Aeroporti più strani del mondo: la top ten

[multipage]

Aeroporti più strani del mondo

Siete dei frequent flyer e vi vantate di essere atterrati in moltissimi scali internazionali, sparsi per il pianeta? Ma sapreste fare una classifica degli aeroporti più strani del mondo? Ne esistono moltissimi che sono stati costruiti sfidando le complesse condizioni ambientali del territorio: alcuni sono stati realizzati addirittura nel cuore di centri urbani, altri sono a pochi metri dalla spiaggia e uno persino nell’Antartide. Pronti a scoprire la top ten dei più incredibili?
[/multipage]

[multipage]Lukla Airport, Nepal

Lukla Airport, Nepal

Il Lukla Airport si trova in Nepal ed è considerato oltreché uno degli aeroporti più strani del mondo, anche uno dei più pericolosi. Le sue dimensioni, comprese quelle della pista, sono estremamente ridotte. Nonostante ciò, è sempre particolarmente affollato: ogni giorni sono moltissimi gli aerei che atterrano e decollano. Qui il rischio di incidenti è altissimo.

[/multipage]

[multipage]Ice Runway, Antartide

WN 10 0063 045.jpg

Lo sapevate che anche in Antartide si trova un aeroporto? Ovviamente non poteva che essere composto da una pista realizzata con ghiaccio e neve. I piloti che atterrano qui sono praticamente dei maghi: il rischio che il ghiaccio si spezzi o che cumuli improvvisi di neve invadano la pista è all’ordine del giorno. E se ciò dovesse accadere, il velivolo potrebbe sbandare rovinosamente.[/multipage]

[multipage]Don Mueang International Airport, Bangkok, Thailandia

Don Mueang International Airport, Bangkok

Il Don Mueang International Airport di Bangkok non sembra, al primo sguardo, avere nulla di particolare, in realtà è forse uno degli aeroporti più strani del mondo. Guardate con attenzione, tra le due piste di atterraggio è stato costruito un campo da golf con 18 buche! [/multipage]

[multipage]Congonhas Airport, San Paolo, Brasile

Congonhas Airport, San Paolo, Brasile

Il Congonhas Airport si trova a San Paolo, in Brasile. Osservandolo da un’immagine panoramica lascia davvero senza parole: costruito nel 1936, con il passare degli anni, è stato letteralmente circondato dallo sviluppo cittadino. Attualmente si trova infatti all’interno della città. Ovviamente, oltre a essere uno spettacolo mozzafiato, è anche piuttosto pericoloso, ma ormai i cittadini dei quartieri circostanti sembrano averci fatto l’abitudine…[/multipage]

[multipage]Madeira International Airport, Portogallo

Madeira International Airport, Portogallo

L’Aeroporto di Madeira è nato nel lontano 1964: la pista progettata inizialmente era troppo corta. Nel 1972 era di soli 1600 metri, per questo fu necessario ampliarla: tra il 1982 e il 1986, vennero aggiunti altri 200 metri, grazie ad un immenso ponte appoggiato su circa 200 piloni, capaci di reggere il peso di un Boeing 747.[/multipage]

[multipage]Kansai International Airport, Osaka, Giappone

Kansai International Airport, Osaka

Il Kansai International Airport sorge a 3 chilometri dalla costa di Osaka. La scelta di realizzarlo sull’acqua è stata obbligata: sulla terraferma non c’era letteralmente più spazio. E’ una costruzione immensa, mastodontica, tanto da essere chiaramente visibile dallo spazio. Nel progetto di realizzazione compare anche il nome di un illustre italiano: Renzo Piano.[/multipage]

[multipage]Aeroporto di Gibilterra

Aeroporto di Gibilterra

Nello Stretto di Gibilterra, lo dice il nome stesso, lo spazio è il grande assente. Per poter realizzare un aeroporto hanno costruito la pista d’atterraggio letteralmente nel cuore della città e per poter avere qualche metro in più a disposizione, utilizza una delle principali strade del centro cittadino. Per evitare incidenti epocali, a dirigere il traffico terra aria, c’è un grande semaforo: quando è in dirittura di arrivo un aereo, scatta il rosso per le auto. Attenzione, che qui non vi conviene tanto passare con giallo![/multipage]

[multipage]Aeroporto internazionale Princess Juliana – Isola Saint-Martin, Antille Olandesi

Aeroporto internazionale Princess Juliana dell’isola Saint Martin, Antille Olandesi

L’Aeroporto Internazionale Princess Juliana si trova sull’Isola Saint Martin, Antille Olandesi. E’ molto famoso, perché è impossibile non notarlo: si trova infatti a pochi passi dalla spiaggia. La sua pista d’atterraggio è molto piccola, conta circa 2.200 metri. Per questo, tutti gli aerei di grandi dimensioni, per poter conservare la loro traiettoria, devono letteralmente sorvolare sulla testa dei bagnanti….[/multipage]

[multipage]Aeroporto di Courchevel, Francia

Aeroporto di Courchevel

L’Aeroporto di Courchevel si trova in Francia e vanta diverse peculiarità: è l’aeroporto internazionale più alto d’Europa e contemporaneamente è uno dei più piccoli al mondo come estensione totale e come lunghezza della pista di atterraggio. Misura infatti, circa cinquecento metri ed è caratterizzata da una forte pendenza.[/multipage]

[multipage]Saba Airport, Antille

Saba Airport, Antille

Il Saba Airport si trova su una piccola isola delle Antille Olandesi. E’ caratterizzato da una pista che non raggiunge nemmeno i 500 metri; la sua lunghezza è di poco superiore a quella di una portaerei. Purtroppo la struttura del territorio non ha mai consentito la costruzione di un aeroporto più sicuro. Qui, qualsiasi pilota, anche il migliore, trattiene il fiato finché non è atterrato![/multipage]