Le grotte del Lago Cerrera in Patagonia: benvenuti nella cattedrale azzurra

da , il

    Sapete cos’è la cattedrale azzurra? No, non una chiesa. Semmai il sistema di grotte del Lago Cerrera in Patagonia, splendida terra tra Cile e Argentina dove la natura offre paesaggi incredibili.

    Non ci credete? Beh, se l’altro giorno vi abbiamo parlato del ghiacciaio Perito Moreno, ubicato sempre in questa regione selvaggia, stavolta completiamo un possibile itinerario di viaggio in Patagonia facendovi scoprire le bellezze che si nascondono sotto il Lago Cerrera. Eh sì, perchè visto dall’alto il lago è certamente bello, ma da sotto diventa incredibile.

    Il Lago Cerrera è chiamato ‘cattedrale azzurra’ o ‘cattedrale di marmo’ per un motivo ben preciso: a parte il colore delle acque, infatti, sono i riflessi creati sulle pareti delle tante grotte del lago a dare la sensazione di varcare il cancello di un altro mondo. Quando si infiltra sottoterra – e succede più spesso di quanto pensiamo – l’acqua può dare origine a diversi fenomeni naturali: i geyser, per esempio, oppure le grotte.

    Ma iniziamo a dare qualche riferimento specifico: il Lago Cerrera ha un’estensione importante, visto che la sua superficie conta 1850 km quadrati: di questi, 970 si trovano in territorio cileno, mentre i restanti 880 sono in Argentina. In parole povere, dopo il Lago Titicaca del Perù è il più grande di tutto il Sud America.

    L’Argentina è un Paese ricchissimo di acque: non è un caso, infatti, che qui si trova anche la cascata più bella del mondo, Iguazu Falls. Ma torniamo alle grotte del Lago Cerrera: le più importanti sono tre, denominate ‘La Capilla‘ (la cappella), ‘El Catedral‘ (la cattedrale) e ‘La Cueva‘ (la grotta). E’ possibile raggiungerle ed eplorarle p’artecipando a un’escursione in barca o in kayak, sempre che le condizioni meteorologiche lo consentano.

    Una volta entrati vi renderete conto del perchè del nome: tutto è azzurro, l’acqua, la luce, i riflessi creati sulle pareti di roccia ondulati dall’erosione delle acque. Soprattutto perchè le grotte in questione sono fatte di marmo, che riflette la luce del sole e crrea giochi di luce di sicuro effetto scenografico.

    Il particolare e bellissimo colore azzurro dell’acqua è dato dal limo ghiacciato che si trova sul fondo e a seconda del periodo dell’anno e del colore del cielo assume sfumature diverse, passando dal celeste al blu profondo.