Le dieci città più belle al mondo per Lonely Planet

Le dieci città più belle al mondo per Lonely Planet
    Le dieci città più belle al mondo per Lonely Planet

    Se state cercando una meta di viaggio per le imminenti vacanze di Pasqua, la guida di viaggio più nota al mondo, Lonely Planet, ha stilato la classifica 2010 delle metropoli più belle del mondo, città in cui è impossibile non recarsi almeno una volta nella vita. Troverete sicuramente qualche spunto interessante

    Lonely Planet, guru mondiale in fatto di guide di viaggio, ha stilato la classifica sulle dieci mete assolutamente da non perdere nel 2010.

    In Italia Lonely Planet consiglia di visitare Lecce con le sue architetture barocche, la vita di piazza tipicamente italiana dove sorseggiare un bicchiere di vino o un espresso osservando l’indimenticabile facciata della Basilica di Santa Croce. Una città magica, tra un mare tutto da scoprire e i mille paesini che punteggiano la costa pugliese, da scoprire in moto o girovagando in auto.

    Nei ruggenti anni Venti è stata la capitale del ballo a cui ha dato nome: parliamo di Charleston, in America, dove il West Virginia offre ancora luoghi interessanti da visitare e un clima molto ospitale. Non a caso Charleston si è coronata per undici anni di fila con il titolo di Best-Mannered City in America.

    Negli anni Abu Dhabi da villaggio di pescatori è diventato celebre meta di viaggio famosa in tutto il mondo, grande specchio della cultura del Medio Oriente. Ambienti ultra chic in luoghi come l’Emirates Palace e suq affollati di gente urlante: qui tutto si mescola, attendendo la notte tiepida, da spendere in chiacchiere senza fretta e aroma di sheesha, il caratteristico narghil del luogo, da fumare unendo tabacco e aromi fruttati in un alambicco con acqua.

    Dal 2005, anno in cui era stata eletta Capitale Europea della Cultura, Cork ha sfavillato sempre di più. Nella città irlandese troverete tanti appuntamenti con l’arte, festival, locali, da non dormire mai. Un consiglio gastronomico? Provate il Cafe Paradiso, un posto carino dove trovare irresistibili menu e prezzi cheap.

    Cuenca, in Ecuador, è un’altra delle inedite città più belle al mondo da non perdere secondo Lonely Planet.

    Esempio di architettura coloniale spagnola, Cuenca vive nell’atmosfera delle sue tradizioni più forti e nel 2010 celebrerà i suoi primi dieci anni tra i siti del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

    Certamente non può mancare nella top ten 2010 Istanbul, capitale europea della Cultura 2010, insieme a Essen e Pecs. Affacciata tra Oriente e Occidente, qui due volti del mondo convivono creando intrecci straordinari: una città ai confini dell’Europa che negli ultimi anni sta generando un’esplosione incredibile di arte, come la prestigiosa Biennale d’Arte.

    Siete nei dintorni del Giappone? Non mancate di visitare Kyoto, dove alta tecnologia e grattacieli si mescolano a santuari antichissimi e rovine di una tradizione nipponica ormai lontana nel tempo.

    A Sarajevo la strada di Bašcaršija è da sempre il ritrovo di poeti, scrittori e musicisti. Cuore culturale e artistico del paese, dopo che la guerra ha distrutto gran parte della storia e del tessuto balcanico, oggi la città sta forse affrontando ciò che in futuro la accomunerà a Istanbul: luoghi al confine che all’improvviso diventano nuovi centri, nuclei palpitanti di arte, eventi e nuove tendenze.

    Efficiente e all’avanguardia, a Singapore trionfa l’anima green, attraverso i molti parchi presenti in città, come Fort Canning, Mount Faber e i Giardini Botanici.

    Tra le mete di viaggio 2010 Lonely Planet non poteva non consigliare tra le città più belle la prestigiosa Vancouver, che di recente ha ospitato i Giochi Olimpici Invernali, una città che fa presagire un Canada all’avanguardia, dove visitare moltissimi eventi, musei e arte.

    682

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ClassificheI più e i meno del mondo