Per la festa di San Gennaro 2012 a Napoli la candela si accende con l’app

Festa di San Gennaro a Napoli
Festa di San Gennaro a Napoli
[fotoda nome=”AP/LaPresse”]

Per la festa di San Gennaro 2012 a Napoli, che cade proprio oggi 19 settembre, la candela si accende con l’app: ebbene sì, avete capito bene. Perchè a volte anche la tecnologia corre in aiuto della fede e allora tac, il devoto a San Gennaro può sentirsi partecipe dell’evento anche se non si trova a Napoli.
Come? Semplicissimo, accendendo una candela virtuale.
Basta scaricare sul proprio smartphone o iphone (o qualunque altro tablet di cui siete devoti) l’applicazione ‘Viva San Gennaro’ e il gioco è fatto: ovunque voi siate, infatti, avrete la possibilità di accendere una candela nella Cappella del Tesoro di San Gennaro a Napoli e di vederla brillare sullo schermo del vostro tablet.

Inutile dire che la notizia ha già fatto il giro del mondo: anche perchè i devoti di San Gennaro sono ben 25 milioni (non chiedetemi come hanno fatto a contarli) e ovviamente non tutti vivono a Napoli e dintorni, anzi non tutti vivono nemmeno in Italia o in Europa. E così sarà un potente sospiro collettivo di sollievo quello che si è scatenato nei cuori dei fedeli alla notizia che grazie alla tecnologia oggi sarà possibile sentirsi più vicini al santo partenopeo.

Essendo fortunatamente sfuggita al rischio della soppressione delle festività, quella di San Gennaro rimane una celebrazione molto sentita: quella di quest’anno avrà anche un’aurea internazionale, visto che scaricando l’app ‘Evviva San Gennaro’ e accedendo alla sezione ‘Accendi una candela’ si potrà inserire il proprio nome, la città nella quale ci si trova e anche il motivo o la grazia richiesta al santo.

La candela brillerà sul vostro tablet per due ore, ovviamente consumandosi poco a poco come se fosse vera. L’app è disponibile in tre lingue, italiano, spagnolo e inglese ed è stata realizzata dall’associazione Amici del Tesoro di San Gennaro, che ha pensato bene di inserire anche immagini del tesoro in questione (che tra l’altro è uno dei più ricchi del mondo e contiene la bellezza di 21.612 oggetti preziosi) e alcuni testi di spiegazione.

Ma non è finita, c’è un’altra applicazione per i devoti di San Gennaro: si chiama iSanGennaro, è gratuita ed è stata sviluppata da un dj napoletano deciso a trasportare su tablet il miracolo della liquefazione del sangue. Basta scaricare l’app e sul vostro display comparirà la teca col sangue: agitate il tablet, lasciatevi trasportare dalle nenie delle parenti di San Gennaro e il miracolo è avvenuto.