Eventi a Bologna per Natale 2011: tra mercatini, concerti e tradizione

da , il

    Il Natale a Bologna, tra mercatini e concerti, è esattamente tutto ciò che può desiderare chi, per queste vacanze 2011, abbia voglia di curiosare e divertirsi senza trascurare quel desiderio di tradizione, di casa e – perché no? – di coccole che ci prende un po’ tutti quando il calendario di dicembre scorre veloce verso la fine. Un ricco cesto di possibilità che variano dal colore delle bancarelle alla seduzione della musica che la città felsinea, da sempre ospitale, accogliente e un pizzico gaudente, riserva a chi non cede al richiamo delle mete esotiche, ma preferisce l’atmosfera ovattata e cordiale dei portici rossi.

    Mercatini di Natale a Bologna: regali e dolcezze

    Di rigore per chi si trovi a passare a Bologna in questo periodo, e fino all’Epifania, la visita a uno dei più antichi e caratteristici tra i numerosi mercatini di Natale che abbiamo in Italia. Il più famoso è senza dubbio il mercatino di Santa Lucia, nella suggestiva cornice dell’antico Portico dei Servi in Strada Maggiore: due ali di bancarelle dove scegliere le decorazioni per il nuovo albero di Natale o frugare tra mille statuine per trovare quella che mancava nell’angoletto del presepe.

    Golosissima invece la galleria natalizia di via Altabella, dove tutti i giorni dalle 9 alle 20, fino al 6 gennaio, accanto al piccolo artigianato, fa bella (e buona) mostra di sé l’arte pasticciera tipica del Natale, tra tuffi nelle numerose tradizioni regionali italiani e incursioni nella più fantasiosa e originale creatività dei cioccolatai.

    Non cede poi il suo primato tra i mercatini bolognesi quello storico della Montagnola e di piazza VIII agosto, dove alle consuete giornate di venerdì e sabato si aggiungono aperture straordinarie nelle domeniche del 4, 11 e 18 dicembre 2011, per trovare nel lungo giro tra bancarelle di abbigliamento, fiori, articoli per la casa e bigiotteria, la premura di un pensiero meditato o l’ispirazione per un dono dell’ultimo minuto.

    Ormai entrata da qualche anno stabilmente nel ventaglio delle proposte natalizie bolognesi è inoltre la manifestazione ViviNatale, fino all’8 gennaio in piazza XX Settembre, tutti i giorni dalle 10 alle 23:30. Una pista attrezzata per il pattinaggio su ghiaccio per chi vuole cimentarsi in uno degli sport invernali più divertenti, e attorno le caratteristiche casette di legno per chi cede al richiamo dei prodotti agroalimentari tipici del Trentino Alto Adige.

    Concerti di Natale: Bologna classica e pop

    Giovedì 15 dicembre alle 21 “Natale Rossoblu” al Paladozza (storico impianto sportivo polivalente, in piazza Azzarita 8, a due passi dal centro storico): una serata che coniuga musica, voglia di festa e solidarietà, condotta da Nina Senicar, con Gianni Morandi accompagnato dai Ridillo e i giocatori del Bologna FC a regalare al pubblico un corale buon Natale. Il ricavato sarà devoluto all’ospedale Gozzadini, clinica pediatrica universitaria della città.

    Mercoledì 21 alle 22, al Teatrino degli Illusi in vicolo Quartirolo, Franz Campi si esibirà dal vivo in “Meglio che scaricare un camion di mattoni”: monologhi, nuovi brani e omaggi ai grandi cantautori della tradizione italiana si mescolano in un percorso fatto di musica, teatralità e l’ironia cara a chi conosce il songwriter bolognese.

    Infine, per gli amanti delle sonorità classiche, Concerto di Natale al Teatro Consorziale di Budrio, il 23 dicembre alle 21, con la Giovane Orchestra d’Abruzzo diretta dal maestro Dante Milozzi. Vivaldi, Bach e Mozart, ancora sotto il segno della solidarietà: il ricavato andrà infatti all’Associazione Parkinsoniani di Bologna.