Asteroide killer, l’allarme dalla NASA: cosa accadrebbe se si schiantasse sulla terra

Gli astronomi hanno rilevato un altro asteroide “killer”. Di dimensione abbastanza grande da causare eventi di estinzione di massa.

asteroide killer
Asteroide killer – viaggi.nanopress.it

L’asteroide in questione, soprannominato 2022 AP7, lo scoprirono per la prima volta nel gennaio 2022, determinato essere un asteroide vicino alla Terra di tipo Apollo. È abbastanza grande, probabilmente di dimensioni superiori a 1 chilometro.

Gli hanno dato il soprannome di “asteroide killer” perché il suo potenziale impatto con la Terra si tradurrebbe in un evento di estinzione di massa come la Terra non vede da milioni di anni, secondo un recente articolo della CNN. Fortunatamente l’asteroide non è sulla buona strada per colpire il nostro pianeta, tuttavia si prevede che passerà molto vicino.

Perché lo hanno soprannominato Asteroide Killer?

L’asteroide 2022 AP7, con un diametro che va tra 1,1 km e 2,3 km, è l’asteroide più grande potenzialmente dannoso e pericoloso scoperto negli ultimi otto anni. Un asteroide più grande di 1 km di diametro è sufficiente per far dare inizio a un evento di estinzione sulla Terra.

Per essere definito potenzialmente dannoso e pericoloso, un asteroide deve avere un diametro superiore a un 1 km e avere anche un’orbita che interseca l’orbita terrestre. Ma ora l’importante è che sia stato identificato e tracciato. 

asteroidi sistema solare
Asteroidi – viaggi.nanopress.it

Circa il 95% degli asteroidi dannosi e pericolosi sono stati scoperti, con un numero stimato inferiore a 1.000. Il lavoro svolto da Sheppard e colleghi mostra che localizzare il restante 5% (circa 50 asteroidi) sarà un compito arduo.

È pericolosa la presenza di oggetti ravvicinati alla terra?

La NASA monitora da vicino ogni corpo celeste conosciuto nel nostro sistema solare. Ma potrebbe sempre succedere che un oggetto ci colga di sorpresa.

Nel 2021 abbiamo avuto un incontro molto ravvicinato con l’asteroide 2021 UA1. Ha sorvolato l’Antartide, a migliaia di km dalla Terra. Da un punto di vista cosmico, questo era vicino. Ma, l’UA era largo solo 2 metri e non rappresentava alcun pericolo reale.

Ora, ci sono sicuramente milioni di oggetti nel nostro sistema solare e non è ovviamente raro che possano avere un impatto sulla terra. Ma la maggior parte delle volte questi oggetti bruciano nell’atmosfera e quando succede creano anche un bellissimo spettacolo di luci, causando pochissimi pericoli per la vita. 

asteroide terra
Asteroide – viaggi.nanopress.it

Ma questi incidenti confermano l’importanza per noi di affrettare la ricerca di oggetti a breve distanza dalla Terra.

La ricerca di oggetti molto vicini alla Terra

Per scoprire 2022 AP7, Sheppard e i suoi colleghi hanno utilizzato il telescopio subito dopo il tramonto per cercare asteroidi vicino a Venere e alla Terra. Venere si trova attualmente sul lato opposto del Sole rispetto al nostro pianeta.

Per trovare in anticipo questi asteroidi potenzialmente pericolosi, la NASA prevede di utilizzare i telescopi nello spazio. Previsto per il lancio nel 2026, Near-Earth Object (NEO), sarà in grado di individuare il sistema solare in modo davvero efficace, anche negli angoli ciechi causati dal sole.

Near-Earth Object aiuterà a contraddistinguere un numero elevato di oggetti con un’altissima probabilità di rilevare nuovi oggetti e migliorare di molto il nostro apprendimento sulle minacce.

Il punto è trovare e classificare più oggetti possibili, tenere traccia dei pericoli e pianificare la missione di reindirizzamento il prima possibile.