NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

In quali nazioni si usa il bidet? Tour nei bagni di tutto il mondo

In quali nazioni si usa il bidet? Tour nei bagni di tutto il mondo
da in Curiosità dal mondo
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29/07/2015 08:51

    Bagni con bidet

    Esistono domande emblematiche che nella vita di un italiano medio assumono un tale peso da trasformarsi in veri e propri fardelli. Ad esempio, in quali paesi si usa il bidet? A riguardo non c’è nulla da scherzare, notoriamente la possibilità che, durante un viaggio all’estero, ci si possa trovare senza un bidet, genera nell’abitante dello Stivale uno stato di ansia paragonabile alla fobia per i piccioni. La motivazione, del resto, sorge spontanea: come farò a lavarmi? Onde evitare future crisi di panico pre-partenza, abbiamo pensato di indicarvi la densità di bidet nelle varie parti del pianeta. Ecco la toilet map.

    Sud Europa

    Grecia

    Il Bidet nasce proprio nel continente antico, per la precisione in Francia, tra il 1600 e il 1700. Non si conosce con certezza il nome del suo inventore, tuttavia viene attribuita a Christophe de Rosiers, che lo installò nel 1710 nella dimora della famiglia reale francese. Non ebbero grande successo, infatti in meno di dieci anni scomparvero letteralmente dalle case reali e rimasero soltanto nei bordelli. Attualmente, nella parte meridionale dell’Europa, è utilizzato in Grecia, Spagna, Portogallo e solo parzialmente in Francia (anche per via della sua cattiva fama), ma solo l’Italia ad amarlo smisuratamente.

    Nord Europa

    Nord Europa

    Il Nord Europa non lo considera minimamente, non ne comprende l’utilità, pertanto non lo utilizza. In Germania è quasi totalmente assente, come del resto nei paesi scandinavi e nell’est europeo.

    USA

    Bagni USA

    Compiendo un grande salto, ci spostiamo ora negli Stati Uniti. Gli americani pare abbiano scoperto il bidet durante la seconda guerra mondiale, frequentando i bordelli, gli ultimi luoghi che ancora lo possedevano. Anche in questo caso dunque, la storia del bidet è legata ad avvenimenti torbidi, situazioni poco pulite. Per questo la popolazione più anziana lo rifiuta, mentre quella giovane non sa nemmeno che esista.

    Sud America, Africa e Asia

    Bagni Africa

    Spostandoci in Sudamerica la situazione non migliora, soprattutto in Argentina e Brasile non ne troverete traccia. In Asia e Medioriente ancora meno. In Giappone invece, esiste una sorta di compromesso: il washlet, ovvero una sintesi perfetta e tecnologica di un wc con un bidet. Addirittura in terra nipponica, sovente, potrete trovare l’evoluzione del nostro bidet anche nei bagni pubblici, a dimostrazione della loto nota predilezione per l’igine personale.

    Medio Oriente

    Doccetta igienica

    FONTE FOTO WIKIPEDIA

    In molti paesi, al posto del bidet, potreste trovare una specie di doccetta, attaccata a un tubo connesso all’impianto idrico, solitamente posizionata al fianco del water. È molto utilizzata nei paesi del Medio Oriente, tanto che viene addirittura definita il bidet islamico.

    Oceania

    Bidet elettronico in Australia

    L’Oceania invece ha preso esempio dal Giappone e ha optato per una specie di bidet elettrico, da applicare direttamente sopra alla tazza del water. Nei siti australiani, dove vengono venduti, si parla del bidet tradizionale come di un prodotto desueto, ancora molto utilizzato in Europa. Questa nuova soluzione ha anche il vantaggio di occupare molto meno spazio in bagno. In alcuni casi, al posto del bidet elettronico, potreste trovare un contenitore con salviette umidifcate.

    960

    PIÙ POPOLARI