Aeroporti di Malpensa e Fiumicino: Body Scanner in arrivo

Body Scanner
Body Scanner

Aeroporti di Malpensa e Fiumicino con il famigerato Body Scanner: tra pochi giorni avrà luogo l’ennesima nuova trasformazione in questi due scali italiani con l’arrivo della scatoletta che scruterà fin nelle ossa ogni viaggiatore.

Tutti i viaggiatori diretti verso gli Stati Uniti, in partenza da Milano Malpensa o dall’aeroporto di Roma Fiumicino tra pochi giorni saranno obbligati a sottoporsi alla prova del body scanner.

Vito Riggio, presidente dell’Enac, ha tenuto aribadire che il Body Scanner non produce effetti sulla salute. O forse dovremmo dire, non sembra produrre effetti sulla salute.

E’ fatto certo che, opinioni in merito a parte, dopo gli ultimi attentati pare iniziare anche per l’Italia l’era del body scanner.

E le radiazioni generate dai Body Scanner? Le autorità assicurano che non ce ne sono, del resto se l’America arrivasse a vietare l’ingresso ai viaggiatori non sottoposti a Body Scanner sarebbe altrettanto imbarazzante.

Viaggiatori frequenti, donne incinte, bambini: non si dovrebbe poter scegliere o almeno garantire il più alto livello di salute e assenza di influenze nocive a tutti i cittadini? Utopia.

Come al solito finchè ricerche scientifiche, in un futuro lontano e forse altrettanto casuale, non arriveranno a mettere in relazione una qualche gravissima malattia o malformazione con l’effetto di queste radiazioni, i Body Scanner saranno considerati a prova di bomba, nel vero senso della parola.