Viaggio Route 66: itinerario e tappe della via più celebre d’America

Sognate da sempre di poter percorrere la Route 66? Scoprite l’itinerario e le tappe per poterlo affrontare al meglio e riuscire a vedere quante più cose possibili.

da , il

    Route 66

    Sognate da sempre di poter percorrere la Route 66? E’ importante conoscere l’itinerario e le tappe per poterlo affrontare al meglio e riuscire a vedere quante più cose possibili. La mother road, la strada madre che fu costruita nel 1926, fu la prima a collegare l’est con l’ovest, da Chicago a Los Angeles, ed è senza dubbio uno dei tragitti più affascinanti d’America. Siete pronti a scoprire l’intero percorso della Route 66?

    Route 66: la storia

    Route 66 storia

    La Route 66 è il simbolo del sogno americano, della ricerca di un futuro migliore, andando verso la soleggiata California, correndo per quasi 4000 km attraverso altopiani e bassopiani centrali monotoni e sempre uguali, grandi praterie, imponenti deserti e infine la costa del pacifico. Quella meta tanto agognata da migliaia di americani, che negli anni ’20 intrapresero un viaggio che sarebbe poi diventato simbolo di libertà e di ricerca interiore, ancora oggi ha un fascino quasi esotico e attira turisti da tutto il mondo che vogliono intraprendere ‘Il viaggio’.

    Dal 1956 in poi, iniziò il declino della mother road, dovuto alla costruzione di un sistema di autostrade molto più veloci ed efficienti. Fu così che tutte quelle piccole attività commerciali nate sulla Route 66 iniziarono pian piano a perdere clienti e, di conseguenza, a chiudere. Ma oggi forse è proprio questo il loro fascino: motel, distributori di benzina, ristoranti e negozi, conservati come erano negli anni ’50, sono una peculiarità che caratterizza il viaggio dall’inizio alla fine e gli dà quell’aria retrò che si va cercando se si sceglie di passare due settimane di vacanza in questo modo alternativo ed affascinante.

    Route 66, le tappe: Chicago

    Chicago

    Il percorso della Route 66 attraversa ben otto stati (Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, New Mexico, Arizona e California): inizia a Chicago, in Illinois, la città dell’architettura moderna, con le costruzioni di Mies Van Der Rohe, Louis Sullivan e Frank Lloid Wright che si trovano nelle piazze o davanti agli ingressi dei palazzi. Fermarsi un paio di giorni qui, prima di partire per il grande viaggio, è sicuramente un’esperienza da non perdere.

    Dopo aver visitato la città, ci si reca al Grant Park, dove la vecchia Route 66 aveva origine, e si prosegue verso Adams Street: qui si entra nel cuore dell’America. Con una sosta a Springfield, la città natale di Abramo Lincoln, si prosegue il giorno seguente verso Sant Louis, in Missouri. In questa splendida città situata sul Mississippi si può visitare la fabbrica di birra più grande del mondo, la Anheuser-Busch Brewery, fare una crociera sul fiume o vedere il Missouri Botanical Gardens.

    Route 66, le tappe: Missouri

    Meramec Caverns

    In Missouri si trova l’attrazione più famosa della Route 66, le Meramec Caverns: un luogo di storici ritrovamenti, come il nascondiglio del fuorilegge Jesse James. Viaggiando attraverso la terra di Marc Twain si arriva a Springfield per il pernottamento, ed il giorno seguente si riparte alla volta di Oklahoma City. Viaggiando attraverso la zona nord est del Kansas, si percorre un breve tratto della vecchia Route 66, fino ad arrivare in Oklahoma.

    Route 66, le tappe: Texas

    Cadillac Ranch

    Da Oklahoma City si riparte per vedere finalmente un tratto caratteristico della ‘Main Street America’, attraversando piccoli paesi e negozietti che fanno rivivere i tempi d’oro della mother road, e fermandosi al Trading Post di Bethany, per acquistare gadget originali della Route. L’atmosfera che si vive durante la giornata continua al Route 66 Museum di Clinton e arrivati ad Amarillo, in Texas, ci si gode un meritato riposo.

    Ad Amarillo si trova un’altra attrazione storica, il Cadillac Ranch, con dieci Cadillac piantate nel terreno in posizione verticale con la stessa inclinazione della piramidi d’Egitto. Da Amarillo si prosegue verso Tucumcari e da qui si arriva a Santa Fè, la seconda città più vecchia d’America, in cui si può apprezzare il Pueblo del sud ovest e il mercato locale di arti e mestieri degli Indiani, che si tiene ogni giorno davanti al Palace of the Governors. Da qui si prosegue verso Albuquerque, circondata dalle splendide Sandia Mountains.

    Route 66, le tappe: dal Gran Canyon a Los Angeles

    Gran Canyon

    Da Albuquerque si riparte passando per Gallup, un’altra sosta obbligata della Route 66, e per il Parco Nazionale Petrified Forest con la sua vista mozzafiato sul panorama naturale offerto dalla foresta pietrificata, fino ad arrivare alla città di Flagstaff e, più a nord, allo spettacolare Grand Canyon, che merita sicuramente una sosta. Un’altra meta irrinunciabile è sicuramente Las Vegas, che si raggiunge dopo essere passati per Williams, cittadina piena di ristoranti e negozi caratteristici rimasti invariati dagli anni d’oro della Route 66.

    Da Las Vegas si passa attraverso il suggestivo deserto del Mojave e si raggiunge la città fantasma di Calico con la sua miniera d’argento, per arrivare infine nella soleggiata Los Angeles, dove la Route 66 si trasforma nel viale di Santa Monica per poi finire sulla Santa Monica Boardwalk e sull’Oceano Pacifico.

    Il viaggio sulla Route 66 è un’esperienza che, una volta vissuta, vi cambierà e vi rimarrà per sempre nel cuore. Potete intraprenderlo in auto o in moto con l’itinerario da noi suggerito, ma ci sono anche altri modi per farlo. Certo è, che non ve ne pentirete sicuramente. Cosa state aspettando a partire?