Tra Asia e America: Ieoh Ming Pei riceve la Royal Gold Medal

da , il

    Ieoh Ming Pei è un architetto che lavora tra Cina e Stati Uniti, prendendo stimoli e ispirazione da una cultura che varca le soglie tra Occidente e Oriente. Attualmente è stato insignito della più alta onorificenza nell’ambito dell’architettura Royal Gold Medal.

    Il 92enne Ieoh Ming Pei, nato in Cina a Canton, e naturalizzato americano ha ricevuto uno dei più prestigiosi premi al mondo per l’architettura durante la cerimonia presso il Royal Institute of British Architects (RIBA) a Londra.

    L’architettura in molte città al mondo rappresenta un patrimonio unico per conoscere la vita e la società che caratterizzano la realtà di un Paese. Oggi la Royal Gold Medal ha voluto celebrare il contributo dell’architetto Ieoh Ming Pei per l’apporto creativo e tecnologico al mondo dell’architettura nel lavoro svolto in un’intera vita.

    La regina Elisabetta ha personalmente consegnato il premio all’architetto Ieoh Ming Pei, considerato uno degli ultimi grandi maestri dell’architettura modernista.

    Ieoh Ming Pei dalla Cina si è spostato negli Stati Uniti, lavorando in tutto il mondo con pietra, calcestruzzo, vetro e acciaio, ma ha continuato a approfondire ed esplorare le contaminazioni tra essenzialità e leggerezza proprie della sensibilità orientale, unendole alle tradizioni dell’architettura dell’Occidente. Oggi con la Royal Gold Medal Ieoh Ming Pei riceve l’ennesimo riconoscimento per l’avanguardia delle sue creazioni architettoniche.