Cosa portare in gita scolastica: dal mangiare agli accessori indispensabili

da , il

    Cosa portare in gita scolastica: dal mangiare agli accessori indispensabili

    Esiste solo un momento nella vita studentesca che tutti gli alunni bramano intensamente di vivere: la gita scolastica. Ma cosa bisogna portare con sé? Se vi trovate a un passo dalla vostra prima gita, che sia di un solo giorni, oppure di due o tre, l’importante è non farsi prendere troppo dall’emozione, e preparare con attenzione tutto il necessario, per partire e vivere la vostra avventura in totale serenità. Avete mai pensato a cosa serva mettere in valigia? Lo sapete che è importante portare sempre uno zainetto? Scoprite tutto quello che c’è da sapere nella mini-guida alle gite scolastiche firmata Nanopress.

    Cosa portare in gita scolastica

    Innanzitutto evitate di preparare la valigia all’ultimo minuto, o magari la sera prima della partenza per la vostra attesissima gita. E’ consigliabile muoversi almeno un paio di giorni prima, in questo modo avrete il tempo per ricordarvi tutto quello che realmente potrà servirvi. Se la vostra sarà una gita culturale, quindi un una città d’arte, alla scoperta delle sue bellezze architettoniche e anche dei suoi musei, la vostra valigia sarà molto semplice da preparare. In realtà, vi basterà un semplice zainetto da portare sempre con voi, durante la giornata, per avere a portata di mano tutte quelle piccole cose che possono tornarvi utili, come fazzoletti, cerotti per le vesciche ai piedi, una bottiglietta d’acqua, qualche caramella, un paio di snack, in caso di attacco improvviso di fame e un ombrello o un K-Way (non si può mai essere troppo fiduciosi con il tempo!).

    Nel caso in cui invece, la vostra gita sia di tipo avventuroso, magari alla scoperta di qualche parco o riserva naturale, o addirittura un’escursione in bici, il vostro bagaglio dovrà essere sicuramente differente. Lo zainetto diventerà ancora più indispensabile (in caso di bici, anche per avere le mani libere) e dovrà contenere anche una maglia di ricambio e una scorta maggiore di acqua.

    Cosa portare in gita scolastica da mangiare

    Innanzitutto bisogna considerare il numero di giorni della vostra gita. Se farete un escursione giornaliera, vi basterà portare con voi un pranzo al sacco, mentre se si tratta di una gita di più giorni, varrà la pena aggiungere qualche prodotto confezionato da tenere in stanza d’albergo come scorta, in caso i pranzi e le cene che vi verranno serviti non vi riempiano lo stomaco a sufficienza.

    Ma partiamo dal pranzo al sacco: si tratta di un tipo di pasto, nel quale le pietanze vengono preparate in precedenza, per poi essere consumate in giro, all’aperto o al chiuso, ma comunque fuori casa. E’ una soluzione comoda oltreché economica: vi permette di andare ovunque con il cibo a portata di mano, senza che dobbiate ad un certo punto, focalizzarvi sulla ricerca di un ristorante o di un posto dove mangiare. Oltre al cibo, che avrete preparato prima dunque, dovrete ricordarvi di portare con voi una serie di oggetti indispensabili, come una borsa termica per conservare le pietanze, un thermos per la conservazione delle bevande, dei tovaglioli, delle posate e un bicchiere. Consiglio: per tenere al sicuro le pietanze, optate per i classici contenitori ermetici, in plastica o in vetro.

    Qualche consiglio su cosa preparare? La soluzione più semplice sono degli ottimi panini, farciti con prodotti a piacere, oppure delle piadine o ancora dei toast. In alternativa, è perfetta per l’occasione anche un’insalatona di riso, un’insalata pollo e patate, o ancora un esotico cous cous con le verdure.

    Nel caso in cui la vostra gita duri alcuni giorni, se è previsto almeno un pranzo al sacco, sapete già come organizzarvi, mentre per il resto del tempo, anche se sicuramente avrete modo di pranzare e cenare in qualche ristorante, non dimenticate di portare in valigia qualcosa da sgranocchiare, rigorosamente confezionato: patatine, biscotti, snack, succhi di frutta, insomma tutte quelle ‘prelibatezze’ che piacciono tanto ai ragazzi. Così se una sera, mentre siete tornati nella vostra stanza di albergo, sentite ancora un languorino, saprete subito come metterlo a tacere!

