Arenaways torna con i TrenHotel: viaggi dal nord al sud Italia

da , il

    Arenaways torna con i TrenHotel: viaggi dal nord al sud Italia

    Torna Arenaways, la società ferroviaria privata originariamente fondata nel 2006 dall’imprenditore Giuseppe Arena. E lo fa con i TrenHotel, delle carrozze che definire vagoni letto è riduttivo. La società ha acquistato delle nuove vetture e le ha dotate di tutti i comfort per il trasporto notturno dei viaggiatori, in quella che sembra l’inizio di una seconda vita per la compagnia che collegherà l’Italia dal nord-ovest al sud.

    La nuova cordata che ha salvato la compagnia del fallimento è la Go Concept srl, ed è composta da capitali italiani e austriaci. Giuseppe Arena, ora amministratore delegato, dichiara che si tratta di una “svolta epocale”, perché dimostra come con idee e progetti validi si attiri l’interesse degli imprenditori per trasformare in realtà quella che sembrava utopia. La compagnia riprenderà la mission di offrire un servizio di qualità a prezzi standard. E lo farà anche con la partnership di Trenitalia, che metterà a disposizione i suoi canali di vendita per l’acquisto dei biglietti dei treni Arenaways.

    In che cosa consistono i nuovi TrenHotel? Si tratta di carrozze ampie e spaziose che, proprio come un lussuoso albergo, mettono a disposizione camere e servizi per il pendolare notturno. 48 camere doppie con bagno e doccia, per un totale di 192 posti (carrozze Dream). 148 poltrone super-reclinabili con servizi in comune (carrozze Relax). Carrozze PRM (persone a mobilità ridotta) per passeggeri con problemi di disabilità motoria, dotate di ampi spazi e servizi igienici specifici. Carrozza ristorante, con 10 tavoli separati da vetro temperato, e carrozza caffetteria, con bar sempre aperto. E infine anche una carrozza a 8 posti dedicata a chi viaggia con animali domestici. Cena e colazione sono incluse nel prezzo: al ristorante per chi viaggia in cabina, al posto per chi viaggia in poltrona.

    Inoltre i treni consentiranno anche il trasporto di auto al seguito. Per ora le tratte presenti sono Torino‐Reggio Calabria e Torino‐Bari. In mezzo le fermate ad Asti, Alessandria (base per il carico delle auto), Genova, La Spezia, Foggia e Villa San Giovanni (dove avverrà lo scarico). Prevista per il futuro anche la tratta Torino-Roma-Napoli. I treni sono prodotti appositamente dalla società spagnola Talgo, nota per le sue carrozze al massimo del comfort e velocissime. Appartengono alla Renfe, la società di gestione del trasporto ferroviario in Spagna, con la quale Arenaways ha firmato un contratto di locazione quinquennale.

    Al momento non si conoscono ancora i prezzi dei biglietti, ma basterà collegarsi sul sito ufficiale di Arenaways per restare aggiornati. In ogni caso la biglietteria aprirà a giugno, e ricordiamo che i biglietti sono acquistabili anche attraverso il sito web di Trenitalia e le biglietterie e le agenzie di viaggi convenzionate.

    Foto: AP/LaPresse