I borghi più belli d’Italia (suggeriti da Google)

da , il

    Fortezza San leo

    Come appaiono i borghi più belli d’Italia visti da Google? Alcune delle più belle località del nostro Paese sono state segnalate sul blog ufficiale italiano di bigG per far parte di un tour virtuale alla scoperta delle bellezze del nostro patrimonio storico e paesaggistico. Tutto dopo essere state visitate e dettagliatamente fotografate dalle squadre di tecnici di Google Maps che grazie alla comoda piattaforma Street View rimandano in rete alcuni degli scorci più pittoreschi e affascinanti dei borghi più belli d’Italia. Andiamo alla scoperta di questi itinerari che si espandono da Nord a Sud Italia, che sono degli autentici gioielli turistici, dalla Valle D’Aosta alla splendida Sicilia, luoghi che saranno amati da tutti i viaggiatori che cercano da ammirare le bellezze senza tempo dei borghi italiani più belli.

    Etroubles (Valle d’Aosta)

    Cominciamo il nostro viaggio virtuale nei Borghi più belli d’Italia con Etroubles, che si trova in Valle d’Aosta. E’ un piccolo comune di soli 491 abitanti e si trova nella Valle del Gran San Bernardo. Da segnalare il vecchio campanile storico, costruito in pietre di taglio su piano quadrato nel 1480 con il portale di legno scolpito del XVII che era l’ingresso della vecchia chiesa.

    San Leo, Rimini

    In Emilia Romagna, in provincia di Rimini sorge San Leo, giudicato tra i Borghi più belli d’Italia 2015. E’ rinomata la sua fortezza medievale perfettamente conservata. Dai suoi quasi 600 metri d’altezza, la rocca di San Leo domina la vallata del Marecchia e un panorama di boschi, picchi rocciosi e calanchi che si spinge fino al mare.

    Sermoneta, Latina

    Nel Lazio è Sermoneta, in provincia di Latina, ad essere stata scelta come uno dei borghi più bello d’Italia e già dal 2013 è uno dei borghi medievali più preservato d’Italia. Nei dintorni della località citata persino nell’Eneide troviamo anche l’abbazia di Valvisciolo, una perla dell’VIII secolo.

    Castellabate, Salerno

    In Campania, in provincia di Salerno sorge Castellabate, il cui centro storico, compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, è riconosciuto dall’Unesco ”Patrimonio dell’umanità” nell’ambito del programma Man and Biosphere.

    Bova, Reggio Calabria

    In Calabria, in provincia di Reggio Calabria merita una menzione Bova, comune di 442 abitanti. Con la sua cattedrale dei primi secoli DC, il borgo è uno dei centri più importanti dell’isola grecanica della provincia di Reggio e vanta una lunga storia di cui rimangono molte tracce come il Castello Normanno sullo sperone roccioso, la Torre Normanna e la chiesa di San Leo con la statua di marmo bianco di Pietro Bernini.

    Gangi, Palermo (Sicilia)

    Nell’Isola più a Sud d’Italia, la Sicilia, in provincia di Palermo si mette in mostra sul Monte Marone Gangi, erede della mitica cittadina di Engyon. Fuori dalle vie spettacolari del borgo, dove si susseguono palazzi, chiese e torri, c’è da segnalare anche il Castello Trecentesco e il Santuario dello Spirito Santo, unico in tutta l’Europa, con all’interno le opere pittoriche del Fumagalli e di G. Vazzano.