Viaggiare lavorando: 10 professioni per girare il mondo gratis

Viaggiare lavorando rappresenta una valida alternativa per chi ama girare ma non ha soldi a sufficienza. Ecco 10 professioni che consentono di lavorare viaggiando.

da , il

    Viaggiare lavorando rappresenta una valida alternativa per tutti coloro che hanno l’animo da viaggiatore e il portafoglio da mendicante. E’ un modo intelligente per evitare le vacanze nel giardino di casa, le domeniche d’agosto in piscina, un escamotage per dare sfogo ai propri impulsi atavici da viaggiatore, che potrebbe trasformarsi in un vero e proprio modus vivendi permanente. Pronti a scoprire le 10 professioni che consentono di lavorare viaggiando?

    La passione per i viaggi

    La passione per i viaggi accomuna sempre più persone nel mondo, c’è chi non può fare a meno degli hotel di lusso, ci sono le coppie mature che non rinunciano alla loro crociera annuale e poi c’è chi intende il viaggio come una filosofia di vita, ma non ha i soldi per farla propria. Per viaggiare a tasche vuote è fondamentale dunque, trovare un lavoro che da un lato consenta di mantenersi e dall’altro lasci il tempo sufficiente per esplorare la propria nuova meta. La Lonely Planet ha stilato l’elenco dei 10 lavori con cui è possibile autofinanziare i propri viaggi: pronti a scoprirli? Non perdetevi poi il bonus Nanopress: altri 4 lavori per chi ama viaggiare.

    Viaggiare lavorando come Guida turistica

    E’ il più classico dei mestieri legati al turismo: il bello di fare la guida turistica sta proprio nell’essere pagati per visitare luoghi di interesse storico, culturale e artistico, nel proprio paese o all’estero. E’ un lavoro dinamico, che coniuga perfettamente la necessità di lavorare con la volontà di scoprire posti nuovi, altrimenti non visitabili per mancanza di denaro. Molti tour operator richiedono alle proprie guide la conoscenza di almeno una lingua straniera e la disponibilità per una o due stagioni: ciò significa che, oltre al vostro regolare stipendio, avrete vitto e alloggio completamente gratuiti!

    Viaggiare lavorando come Insegnante di inglese

    L’enorme popolarità e diffusione della lingua inglese ha immediatamente fatto impennare la richiesta di insegnanti di inglese. Dunque se la conoscete bene e avete conseguito la certificazione per insegnare, avrete buone possibilità non solo di mantenervi all’estero nel corso di qualche vacanza, ma anche di fare carriera nelle scuole estere private, che solitamente si prendono cura anche di tutti gli incartamenti burocratici come permesso di lavoro e simili.

    Viaggiare lavorando alla pari in famiglia

    Per conoscere realmente la cultura di un Paese straniero, non c’è niente di meglio che vivere e lavorare con una famiglia del posto. Gli stipendi forse non sono sempre altissimi, ma rimane un’ottima occasione per migliorare le proprie competenze linguistiche, con il vantaggio di avere vitto e alloggio garantiti. Le uniche doti richieste sono l’amore per i bambini, un’età compresa tra i 17 e i 27 anni e, in alcuni casi, qualche valida referenza come baby sitter.

    Viaggiare lavorando in un albergo per sciatori

    E’ il lavoro ideale per gli amanti della montagna e dello sci. Lavorare in un hotel per sciatori significa trascorrere intere giornate sulla neve, e notti insonni nei locali del paese in cui ci si trova. Sì, perché difficilmente vi sposterete dal vostro piccolo paesino, per tutta la stagione invernale. Quindi se non amate più di tanto le vette innevate, optate per un’altra attività! Per questo impiego la concorrenza è piuttosto aggressiva, ma è anche vero che sono diverse le attività per le quali potete proporvi, dal maestro di sci, al semplice cameriere. Se puntate a diventare il maestro di sci ufficiale, avrete bisogno di un attestato che qualifichi la vostra esperienza e la vostra bravura, oltre che il permesso per lavorare come istruttore: le paghe non sono altissime, tuttavia i punti che conquisterete in fascino valgono di certo la partita!

    Viaggiare lavorando come Giornalista o scrittore

    Scrivere di viaggi, fare reportage su Paesi lontani o ambientare il proprio romanzo all’estero è il sogno di tanti, anzi probabilmente di tutti. Fare giornalismo è il modo migliore per girare il mondo, certo senza guadagnare cifre astronomiche, ma se avete buon fiuto per le notizie, potrete sempre provare a sottoporre la vostra idea per un reportage o un articolo al caporedattore di una rivista di viaggi. La cosa essenziale è che siate raggiungibili pressochè ovunque, che abbiate un buon collegamento internet e che siate in grado di proporre una storia che faccia appassionare il lettore senza annoiarlo. In bocca al lupo!

    Viaggiare lavorando in un bar o in un locale

    E’ la prima ancora di salvataggio per chiunque sbarchi in un Paese straniero: chiedere in ogni bar, pub o locale se stanno cercando dei camerieri. Lavorare dietro un bancone, servendo caffè in un self service americano o spillando birre in un tipico pub irlandese o inglese, probabilmente non vi farà diventare ricchi, ma è un ottimo modo per entrare in contatto con moltissima gente del posto, stringere nuove amicizie, immergersi nella cultura locale. In alcuni casi, potrebbero chiedervi se avete già avuto esperienze come barman o se avete lavorato in altri locali: state attenti a non mentire, è facile riconoscere chi ha già fatto l’equilibrista con vassoi colmi di bicchieri da chi è alle prime armi.

