Fidarsi o non fidarsi delle foto pubblicate sui siti degli hotel?

Mandalay Bay Las Vegas
Fidarsi o non fidarsi delle foto sui siti degli hotel

Fidarsi o non fidarsi delle foto pubblicate sui siti degli hotel? Bella domanda. Non possiamo nascondere che le immagini, nella scelta di una struttura dove passare le vacanze o anche solo un weekend, giocano un ruolo fondamentale.
Ma se cerchiamo alberghi unici al mondo, pretendiamo che una volta sul posto non ci siano sorprese negative e che le nostre aspettative vengano soddisfatte in pieno, soprattutto se il conto finale non è dei più leggeri.
Eppure non sempre capita: anzi, spesso la differenza tra le foto pubblicate sui siti degli hotel e la realtà è drammaticamente sconcertante (e favorisce lo sviluppo delle recensioni online tra gli utenti, indipendentemente dalle varie polemiche legate al caso).

Ma c’è un sito che ha pensato bene di smascherare gli albergatori che pensano di fare i furbi pubblicando foto che distorcono parecchio la realtà: si chiama Oyster e, partendo dal Costa Rica fino alla California, ha passato in rassegna foto, alberghi e verità. Con un risultato che lascia alquanto perplessi.

Un esempio? Guardate la foto in alto, che rappresenta il Mandala Bay di Las Vegas. Bello vero? Ora guardate qui:

Mandala Bay reale2
Mandala Bay reale2

Sembra difficile riuscire a trovare un posto a bordo piscina, che ne dite? Certo la foto principale è stata scattata quando l’hotel probabilmente non era ancora aperto al pubblico.
Ma facciamo un altro esempio clamoroso e diamo un’occhiata al Mandarin Oriental di Miami:

Mandarin Oriental Miami
Mandarin Oriental Miami

Sembra proprio che la piscina sia immensa, panoramica, adatta a contenere parecchia persone.
Invece, nulla di più falso: nella realtà la piscina in questione ha dimensioni piuttosto ridotte, anzi sembra quasi fatta apposta per i bambini:

Mandarin Oriental reale
Mandarin Oriental reale

D’altra parte, si sa, il fattore piscina attira clienti e allora tanto meglio utilizzare la presenza di una piscina in hotel come attrazione di richiamo.
Giusto, ma allora guardate un po’ la differenza tra foto e realtà nel caso di un altro hotel di Miami, il Blue Moon:

Blue Moon Hotel Miami
Blue Moon Hotel Miami

Guardando questa foto un potenziale cliente si immagina lungo e disteso al sole, con un cocktail in mano e un piede nell’acqua: tutto vero, certo, ma il contesto è leggermente diverso.
Guardate qui come cambia la solfa:

Blue Moon Hotel Miami reale
Blue Moon Hotel Miami reale

Non vi preoccupate, lo stesso succede anche nella fashionissima New York: L’Empire Hotel, per esempio, ha addirittura una piscina in terrazza e ovviamente la pubblicizza per invogliare i clienti a prenotare qui.

Empire Hotel New York
Empire Hotel New York

Ma è meglio che andiate piano con fantasie alla Sex&The City, perchè la piscina esiste davvero ed è davvero sul tetto: però le sue dimensioni potrebbero lasciarvi alquanto perplessi. Non ci credete? Beh, ecco la realtà dei fatti:

Empire Hotel reale
Empire Hotel reale

Lo stesso trucchetto viene utilizzato anche quando si parla di camere: molti hotel, infatti, pubblicano fotografie che si concentrano sui particolari, tralasciando le vere dimensioni della stanza in questione.
Lo ha fatto l’Hudson Hotel di New York, che pubblica una foto del genere per quanto riguarda le proprie camere:

Hudson Hotel New York
Hudson Hotel New York

Molto bella e curata, certo, peccato che poi nella realtà sconti un ridottissimo spazio a disposizione per gli occupanti della camera. Guardate un po’ qui:

Hudson Hotel reale
Hudson Hotel reale

A volte capita che anche i servizi dell’hotel siano pubblicizzati in un modo quando in realtà sono leggermente diversi.
Guardate per esempio il Riu Palace Hotel di Punta Cana, in Repubblica Dominicana: è una struttura che fa leva sulla voglia delle coppie di sposarsi in un contesto esotico, sulla spiaggia, all’interno di una romantica e intima cappella.

Riu Palace Punta Cana
Riu Palace Punta Cana

Beh, la cappella è davvero bellina e si trova in effetti sulla spiaggia: ma è una spiagga aperta a tutti, quindi lontana anni luce da un’atmosfera intima e romantica. Questione di gusti, certo, magari alcuni preferiscono sposarsi in pubblico (anche se è un pubblico di curiosi in costume da bagno).

Riu Palace reale
Riu Palace reale

Anche in Repubblica Dominicana, quindi, troviamo spesso qualche difformità tra luogo reale e foto pubblicizzata sul sito dell’hotel. E’ il caso anche di un’altra struttura, il Gran Bahia Principe di Punta Cana, che ovviamente pubblicizza una bellissima spiaggia apparentemente enorme e soprattutto poco affollata:

Gran Bahia Principe Punta Cana
Gran Bahia Principe Punta Cana

Ma la triste realtà offre un altro genere di spettacolo: la spiaggia c’è, bella è bella, non c’è alcun dubbio. Ma la domanda rimane la stessa: vi sembra di avvistare un posticino dove stendere l’asciugamano in mezzo a questa folla pazzesca di bagnanti?

Gran Bahia Principe reale
Gran Bahia Principe reale

La distorsione dello spazio reale è ahimè il tranello nel quale è più facile incappare: una foto, se fatta da una precisa angolazione, può effettivamente far sembrare lo spazio molto più grande di quanto non sia davvero.
Per esempio, guardate cosa combinano al The London West Hollywood Hotel di Los Angeles:

The London West Hollywood Los Angeles
The London West Hollywood Los Angeles

Questo dovrebbe essere uno dei balconi delle camere dell’hotel, che sembra immenso quanto una terrazza. Invece nella realtà lo spazio è decisamente più ristretto, quindi l’impatto rispetto alle vostre aspettative può essere deleterio. Guardate qui sotto:

The London West Hollywood reale
The London West Hollywood reale