Festival di Spoleto 2011: programma, date e biglietti

da , il

    Festival di Spoleto 2011: programma, date e biglietti

    Il Festival dei Due Mondi di Spoleto, giunto alla 54° edizione, fu fondato nel 1958 dal maestro Gian Carlo Menotti e fu concepito come terreno di incontro fra due culture: l’americana e l’europea, e per questo motivo fu chiamato “dei due mondi”. Il festival 2011 si tiene in Umbria dal 24 giugno al 10 luglio, ma non si trova più nel periodo d’oro vissuto fino agli anni Ottanta.

    Siamo ben lontani dalla rappresentazione del “Macbeth” di Verdi, diretto da Thomas Schippers nel 1958, che aprì la strada a tanti personaggi famosi come Rudolf Nurejev, Franco Zeffirelli, Mario Soldati, Ken Russell, Dino Buzzati, Indro Montanelli, Pablo Neruda, Pier Paolo Pasolini, Salvatore Quasimodo, Ezra Pound, Eugenj Evtuschenko, Al Pacino, Luciano Pavarotti, Roman Polanski, Eduardo De Filippo e Carla Fracci.

    Nonostante tutto, è ancora oggi un’attrazione di risonanza mondiale e rimane uno degli eventi culturali più importanti dell’estate: per gli appassionati di opera, cinema, danza, teatro e musica difficilmente si trova in Italia e in Europa un festival del genere, in uno scenario unico come quello di Spoleto. Ma ora andiamo a scoprire il programma e dove comprare i biglietti.

    Dal 2008 il direttore artistico della manifestazione è Giorgio Ferrara, regista cinematografico e teatrale, che ha collaborato con due mostri sacri come Luchino Visconti e Luca Ronconi. E proprio nel 2008 riscuote grande successo “L’opera da tre soldi” di Bertolt Brecht per la regia di Robert Wilson, una delle figure contemporanee più importanti nel mondo del teatro e dell’arte, che ha portato nuovo fervore a questa manifestazione.

    Tra gli eventi da non perdere dell’edizione 2011 segnaliamo l’opera “Amelia al ballo” di Gian Carlo Menotti, per la regia di Giorgio Ferrara e la direzione d’orchestra di Johannes Debus: in programma il 24-25-26 giugno/1-2 luglio.

    Per quanto riguarda la danza, invece, “Aszure Barton & Artists” è un collettivo di artisti con sede a New York e rappresenta uno dei nomi più interessanti nel panorama della danza contemporanea: lo spettacolo di Spoleto (8-9 luglio) è una prima italiana.

    Ma il Festival dei Due Mondi punta soprattutto su musica e teatro. Domenica 3 luglio tutti a vedere “Griminelli plays Nino Rota”, un tributo all’autore di indimenticabili colonne sonore, come “La dolce vita” e “Il padrino”, per la ricorrenza dei 100 anni dalla sua nascita.

    Sabato 9 luglio, invece, si esibirà in quartetto Alexander Balanescu, violinista visionario che ha collaborato con tutti i più importanti compositori contemporanei, da Philip Glass a Michael Nyman.

    Il 10 luglio, infine, ci sarà il classico concerto finale in piazza Duomo: quest’anno dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia con le musiche di Giuseppe Verdi.

    Per la sezione teatro l’inaugurazione è affidata a “La modestia” di Rafael Spregelburd, una delle figure più rilevanti della scena argentina contemporanea, per la regia di Luca Ronconi: in programma dal 24 al 26 giugno.

    Molto suggestiva sarà l’ambientazione nel Chiostro di San Nicolò di “A piedi nudi nel parco”, una commedia di Neil Simon per la regia di Stefano Alleva (dal 25 giugno al 9 luglio, esclusi i lunedì).

    Dal 1 al 3 luglio Monica Guerritore diventa Oriana Fallaci nello spettacolo “Mi chiedete di parlare…”, un’interessante produzione in collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera.

    Dal 5 al 9 luglio, infine, humour e sensualità allo stesso tempo con il “Cabaret New Burlesque” di Kitty Hartl: sicuramente riscuoterà un enorme successo, come era già accaduto al Napoli Teatro Festival del 2008.

    Per il programma completo vi rimandiamo al sito ufficiale del Festival dei Due Mondi, dove troverete anche tutte le informazioni sui biglietti, le convenzioni e gli abbonamenti. E vi ricordiamo che fino al 28 agosto è possibile vedere la mostra di Raffaello a Todi: oltre 37 dipinti del maestro urbinate, tra cui la famosa Fornarina.