I mezzi di trasporto più strani del mondo: le soluzioni più bizzarre per spostarsi

da , il

    Se siete amanti dei viaggi on the road non lasciatevi scappare il piacere di sperimentare i mezzi di trasporto più strani del mondo. Se non siete tipi da villaggio sapete bene che per assaporare a fondo l’essenza di un luogo, è fondamentale viverlo vestendo i panni di un abitante locale e mai quelli di un volgare turista. Abbandonate quindi l’auto, la metro, il tram e persino la bici e lasciatevi trasportare, in tutti i sensi, dai mezzi locali, anche a costo di rimetterci in molti casi la comodità. In tanti paesi disseminati tra le pieghe del nostro pianeta troverete mezzi di trasporto davvero bizzarri, che varrà la pena provare anche solo per una volta…anche se forse non sarà del tutto sicuro. Pronti a scoprire i più insoliti del cosmo?

    Tuk-tuk

    Tuk-tuk

    In paesi del lontano oriente quali Thailandia, India, Nepal, Cambogia, Pakistan e Indonesia, il Tuk-tuk è certamente uno dei mezzi di trasporto più singolari e utilizzati. La maggior parte della popolazione infatti è solita muoversi lungo le vie con questo piccolo e barcollante furgoncino. Al primo sguardo avrà sicuramente portato alla vostra memoria il mitico Apecar che, sino ad una decina di anni fa, sfrecciavava per le vie del nostro paese, contando solo sull’appoggio di tre piccole ruote. Anche il Tuk-tuk è un autentico prodigio dell’ingegneria, è capace infatti di sopportare pesi incredibili e un numero impensabile di passeggeri, poggiando soltanto su 3 ruote. Non perdetevi l’opportunità di salirci!

    Rickshaws

    Rickshaws

    I rickshaw sono sottili biciclette-taxi, originarie dell’Asia. In passato venivano utilizzati per trasportare personaggi illustri, con il trascorrere del tempo, sono diventati più che altro un’attrazione turistica. E’ pur vero che in città come Bangkok, ancora oggi, il rickshaw è l’unico mezzo che consente di sgattaiolare abilmente nel fitto traffico automobilistico. Provatelo, questa esperienza vi farà salire l’adrenalina al massimo!

    Tram al contrario

    Tranvia al contrario

    La Germania, la vera patria dell’eccellenza a 360 gradi, non poteva farsi bastare un tram normale. Se la puntualità, la velocità e la pulizia sono qualità standard per i tedeschi, in che modo avrebbero potuto sottolineare la differenza con il resto del pianeta? Beh, cosa c’è di più diverso che farlo andare a testa in giù? Nella città di Wuppertal potrete salire sul Schwebebahn, uno speciale mezzo di trasporto che consente di osservare il paesaggio senza l’interruzione delle strade. La sensazione di essere sospesi a testa in giù non piacerà a tutti, ma rimane a tutti gli effetto un’esperienza davvero singolare…più che in tram, vi sembrerà di essere sulle montagne russe!

    Zattera di bambù

    Barca di bambù

    Se volete scoprire la natura incontaminata della Thailandia, la zattera in bambù rimane il mezzo più adatto per questo tipo di esperienza. E’ solitamente costruita con canne di bambù unite tra loro con vigore: consente di addentrarsi nelle parti più fitte della vegetazione e in parti di fiumi non percorribili con altri mezzi. E non preoccupatevi, non vi bagnerete nemmeno, il bambù infatti non lascia passare l’acqua.

    Beer Bike

    Beer-Bike

    Vi piace l’idea di gustare un’ottima birra comodamente seduti su un mezzo che vi mostrerà il meglio della città che avete deciso di visitare? Allora dovete assolutamente provare il beer bike, una sorta di mini bar ambulante, su quattro ruote, capace di ospitare sino a 19 passeggeri. Il paradiso per gli amanti della birra e per i pigri incurabili!

    Cocco Taxi

    Coco-Taxi

    Lo sapete che esiste un taxi a forma di cocco? Per vederlo vi toccherà andare a Cuba. Il cocco taxi ha una forma che ricorda il frutto da cui prende il nome ed è giallo. Potrebbe dare l’impressione di essere lento, in realtà invece è anche molto veloce. Fate attenzione perché il costo dipende dal tragitto e non dal numero di persone, perciò è meglio chiedere in anticipo.

    In alcuni luoghi poi si utilizzano gli elefanti oppure i buoi e ancora i cammelli a mò di taxi e dove a farla da padrone è l’acqua ecco che allora spunta il water taxi, come nell’intramontabile Venezia.