I posti migliori dove emigrare e vivere con pochi soldi: dalla Thailandia alla Costa Rica

da , il

    Quali sono i posti migliori dove emigrare e riuscire a vivere con poco? In questo periodo di grave crisi economica ce lo stiamo chiedendo un po’ tutti: tra chi sogna di trasferirsi in paradisi esotici e chi invece sta cercando più concretamente di fare il grande passo e trasferirsi all’estero in cerca di un futuro migliore, sono soprattutto i giovani, in Italia, a lasciare il paese sperando in prospettive più rosee. Certo l’ideale sarebbe riuscire a trasferirsi in un posto in cui il costo della vita sia minore rispetto a quello italiano, per non doversi ritrovare al punto di partenza ma con in più le differenze di lingua e cultura e la lontananza da famiglia e amici a gravare sulla vita di tutti i giorni. Le particolarità delle destinazioni proposte da Opentravel sono due: esse fanno parte delle mete più belle ed esotiche del mondo, e si può viverci con 350/400 euro al mese al massimo.

    Il primo paese è l’esotica Thailandia, gettonata meta turistica anche da parte degli italiani ormai da anni, grazie alle sue spiagge esotiche e alle sue bellezze naturali, come la suggestiva Grotta Tham Nam Lang, nell’estremo nord-ovest del paese, al confine col Myanmar. Ma tornando ai consigli di Opentravel sul vivere in Thailandia con pochi soldi, certo bisogna tenere presente, per questo stato come per i successivi, che 350 € al mese non garantiscono una vita da ricchi, e che comunque bisogna scegliere con cura dove alloggiare, perchè più ci si allontana dalle mete turistiche, più i prezzi degli affitti e in generale il costo della vita scendono. Se evitate le mete turistiche più frequentate quindi, è possibile trovare anche un modesto appartamento in qualche suggestivo quartiere non centrale di Bangkok ad una cifra ragionevole. Anche il costo del cibo non è alto come quello italiano: certo non troverete i nostri spaghetti alla carbonara, ma scoprire la cucina locale come pollo con riso o noodles venduti nelle famose bancarelle stradali, vi farà mangiare risparmiando, al costo di circa 150 € al mese.

    Ma restiamo in Asia, perchè un altro paese con un costo della vita molto basso è la Cambogia: con 350 € al mese si può vivere nella capitale Phnom Phen, che sta diventando una meta sempre più popolare tra gli stranieri. Con 150 € al mese è possibile trovare un alloggio, e un pasto costa meno che in Thailandia, 1,50 €, mentre una birra costa circa 0,70 centesimi; i costi della vita nei vicini Laos e Vietnam sono simili a quello della Cambogia.

    Per rimanere sempre in Asia e in tema di mete esotiche, anche le Filippine sono un paese con un basso costo della vita: anche se nella capitale Manila gli affitti sono più cari (circa 255 € al mese) basta spostarsi un po’ per risparmiare, e per il cibo si spendono in media circa 140 € al mese incluso qualche lusso in più. Per esempio Cebu è una delle zone più sviluppate e attrezzate delle Filippine, con centri commerciali, spiagge e campi da golf, e un appartamento costa circa 100 € al mese, mentre a Damaguete City bastano anche meno di 30 € al mese. Ci spostiamo ora in Centro America per un’altra calda e soleggiata meta, la Costa Rica. Qui i prezzi sono tra i più bassi del mondo, ed è possibile vivere nella capitale San Josè con circa 425 € al mese dividendo l’appartamento con qualcuno. I prezzi sono molto contenuti: mangiare al ristorante costa 3,50 € con il dessert, un pacchetto di sigarette costa 0,90 centesimi e fare la spesa al mercato costa circa il 30 per cento in meno che al supermercato. Se poi ci si allontana dalla capitale, i prezzi scendono ancora: a una settantina di chilometri, con meno di 180 € si può vivere in un appartamento di dimensioni medio-piccole.

    Il Belize è l’ultimo paese proposto da Opentravel, ma non per importanza: è uno dei più bei paesi del Centro America, con spiagge bianche e mare cristallino, un clima subtropicale e uno degli ecosistemi marini più belli del mondo, per gli amanti delle immersioni. Il costo per una casa grande a Cayo, a un’ora di macchina da Belize City, la capitale, è di soli 210 € al mese, che divisi con un paio di coinquilini o amici diventano solo 70. Come in Costa Rica, comprare il cibo al mercato costa molto meno, e spostandosi più lontano dalla capitale ovviamente i prezzi dell’affitto si abbassano. In Belize esiste anche un programma per gli over 45: grazie al Retired Person’s Incentive Program si possono pagare meno tasse.