Altro che deserto del Sahara, c’è anche in Italia: a pochi passi da te

Hai sempre sognato di vedere un deserto dal vivo, ma non ami i viaggi troppo lunghi? Ti diamo una bellissima notizia: ci sono dei deserti anche in Italia. 

Deserto in Italia – viaggi.nanopress.it

Il deserto italiano è un paesaggio meno conosciuto ma unico, dovuto principalmente al continuo cambiamento climatico che sta rendendo la terra sempre più secca.

In effetti, sfortunatamente, a causa del cambiamento climatico e della scarsità di acqua, la desertificazione in questo paese è una cosa sorprendente e bizzarra. Tuttavia, il paesaggio creato è mozzafiato e non può essere ignorato, prima che cambi di nuovo.

I meravigliosi deserti in Italia

Nel nostro paese abbiamo zone dove poter fare trekking, canyon, arrampicata e ammirare vere e proprie zone desertiche. Si trovano in molte zone, dalla Sicilia alla Lombardia, e alcune di esse sono molto famose, come il Deserto del Pozzillo in Sicilia, dove un tempo esistevano fiumi artificiali.

Il fiume Trebbia è anche un esempio speciale del deserto italiano. Questa zona è composta da terra bianca e arbusti. Oppure il Montespluga, situato in provincia di Sondrio.

La situazione ovviamente continuerà a modificarsi poiché il 20% dei suoli italiani diventerà desertico, soprattutto al sud, dove il forte caldo e i cambiamenti climatici sono notevolmente più forti. Basilicata, Puglia, Sicilia e Molise stanno vedendo i cambiamenti più rapidamente.

Ci sono deserti in Italia che sono luoghi sbalorditivi per caratteristiche e biodiversità, soprattutto in un Paese dove non siamo famosi per le zone desertiche, vederli è qualcosa di speciale, originale e insolito, e vale davvero la pena visitarli.

Montespluga – viaggi.nanopress.it

Vediamo in dettaglio altri deserti da non perdere

Un deserto da non perdere sicuramente sono le Dune di Piscinas in Sardegna, nella parte occidentale del paese conosciuta anche come il Piccolo Sahara italiano. Situato ad Arbus, è il deserto natuatle più grande di tutta Europa, ma ovviamente è più piccolo del Deserto del Sahara.

Ci sono mare blu e colline che regalano qualcosa di davvero incredibile nel contrasto cromatico. Le dune sono modellate dagli agenti atmosferici, quindi hanno una forma particolare, e il mare è molto azzurro e tanto caldo, ideale per nuotare. Potresti anche vedere le tartarughe marine che depongono le uova nella zona. Ed in più puoi fare surf, escursioni e campeggiare.

Anche il Lazio ha dei bellissimi deserti. Situato a Castelporziano, un sobborgo di Roma, una delle zone meglio conservate. Tra Torvaianica e Castelporziano, dove si trova la spiaggia di Capocotta nel territorio di Ostia. Sebbene il deserto si estenda per 5 km, non è strutturato come la Sardegna.

Tuttavia, è così importante e ospita una così ampia varietà di flora e fauna che fa parte di una riserva naturale. La tipica area mediterranea offre panorami mozzafiato su uno dei luoghi più belli del mondo. È molto facile visitare le dune di Capocotta in quanto c’è una passerella. Dopodiché, puoi arrivare direttamente in spiaggia a ammirare il tramonto.

Dune di Piscinas, Sardegna – viaggi.nanopress.it

Un altro deserto da visitare in Italia è il deserto di Accona in Toscana. La mancanza di pioggia e di uomini e l’erosione hanno creato questo deserto nell’800. Si chiamano le Badlands italiane, sono meravigliose e si estendono da Asciano a Montalcino. La zona ha un colore chiaro per via dei calanchi, ci sono dei campi di argilla, e i dintorni sono un vero e proprio deserto bianco.

Inoltre è possibile visitare Campo Imperatore, nel Gran Sasso, veramente emozionante. Castelluccio di Norcia ha una pianura particolare, con tante zone adatte al trekking e alle passeggiate. E un luogo dove si può ammirare la natura, che cambia e si sposa con il tipico profilo mediterraneo.