Invasione di lumache giganti, le zone colpite corrono un grave pericolo: quali sono

Invasione di lumache giganti manda in panico un intero paese. Esseri umani e ambiente sono in serio pericolo.

pericolo lumache giganti
pericolo lumache giganti- viaggi.nanopress.it

Un interno Paese è sotto attacco. Le lumache giganti lo hanno letteralmente invaso e fermarle sembra davvero impossibile.

La situazione fuori controllo che sta interessando un Paese del Sudamerica sembrerebbe riprodurre la scena di un film horror di fantascienza. Solo che in questo caso l’essere umano è davvero in pericolo.

Invasione di lumache giganti in Venezuela: una vera piaga

Il Venezuela sta combattendo una battaglia che sembra proprio difficile da vincere. Il nemico è rappresentato dalla lumaca gigante africana Achatina fulica la quale si sta riproducendo in maniera sempre più rapida e incontrollabile.

Invasione di lumache giganti
Invasione di lumache giganti – viaggi.nanopress.it

Il suo proliferare potrebbe rappresentare un serio pericolo per l’uomo e per l’ambiente. È infatti capace di annientare gli habitat naturali, quello umano compreso, e di far soccombere le specie autoctone dei luoghi che inizia a invadere.

Non a caso questo gasteropode è presente nella lista delle cento specie invasive più pericolose del nostro Pianeta.

L’Achatina Fulica non è solo dannosa per i raccolti, ma anche per l’uomo perché trasporta con sé dei parassiti molto pericolosi, talvolta letali, che causano una patologia chiamata meningite aosinofila.

Cosa sono le lumache giganti africane e perché si diffondono

Più che lumache, sarebbe più corretto chiamarle chiocciole. Si tratta di una specie originaria dell’Africa, molto invasiva e pericolosa sotto molti punti di vista. Sono infatti animali alieni capaci di intaccare la biodiversità globale.

Queste chiocciole giganti vengono spesso acquistate illegalmente e utilizzate come animali d’appartamento da esporre all’interno di teche di vetro. È proprio questo uno dei motivi per il quale questo esemplare si sta diffondendo e sta invadendo interi Paesi.

L’introduzione in America di questi animali è dovuta principalmente alla liberazione di esemplari tenuti in cattività. Questi eventi non sono di certo cosa nuova.

Già in Florida in passato la popolazione dovette fare i conti per ben 10 anni con le lumache giganti prima di eliminarle dall’area interessata. Tutto questo perché un ragazzo aveva portato ai suoi familiari tre esemplari di lumaca gigante come souvenir una volta di ritorno dal suo viaggio alle Hawaii.

Solo che i parenti decisero di liberare gli esemplari in giardino dando origine a una piaga che costo circa un milione di dollari per essere debellata del tutto. O quasi, visto che di recente la Florida ha di nuovo riscontrato il problema.

Un grosso problema per ambiente e essere umano

Le invasioni di animali alieni è sempre un grosso problema, sia per la salite umana sia per l’ecosistema in generale. Il Venezuela ha già lanciato lo stato di emergenza e sta cercando di contenere il più possibile l’invasione.

La vera sfida è proprio quella di trovare un modo per debellarle senza creare nuovi danni per l’ambiente, già messo a dura prova da questi gasteropodi. Ma per quale motivo, esattamente, questi esemplari rappresentano un pericolo?

Perché sono grandi

Queste chiocciole possono raggiungere fino i 20 centimetri di lunghezza. Sono piuttosto grandi e il loro aspetto innocuo attira spesso i bambini e i nostri amici a quattro zampe che possono di conseguenza essere “attaccati” dai parassiti che trasportano.

lumaca gigante africana
lumaca gigante africana – viaggi.nanopress.it

Per essere infettati basta ingerire ortaggi e verdure lavate male su cui erano deposte le uova oppure alimenti entrati in contatto con la chiocciola crudi o cotti che siano.

Perché sono voraci

Le lumache giganti africane sono in grado di divorare in breve tempo più di 500 tipi differenti di piante. Questo rappresenta una seria minaccia per l’agricoltura, l’economia e le aree naturali dei Paesi colpiti.

Inoltre sembrerebbe divorino anche plastica, copertoni e stucco con il quale ricostruiscono il proprio guscio in caso di rotture.

Perché si riproducono velocemente

L’Achatina Fulica è un animale ermafrodita: ogni singolo esemplare può quindi facilmente riprodursi in alcuni casi anche senza la presenza di un partner. Può deporre ogni anno dalle 400 alle 1600 uova e il loro ciclo vitale dura anche fino ai nove anni.

Perché non hanno predatori

Trattandosi di animali alieni, non hanno predatori naturali nelle zone in cui si introducono. Questo le rende particolarmente forti e competitive con le specie autoctone che potrebbero in breve tempo essere sottomesse e letteralmente sostituite da questi nuovi esemplari.

Perché trasmettono malattie

Le chiocciole giganti africane possono trasmettere il nematode, un parassita che una volta ingerito può provocare la meningite eosinofila. Questa malattia può portare alla morte nei casi più gravi, mentre in tutti gli altri causa mal di testa, formicolio, flessione involontaria dei muscoli e coma.

Su cento persone infette, per esempio, in Ecuador le chiocciole hanno ucciso tre uomini, e in altri paesi come il Venezuela hanno causato un numero considerevole di malati.

Nella maggior parte dei casi di infezione, la gente tocca le chiocciole e poi il cibo, favorendo la trasmissione del parassita. Un rischio maggiore si ha quando si ha a che fare con esemplari ancora piccoli che possono non essere notati per esempio sulla lattuga e sulle verdure.

Come debellarle

Attualmente l’unico modo per debellarle sta nell’utilizzo di un molluschicida a base di metaldeide, un potente pesticida utilizzato spesso come combustibile solido per accendere caminetto o barbecue. Una strage che di certo si sarebbe potuta evitare se l’uomo non avesse messo come al solito il suo zampino.