Città sull’acqua, 5 “Venezie alternative” per National Geographic

La famosa rivista ha segnalato 5 città sull’acqua italiane da scegliere come alternativa alla affollatissima Venezia. Ecco quali sono.

Città sull'acqua, Chioggia
Città sull’acqua, Chioggia – Nanopress.it

Ormai è assodato: Venezia, con i suoi canali e le sue gondole, è la città più romantica d’Italia e una delle più amate al mondo. Proprio la sua bellezza e i suoi scorci incantevoli, però, fanno sì che sia anche uno di quei luoghi che stanno soffrendo l’eccessivo turismo; per questa ragione, infatti, le autorità stanno pensando di far pagare l’ingresso ai turisti per migliorare la situazione (sarà la soluzione ideale?).

National Geographic, d’altro canto, ha proposto la sua scappatoia segnalando 5 città sull’acqua italiane da scegliere come valide alternative alla bella e sovraffollata Venezia.

Città sull’acqua: Chioggia, la Piccola Venezia

Nella laguna di Venezia, troviamo l’affascinante Chioggia, chiamata anche la Piccola Venezia. Con la sua romantica rete di canali, i ponti, i calli, le case color pastello e le magiche atmosfere non ha nulla da invidiare alla famosa “città galleggiante”. Al posto delle gondole troverete i colorati bragozzi, imbarcazioni tipiche dell’Alto Adriatico, e la folla di turisti è letteralmente dimezzata.

Genova e i carruggi

Sembrerà forse meno romantica della Serenissima, ma anche Genova ha di sicuro il suo fascino da città nobiliare sull’acqua. Dal suo porto si può accedere ai suoi bellissimi vicoli medievali e i carruggi, ricchi di opere d’arte tra palazzi rinascimentali e ville, colonne neoclassiche, fortificazioni e balconi affacciati sull’acqua. Tutto conserva il fascino dell’antica Repubblica marinara: in fondo Genova e Venezia qualcosa in comune ce l’hanno eccome!

Palermo, il cuore della sicilianità

Sicuramente l’atmosfera di Palermo è del tutto opposta a quella veneziana. Palermo è il cuore della sicilianità, dove si respira un clima accogliente e caloroso, vivace ed esuberante, e dove la cultura e la storia è presente in ogni dove. Camminando per il suo meraviglioso centro storico si sente davvero il profumo di una storia antica, frutto della mescolanza dei popoli che da qui sono passati, dai fenici agli arabi e ai normanni.

Palermo vi ruberà il cuore prima con i suoi monumenti unici al mondo, poi con il suo fantastico cibo e, per finire, con gli scorci spettacolari sul mare.

Città sull'acqua, Palermo
Città sull’acqua, Palermo – Nanopress.it

Parma, capitale gastronomica

Parma non è sull’acqua, ma la nota rivista consiglia ugualmente di visitarla, soprattutto in inverno. In questa stagione infatti, grazie alla foschia e alla nebbia, sembrerebbe proprio che su questa città, capitale della cultura 2020 e 2021, aleggi un’atmosfera romantica e fiabesca.

Il suo centro storico è pieno di capolavori e di aree verdi. Inoltre la fama della sua tradizione gastronomica è nota in tutto il mondo, grazie ai suoi prodotti DOP e IGP come il Prosciutto di Parma, il Parmigiano Reggiano, il Culatello di Zibello o il Fungo Porcino. Non per nulla è stata nominata nel 2015 Creative City of Gastronomy Unesco.

Trieste, la Venezia moderna

Trieste può essere definita come una Venezia più moderna e più tranquilla, con tanto di piazza sul lungomare e di Canal Grande. A renderla una perfetta alternativa alla città lagunare contribuiscono l’assenza di code lunghissime per i musei, la calca di turisti e i classici inconvenienti (soprattutto culinari) che si possono riscontrare nelle grandi città d’arte d’Italia. E poi ci sono tantissime cose da vedere come l’anfiteatro romano e la fortezza medievale.

Insomma, Venezia sarà pure bellissima, ma ci sono tante altre città che potrete tenere in considerazione quest’estate per aiutare la città più romantica d’Italia a venir fuori dal problema del sovraffollamento.