I Rotoli del Mar Morto presto consultabili sul web

Rotoli del Mar Morto
Rotoli del Mar Morto

I Rotoli del Mar Morto, conosciuti anche come Rotoli di Qumran, saranno presto consultabili anche sul web: quella che viene considerata una delle più celebri scoperte del XX secolo verrà messa alla portata di quanti, studiosi e non, vorranno dare un’occhiata a questo mistero ancora irrisolto. Oltre a fanghi e sali per curare la psoriasi, il Mar Morto è famoso soprattutto per gli eventi raccontati nella Bibbia, di cui i Rotoli di Qumran potrebbero svelare ulteriori informazioni.

Il forte impatto che reperti come i Rotoli del Mar Morto possono avere anche dal punto di vista turistico è presto spiegato: basta pensare ai vari tour nei luoghi del Codice Da Vinci, il best seller scritto dall’americano Dan brown, e duramente contestato dalla Chiesa, in cui si faceva riferimento anche ai famosi Rotoli di Qumran.

L’Israel Antiquities Authority (IAA), in collaborazione con Google, ha lanciato un progetto di grande valore storico e tecnologico, grazie al quale tutti gli utenti, in qualunque parte del mondo, potranno consultare via internet la collezione completa dei Rotoli del Mar Morto, i testi biblici più antichi del mondo.

Se volete fare un viaggio nei luoghi dell’Antico Testamento, di sicuro Israele è la meta che fa per voi: ma da oggi potrete partire con qualche nozione in più circa la storia antica relativa alla nascita di due grandi religioni, quella ebraica e quella cattolica.

L’intera collezione dei Rotoli di Qumran è composta da 900 manoscritti e 30mila frammenti: per creare immagini ad alta risoluzione, l’IAA farà uso delle tecnologie più avanzate e multispettrali. Per la prima volta dal 1950, l’intera serie dei Rotoli verrà fotografata per intero.

Altri dati utili per gli studiosi verranno inseriti online in diverse lingue, per consentire agli utenti di fare ricerche approfondite: si tratta di una nuova tecnica che permetterà di riscoprire lettere e parole cancellate dall’usura del tempo, riportandole a nuova vita.