraph ha riportato una notizia che scuoterà gli animi dei viaggiatori più appassionati dalle magiche atmosfere indiane. A breve potrebbe estendersi proprio in varie zone delle Anadamane e Nicolbare un divieto di accesso ai turisti.

Sembra che ai turisti non sarà più permesso visitare alcune aree relative alle isole Andamane e Nicobare, perché si teme che le malattie portate dai cittadini stranieri possano decimare la popolazione, già carente, della popolazione locale, che ammonta a 350 individui.

Secondo quanto riportato dal Telegraph, il governo indiano avrebbe deciso di introdurre una zona cuscinetto intorno all’area protetta dove vive la tribù Jarawa e in conseguenza di questa presa di posizione sarebbe già stato chiuso un beach resort di lusso.

Riusciranno a salvarsi queste tribù sempre più spesso a rischio di estinzione? I Jarawa sono entrati in contatto con i turisti nel 1998 e da allora la popolazione è stata decimata dal morbillo.

Bisogna aggiungere che, così come in Oceania, in India molte sono le situazioni a rischio, tra cui ricordiamo il recente appello dei Dongria Kondh al regista di Avatar.