Ecco come producono acqua nel deserto del Sahara, non crederai a quel che vedi

Esiste un modo per produrre dell’acqua nel deserto del Sahara. Ecco il metodo sperimentato.

Metodo per produrre acqua nel deserto del Sahara
Metodo per produrre acqua nel deserto del Sahara – viaggi.nanopress.it

Il mondo è formato maggiormente da acqua che è una risorsa fondamentale anche per l’uomo. Che è costituito dalla percentuale più alta di liquidi all’interno del suo corpo e quindi è una risorsa vitale per la sua sopravvivenza.

Gli ultimi studi, hanno rivelato che i cambiamenti climatici stanno mettendo a repentaglio la stessa terra. E che se non si interviene nell’immediato si potrebbe avere una siccità che metterà fine al mondo già a partire dal 2030.

L’innalzamento delle temperature

Per evitare queste situazioni catastrofiche, si è pensato di inserire all’interno dell’agenda internazionale, come primo punto il problema derivante dall’innalzamento delle temperature.

Queste, sono state provocate dall’inquinamento atmosferico. Dovuto anche dall’uomo e dall’emissione di gas serra che ogni anno provoca un aumento di circa 1.5% delle temperature sulla terra.

Deserto del Sahara: ecco come estrarre acqua
Deserto del Sahara – viaggi.nanopress.it

Sebbene la scorsa estate, quella del 2022, in Italia si sono registrate temperature record che non si vedevano dal 1800, quella che stiamo per attraversare nei prossimi mesi, potrebbe essere ancora più calda.

Infatti, si pensa che in alcune regioni, dove lo scorso anno si sono toccate vette di 48,8°C si possa arrivare a registrare anche temperature di 50°C. E che porterebbero problemi legati alla siccità e ai raccolti.

Come fare per estrarre dell’acqua dal deserto del Sahara

Quando parliamo di caldo e di temperature eccessive, ci viene in mente subito il deserto del Sahara. Dove, nonostante si possa pensare che è uno dei posti più caldi della terra, si registrano temperature che vanno dai 38°/40°C di giorno fino ai 50°C serali.

All’alba, invece le temperature possono aggirarsi anche intorno ai 20°C, ma il particolare di questo posto è che ci sono grandi distese di sabbia e che non c’è la presenza di un canale d’acqua.

Per questo, alcuni esperti, hanno costruito un sistema che permette di ottenere dell’acqua nel deserto del Sahara. Grazie ad un’invenzione che sfrutta le escursioni di temperatura in questa zona.

Inizialmente, sono state installate delle strutture che hanno permesso la costruzione di una sorta di pannelli solari che riescono a trattenere il calore emesso dai raggi del sole durante tutta la giornata.

Deserto del Sahara: ecco come estrarre acqua
Pannelli per estrarre acqua dal deserto del Sahara – viaggi.nanopress.it

Di giorno, la radiazione della sabbia dell’energia solare surriscalda l’aria e questi pannelli facendo salire le temperature. Mentre di notte, il calore nella sabbia si irradia nell’aria e l’assenza di luce solare raffredda la sabbia e l’ambiente.

Così, si viene a creare dell’umidità e della condensa che viene catturata da questi pannelli che col tempo formerà delle goccioline. Che daranno vita a dell’acqua che verrà catturata grazie a dei canaletti posti sotto questi pannelli.

L’invenzione è stata sperimentata da un gruppo di team di esperti tedeschi e può rivelarsi una vera e propria rivoluzione per ottenere acqua da un posto desertico e favorire così le ricerche sul campo.

Questo però, non dovrebbe sorprendere molto, dato che, nonostante le temperature e il terreno non favorevole, ci sono molti fiori che nascono e riescono a sopravvivere nel deserto e che si alimentano di acqua in questo modo.