    Cosa portare in gita scolastica di un giorno

    Se state per avventurarvi in una gita di un giorno, come detto precedentemente, non avrete grandi preoccupazioni a preparare il necessario da portare con voi. Per una gita così breve, non vi servirà nemmeno la valigia, vi basterà uno zainetto piuttosto capiente, che possa contenere il necessario, qualche accessorio e il pranzo al sacco, che avrete preparato la sera prima. Tra gli oggetti da non dimenticare, vi ricordiamo carta e penna per scrivere e anche le matite colorate se amate disegnare (ritrarre un monumento o un paesaggio che vi ha colpiti particolarmente, potrà essere molto divertente!), occhiali da sole e crema solare se siete nella stagione calda, ombrello e k-way soprattutto per l’autunno, una maglia di ricambio per ogni evenienza, una macchina fotografica e naturalmente il cellulare.

    Infine, non dimenticate che è molto importante disporre tutti le cose nello zaino in maniera intelligente. Per mantenere al fresco il vostro pranzo, posizionatelo sul fondo (mettetelo prima nei contenitori per evitare che venga schiacciato!), poi passate agli snack, al k-way e all’ombrello, poi aggiungete la maglia di scorta, quindi passate alla macchina fotografica e al quaderno con la penna. In questo modo avrete a portata di mano quegli oggetti utili alle visite che andrete a fare. La bottiglietta d’acqua potrete metterla in una tasca laterale, di modo che possa essere estremamente semplice prenderla, anche con una certa frequenza.

    Cosa portare in gita scolastica di 2 giorni

    Se la vostra è una gita di due giorni, allora dovrete anche pensare alla valigia. Come detto in apertura, è bene prepararla con un paio di giorni di anticipo, per evitare di farla di corsa la sera prima, dimenticando la metà delle cose.

    Partiamo dall’igiene personale: senza esagerazioni, bagnoschiuma, shampoo e balsamo, spazzolino, dentifricio, detergente per il viso, deodorante, profumo, crema per il viso, assorbenti, crema da barba, rasoi, asciugacapelli, piastra, accessori per i capelli, trucchi, crema solare, tagliaunghie, dischetti di cotone, spazzola per capelli, pettine e burrocacao. Da non dimenticare i farmaci base per i malesseri ordinari e quelli specifici per i vostri problemi di salute (ovviamente se li avete!). Conservateli in una busta di plastica trasparente, distinta da tutto il resto.

    Passiamo ora all’abbigliamento: la cosa migliore da fare è portare un cambio per giorno, più uno extra, per ogni evenienza. Portate quindi un pigiama, della biancheria intima, due paia di calze, dei jeans, una tuta, un paio di maglioncini comodi e un paio di camice o T-shirt, in base al vostro stile. Se è inverno, aggiungete guanti, sciarpa, cappello. Per quanto riguarda le scarpe, la parola d’ordine è comodità, qualunque stagione sia.

    Infine gli accessori: telefoni, tablet, fotocamere e iPod non funzionano senza ricarica, quindi ricordatevi assolutamente tutti i vari caricabatterie! Se poi avete qualche oggetto portafortuna, questa è l’occasione giusta per portarlo con voi.

    Cosa portare in gita scolastica di 3 giorni

    La vostra è una gita di tre giorni? Nessun problema, anzi solo divertimento assicurato in più! Seguite lo schema indicato qui sopra e aggiungete una quantità a tutti i capi di abbigliamento. Tutto il resto rimane invariato.

    Cosa portare in gita scolastica di 4 giorni

    Lo stesso discorso vale per una gita di quattro giorni: aumentate le quantità dei vestiti e il gioco è fatto. In questo caso, potrebbe essere necessario cambiare valigia, per poter contenere comodamente il tutto. Preparatevi sempre un paio di giorni prima, così avrete modo eventualmente di valutare quale sia la valigia più adatta alla situazione.

    Ora sapete davvero tutto sulle gite scolastiche, a noi non resta che augurarvi buon divertimento!