Carnevale nei Paesi Baschi francesi: spettacoli e danze popolari animano la regione

[galleria id=”7491″]

Il Carnevale è la festa più colorata e allegra dell’anno e ogni luogo del pianeta lo festeggia a suo modo, nel rispetto delle antiche tradizioni. Il Carnevale nei Paesi Baschi francesi non conosce di certo gli eccessi di quello di Rio e nemmeno l’eleganza aristocratica di quello di Venezia, tuttavia grazie al suo fascino discreto, è portatore sano di gioia e tanto divertimento.

Il Carnevale dei Paesi Baschi francesi, detto anche Maskarada, si articola in spettacoli da strada, danze popolari e riti tradizionali, che ogni anno, animano l’intera regione basca di Soule, in Francia, al confine con la Spagna.

Ogni paese, villaggio, borgo o città di questa zona, durante il periodo del Carnevale, organizza la propria personalissima Maskarada, facendo sempre attenzione a non sovrapporsi alle altre feste. In questo modo, è possibile partecipare all’intera Maskarada basca, senza perdersi nulla!

Ogni singolo paese tesse le fila dell’evento carnevalesco nel rispetto delle proprie tradizioni, per questo non esiste una festa uguale all’altra in tutti i Paesi Baschi! L’unica eccezione alla regola è concessa ai villaggi davvero troppo piccoli, in questi casi si cerca di assimilare la loro festa a quella del centro abitato limitrofo.

I protagonisti di tutte le rappresentazioni teatrali, dei giochi, dei canti e dei balli popolari sono i giovani abitanti dei villaggi. Come in un autentico rito di iniziazione, i figli prendono il posto dei padri, nel grande spettacolo del Carnevale.

In ogni Maskarada che si rispetti, vedrete sfilare lungo le vie dei borghi, gruppi di musicisti alle prese con i canti della tradizione, ballerini che saltellano sui passi delle danze popolari, e gruppi corposi di paesani o turisti che, vestiti di tanta sana allegria, sfilano nel dedalo di strade e piazze che compongono i piccoli villaggi.

Solo in alcuni punti del corteo invece potrete assistere al Barrikadak: i manifestanti si fermano dinanzi ad una bancarella preparata dagli abitanti, e iniziano a danzare e cantare, in segno di riconoscenza per quanto gli è stato offerto. Di solito si parla di snack e bevande, oppure vini e liquori tipici della zona.

Tutti questi rituali vengono ripetuti diverse volte durante il giorno, i partecipanti al Carnevale si fermano soltanto per un pranzo collettivo di metà giornata, e poi via, sino a sera, quando l’intero corteo giunge al suo arrivo, solitamente collocato nella piazza del mercato o nel campo da gioco della pelota basca.