In Italia è possibile scalare la montagna più alta d’Europa: è in questa regione​

In Italia chi ama scalare può trovare un qualcosa di stupendo, pronto a regalare delle emozioni super. 

scalare la montagna piu alta
Scalare la montagna più alta – viaggi.nanopress.it

Si tratta della montagna più alta di tutta Europa, che può essere scalata da chiunque, perché non per forza bisogna essere degli alpinisti.

Tramite una funivia si possono raggiungere 1.500 metri di quota in un solo quarto d’ora, tutto frutto della tecnologia che oggi supera qualsiasi limite ed ostacolo.

Una scalata per abbracciare il Monte Bianco, ecco come fare e dove andare

Attraverso una scalata, si può abbracciare tutto il Monte Bianco, muovendosi su una funivia sicura, che regala un’esperienza incredibile ai grandi e ai piccini tra massicci e ghiacciai perenni.

scalare il Monte Bianco
Scalare una montagna – viaggi.nanopress.it

Per vivere questa esperienza fantastica bisogna recarsi in Valle D’Aosta, dove si può toccare il Monte Bianco con un dito, grazie allo skyway Monte Bianco, che allarga gli orizzonti. Questo è stato inaugurato nel 2015, si tratta di un percorso verticale bellissimo, distante da Courmayeur 15 minuti, a 1.330 metri di quota.

Ecco quali attività si possono fare in cima alla montagna

3466 metri di altitudine da Punta Helbronner. La stazione intermedia si trova a 2.173 m di altezza, a Pavillon du Mont-Frèty dove ci si può fermare per la ristorazione o per acquistare ciò che si vuole presso una boutique elegantissima oppure addirittura guardare un film in una sala cinematografica.

Chi ama il vino può degustarne uno buonissimo alla Cave Mont Blanc, dove si produce un vino spumante autoctono ad alta quota, delizioso. invece in estate si può praticare il trekking, perché ci sono dei sentieri lungo la montagna eccezionali.

La discesa sul ghiacciaio è lunga ben 24 km, il massimo per gli appassionati sciatori, per coloro che amano la neve e la stagione invernale in ogni sua sfaccettatura. In questo caso bisogna essere degli sciatori esperti per potersi lanciare in quest’esperienza al sicuro.

SkyWay Monte-Bianco
Pavillon du Mont-Frèty – viaggi.nanopress.it

Nonostante ciò si ha comunque bisogno di una guida esperta pronta ad accompagnare i visitatori. Ma non finisce qui, perché si pensa inevitabilmente a chi non ama la neve che può rilassarsi nei complessi termali delle Terme Pre Saint Didier che hanno delle vasche panoramiche esterne fantastiche con una vista mozzafiato sulla montagna.

Poi ovviamente non si può andare via dalla Valle d’Aosta senza aver assaggiato il piatto tipico ovvero la polenta concia, cremosa, morbida, che si degusta con il cucchiaio. A considerarla piatto tipico sono sia la Valle d’Aosta, che il Piemonte.

L’unica differenza risiede nella scelta del formaggio. La Valle d’Aosta per esempio usa la Fontina dop. Il piatto è ricco di calorie e di grassi​ ma è perfetto per il freddo della montagna e della sua neve.​