Bucarest, in Romania: cosa vedere tra monumenti, musei e teatri

da , il

    Siete curiosi di conoscere Bucarest, capitale della Romania? Ecco cosa vedere in questa città con un patrimonio culturale così vasto ed importante da essere soprannominata la “piccola Parigi” nel periodo tra la prima e la seconda guerra mondiale, quando conobbe una veloce espansione che la portò poi a divenire la eclettica capitale che è oggi. Oltre alle innumerevoli mete di interesse storico e culturale, Bucarest offre moltissime possibilità di divertimento ed intrattenimento, sia legato alla cultura, con molti teatri, musei, gallerie d’arte e biblioteche, sia legato allo shopping e alla vita notturna, con negozietti e botteghe, antichi caffè, locali e ristoranti tipici. In questa città dai mille volti, che si divide tra le dolci rive del Danubio e i Carpazi, si distinguono la città vecchia, chiamata Corte Antica e fatta costruire da Vlad III, il temibile Conte Dracula, e la città nuova, nella quale si trovano molte piazze e boulevard.

    Partendo dalla Corte Antica si può ammirare il cuore della città, costituito dalla gigantesca Casa del Popolo, o Palazzo del Parlamento, un enorme edificio di dodici piani voluto dal dittatore Ceausescu, che voleva fosse il più grande del mondo dopo il Pentagono; per erigere la più costosa costruzione amministrativa del mondo furono tra l’altro abbattuti diversi edifici anche antichi, tra i quali il Monastero Vacaresti, gli Archivi Nazionali e l’Ospedale Brancovenesc. Oltre alla Casa del Popolo, nella Corte Antica si possono visitare la Chiesa della Corte Antica, risalente al XVI secolo e celebre per i suoi magnifici affreschi, e si possono ammirare numerosi edifici in stile neogotico di straordinaria e suggestiva bellezza; per chi vuole provare l’emozione di dormire in questo luogo magico e pieno di storia c’è la Locanda di Manuc, dove si respira un’aria d’altri tempi, mentre per uscire la sera raccomandiamo il Caru cu Bere (il carro della birra), in un edificio dalle vetrate neogotiche.

    A Bucarest sono imperdibili la bellissima Piazza della Repubblica, sulla quale si affaccia la Chiesa Cretulescu, e l’Arco di Trionfo, costruito nel 1935 seguendo il modello di quello parigino, che onora le vittime della prima guerra mondiale; una passeggiata sulle rive del Danubio è d’obbligo per godere del lato più rilassante della città, specialmente sul lungofiume del Dambovita, ricco di alberi e aiuole colorate. Non perdetevi anche un giro nella città nuova, lungo i grandi Bulevardul Balcescu e Bulevardul Unirii, e passando dal profano al sacro non dimenticate che Bucarest è anche impreziosita da numerose chiesette bizantine e da molti monasteri, tra cui citiamo il Monastero Antim, la Chiesa Curtea Veche, la Chiesa Stavropoleos e la Chiesa Coltea, simbolo della rivolta del 1989.

    Bucarest è anche una città profondamente legata allo spettacolo e alla musica, e ciò è testimoniato dai suoi numerosi teatri, tra cui i più importanti sono il Teatro Nazionale, l’Opera Romena e l’Ateneo Romeno, dove si tengono i concerti dell’Orchestra Filarmonica George Enescu; al compositore romeno è legato anche il Festival George Enescu, che si tiene ogni due anni nel mese di settembre e vede la partecipazione di moltissimi artisti di musica classica conosciuti a livello internazionale. Ma Bucarest non delude neanche gli amanti dei musei, e mentre restando in tema musicale troviamo il Museo George Enescu, mentre per conoscere meglio la storia e la cultura del paese sono molto interessanti il Museo Nazionale d’Arte della Romania e il Museo Nazionale di Storia della Romania; il Museo di Storia Naturale “Grigore Antipa” è uno dei più antichi musei di storia naturale del mondo, mentre l’interessante Museo del Contadino Romeno illustra la vita e le abitudini dei contadini del paese. Se tutte queste interessanti attrattive vi hanno fatto venire voglia di scoprire Bucarest, potete farlo con un volo low cost grazie alla compagnia aerea Wizzair, che dal 2012 collega la città con Milano Malpensa.