Carnevale 2011 a Putignano: le date della festa

da , il

    Il Carnevale di Putignano è uno dei più antichi e belli d’Italia. La sua storia comincia nel 1394 e da quel momento è diventato un appuntamento molto atteso non solo nel territorio pugliese ma anche a livello nazionale. Nella città barese, il carnevale dura molto più a lungo che altrove e i preparativi prendono avvio addirittura il giorno di Santo Stefano. Putignano deve presentarsi al meglio a quest’appuntamento e immancabili sono i suoi coloratissimi carri allegorici dove la satira è l’elemento principale.

    Chi non ha mai partecipato ad una sfilata del carnevale di Putignano, dovrebbe almeno una volta scoprire i colori e la festa delle maschere e dei carri della cittadina pugliese che scandisce l’evento con tanti appuntamenti da non perdere assolutamente. Uno dei carnevali più famosi d’Italia è il carnevale di Cento ma quello pugliese è da vivere anche solo per una giornata.

    Ciò che colpisce subito di questo carnevale, sono sicuramente i maestosi carri allegorici, realizzati in cartapesta che rappresentano ironicamente e satiricamente degli episodi della vita politica e del costume italiano di primissimo piano. Si cerca dunque di far andare oltre le apparenze e riflettere sui problemi della nostra società o del mondo intero.

    Per quanto riguarda la festa in se, ecco alcune date del carnevale di Putignano:

    • 2/02 Festa dell’orso, in cui un uomo travestito da orso viene catturato
    • 10/02 Giovedì dei Preti
    • 17/02 Giovedì dei Giovani Pazzi
    • 20/02 Prova generale
    • 24/02 Giovedì delle donne
    • 27/02 Prima sfilata ore 14
    • 3/03 Giovedì dei Cornuti
    • 6/03 Seconda sfilata ore 11
    • 8/03 Terza sfilata e Funerale ore 19

    Creatività e satira sono dunque alla base del carnevale di Putignano, i cui colori sono sempre vivi dal primo all’ultimo giorno.

    Avrete notato di sicuro che tra gli appuntamenti della manifestazione ci sono molti giovedì dedicati a categorie specifiche. Non ci si fa burla solo dei politici, il che sarebbe fin troppo facile, ma si svela in chiave ironica la vita di vari strati sociali, come preti, donne sposate, i single e anche gli uomini sposati, identificati come ‘cornuti‘.

    Il carnevale di Putignano termina come tutti gli altri il martedì grasso che quest’anno cadrà l’8 marzo. Alle 19 andrà in scena l’ultima sfilata di carri che farà da preludio al funerale di carnevale. In questa occasione si procederà con il rogo di un maiale di cartapesta che sta a simboleggiare tutti gli eccessi che ci si è concessi durante l’ultimo periodo. A seguire vi saranno ben 365 rintocchi della Campana dei Maccheroni, posizionata in piazza dove ci si ritrova per un ultimo bicchiere di vino ed un po’ di pasta.

    Il Funerale di Carnevale è molto pittoresco a Putignano. Esso comincia dal giorno antecedente il martedì grasso in cui per le vie della città scorre un corteo di gente che indossa costumi sacerdotali e che inscena il momento dell’estrema unzione di carnevale. Questa particolare processione comincia al mattino e termina alla sera. La città partecipa attivamente e anche i commercianti non mancano di offrire cibo e bevande a questi novelli sacerdoti. Il funerale in sè si verifica quando il martedì grasso, un corteo funebre vestito a lutto brucia il maiale di cartapesta.

    Il carnevale di Putignano è tutto da scoprire. Che stai aspettando?