Andalusia: dove andare al mare tra Costa del Sol e Costa de la Luz

da , il

    L’Andalusia è una regione piena di sorprese: dove andare al mare in questa calda e soleggiata terra spagnola, adesso che si avvicina sempre di più l’estate? L’Andalusia è una terra da sogno in cui c’è davvero tutto: dal turismo culturale a quello balneare, dal mare alle montagne, senza contare un clima davvero mite, che già in primavera raggiunge i 25-28 gradi e garantisce 320 giorni di sole all’anno. Tra le località turistiche della comunità autonoma, situata nella Spagna sud-occidentale, ce n’è per ogni esigenza: dalla vibrante Costa del Sol, con villaggi turistici, parchi divertimento, locali notturni, bar e ristoranti di ogni tipo per chi ama divertirsi e stare in mezzo alla gente, alla più tranquilla Costa de la Luz, dove la conformazione del territorio, con una costa che arriva anche ai 200 metri sul livello del mare, non ha permesso uno sviluppo urbanistico così massiccio; per questo motivo la costa al confine con il Portogallo è più adatta ad una vacanza rilassante da vivere a stretto contatto con la natura.

    La Costa del Sol, come abbiamo già accennato, è caratterizzata da località balneari molto frequentate e alla moda, che rappresentano l’espansione di piccoli villaggi di pescatori dalle caratteristiche casette bianche con i tetti rossi, i quali con il tempo si sono trasformati nelle città che oggi conosciamo, con alberghi, bar e locali notturni sorti attorno al caratteristico paseo del mar, il lungomare. Alcune tra le più famose sono Marbella, Fuengirola, Benalmadena e Torremolinos, che grazie alla grande varietà di strutture ricettive ed eventi diurni e notturni e alle lunghe spiagge dorate che le contraddistinguono accolgono turisti di ogni genere, dalle famiglie ai giovani in vacanza con gli amici. Un altro esempio di località della Costa del Sol è la graziosissima Nerja, che si trova al confine con la Costa Tropical: questa cittadina, anch’essa dalle origini marinare, offre un caratteristico centro storico con case bianche, negozietti e locali molto carini, spiagge attrezzate, possibilità di praticare sport acquatici e romantici ristoranti di pesce sulla spiaggia. Inoltre, a pochi chilometri dal centro, si possono raggiungere anche a piedi gli Acantilados de Maro, suggestive calle selvagge che si affacciano su un parco marino.

    La spiaggia di Cabo de Gata, vicino ad Almeria, è invece famosa per la sua splendida natura incontaminata, tanto da essere considerata da alcuni una delle più belle spiagge di tutta la Spagna: si tratta infatti di un parco naturale terrestre e marino di origine vulcanica, con spiagge di sabbia fine e piccoli paesini di pescatori ad incorniciarle. Ma le mete interessanti non sono finite, e nei dintorni di Malaga troviamo altri luoghi suggestivi: Ronda per esempio è uno storico villaggio arroccato su un’altura che si trova nell’entroterra, vicino a Marbella, e può essere l’ideale per una gita fuori porta proprio come Juzcar, un villaggio di pescatori vicino a Malaga soprannominato “la città dei Puffi”, in cui le case sono tutte blu.

    Nella più rilassante Costa de la Luz invece troviamo Bolonia, una delle spiagge principali, situata nella provincia di Cadice: questa spiaggia affacciata sull’Oceano Atlantico è praticamente deserta e costantemente battuta dal vento, caratteristica che la rende ideale per gli amanti del surf; alle sue spalle sorge un piccolo e suggestivo villaggio di pescatori, ma non è sempre facile trovare alloggio. Conil de la Frontera è invece un caratteristico paesino dalle case bianche, con spiagge dorate battute dal vento e un mare cristallino. Il suo vivace centro storico la sera è molto animato da localini e ristoranti, senza mai arrivare però al turismo di massa della Costa del Sol; inoltre qui gli alloggi sono abbastanza economici, e si possono affittare case con splendida vista sul mare anche a prezzi onesti. Da Cadice fino a Tarifa, meta famosa per gli amanti del windsurf e per i prezzi bassi, si incontrano altre spiagge incontaminate e poco affollate, tra cui segnaliamo Los Caños de Meca e Zahara de los Atunes.