    Viaggiare lavorando come Cuoco

    Gli italiani sono sicuramente tra i più favoriti, visto che la cucina mediterranea è apprezzata e ricercata in tutto il mondo: per un hotel è un segno di sicuro prestigio poter offrire ai propri clienti piatti della tradizione italiana preparati da uno chef nostrano. Se siete dei cuochi e avete un attestato che qualifichi la vostra bravura ed esperienza in questo campo, allora non avrete problemi a trovare un lavoro come chef in un ristorante o in un hotel all’estero. Se invece non possedete alcuna qualifica, non gettate la spugna: spesso le cucine hanno comunque bisogno di personale meno qualificato che svolga compiti meno impegnativi, d’aiuto allo chef.

    Viaggiare lavorando in un’azienda agricola

    Se siete persone semplici, alla buona e non avete paura di sporcarvi le mani, esistono moltissimi lavori legati al mondo agricolo, per cui potete candidarvi. Un esempio? Potreste indossare i panni dei raccoglitori di frutta. In tutti i casi comunque dovrete partire da un unico requisito fondamentale: una buona resistenza fisica. I salari, anche in questo caso, non sono alti, tuttavia almeno l’alloggio è solitamente incluso…e pure la tintarella!

    Viaggiare lavorando come Volontario

    Cosa c’è di meglio che unire la passione per i viaggi alla soddisfazione di poter aiutare qualche realtà in difficoltà? Le opportunità per i volontari sono sempre numerose e variegate: spaziano dalle missioni internazionali a favore di popoli in stato di assoluta povertà, alla costruzione di alloggi o strutture di accoglienza per persone bisognose. Quasi sempre il vitto e l’alloggio sono compresi.

    Viaggiare lavorando nell’equipaggio di uno yacht

    Lavorare per pagarvi un passaggio in yacht non è una brutta idea: anche perchè vi offrirà la possibilità di scoprire insenature e baie nascoste che i turisti ordinari non possono nemmeno immaginare. Isole del mar Egeo, Oceano Indiano, Oceano pacifico, Caraibi, Antille: il mondo è ricco di luoghi incantati per cui perdere la ragione. Non si tratta di un lavoro semplice da svolgere, né facile da ottenere. E’ fondamentale la capacità di lavorare in team e uno spiccato senso di collaborazione e adattamento. Se vi ritrovate in questo profilo, che state aspettando? E’ il lavoro che fa per voi!

    Lavori per chi ama viaggiare: sulle navi da crociera

    Dopo avervi illustrato i dieci lavori con cui è possibile autofinanziare i propri viaggi, ecco ora le 4 proposte firmate Nanopress, 4 lavori per chi ama viaggiare.

    Avete mai pensato di lavorare su una nave da crociera? E’ certamente uno dei lavori per chi ama viaggiare, sembra fatto apposta: si è costantemente in viaggio, ogni sera (o quasi) si approda in un luogo diverso ed è anche possibile svolgere sulla stessa nave, diversi ruoli, quali ad esempio, cameriera, barista, aiuto cuoco. Ma esiste anche la possibilità di imbarcarsi per lavorare come estetista, pianista, animatore turistico. Insomma le navi da crociera offrono la possibilità di svolgere diversi lavori che fanno viaggiare. Se non soffrite il mal di mare, è un’opportunità da non lasciarsi scappare.

    Lavori per chi ama viaggiare: archeologo

    L’archeologo è uno di quei lavori che fanno viaggiare. Se siete appassionati di storia antica, oltrehé di viaggi, questo è l’impiego fatto su misura per voi: immaginate di partire per l’Egitto o la Giordania alla scoperta degli innumerevoli tesori perduti, custoditi in queste terre millenarie e tracimanti di storia e architettura. Per fare l’archeologo bisogna però avere una laurea e tanta volontà, perché i posti disponibili sono pochi e la concorrenza davvero agguerrita.

    Lavori per chi ama viaggiare: l’oceanografo

    Un altro lavoro per chi ama viaggiare è l’oceanografo. Un impiego perfetto per chi adora il mare ed è laureato in matematica o qualche altra facoltà scientifica. E’ uno di quei lavori che fanno viaggiare, regalando sempre forti emozioni e gratificazioni: permette, infatti, di studiare il mare, per comprendere meglio come funzionano gli ecosistemi e raccogliere campioni e prove per studi approfonditi. Per farlo è necessario possedere anche un brevetto da sub.

    Lavori per chi ama viaggiare: Lavorare con gli animali e la fauna selvatica

    Infine, tra i lavori che fanno viaggiare, c’è la figura che si occupa di natura e animali. Sono molti i professionisti richiesti nei posti più sperduti del pianeta, in mezzo alle foreste, nelle zone fredde e così via, per studiare il comportamento di alcune specie animali, o per comprendere certi fenomeni naturali. E’ chiaramente indispensabile avere una laurea in biologia, scienze ambientali oppure in veterinaria per poter fare questo genere di attività, ma se già ne siete in possesso, cogliete l’occasione! Cosa c’è di meglio che svolgere uno di quei lavori che fanno viaggiare e fare pure carriera immersi nella natura?