Statua di Steve Jobs inaugurata a Budapest: è la prima di una lunga serie?

da , il

    Statua di Steve Jobs inaugurata a Budapest: è la prima di una lunga serie?

    A Budapest è stata inaugurata una statua di bronzo in onore di Steve Jobs, scomparso a ottobre di quest’anno. Il monumento, alto due metri e pesante 220 chili, è stato realizzato dallo scultore Erno Toth su richiesta della Graphisoft, un’azienda ungherese che collabora con Apple dal lontano 1984.

    Sicuramente se la ricorderanno gli utenti Mac di lunga data, soprattutto gli architetti e gli interior designer, visto che il prodotto di punta di Graphisoft è ArchiCAD, un software per disegnare e progettare edifici.

    La statua è stata collocata nel Parco della Scienza di Budapest, per la precisione nel giardino del quartier generale della Graphisoft. E grazie ad essa l’Ungheria si è aggiudicata un nuovo record: la prima statua di Steve Jobs. Ma sarà subito copiata o rimarrà un caso unico al mondo?

    Se a Torino ha aperto la prima mostra italiana su Steve Jobs, a Budapest troviamo addirittura la prima statua in suo onore. Iniziative di questo tipo, in realtà, sembrano più trovate promozionali che espressioni di vera gratitudine e omaggio. Ma quella della Graphisoft sembra sincera, visto che il fondatore della compagnia, Gabor Bojar, ha affermato: “Jobs mi ha dato denaro e computer quando la Graphisoft era solo una piccola compagnia. Spero che la gente, passando di qui, trovi l’ispirazione“.

    La statua riprende Steve Jobs in maglione e jeans, il completo che utilizzava tutti i giorni, anche per la presentazione di nuovi prodotti: una maglia nera con collo a lupetto e un paio di Levi’s 501. Ai piedi si scorge una sorta di iPad con incisa una delle tanti frasi celebri di Jobs: “L’unico modo per fare un grande lavoro è amare quello che fai”.

    Chissà se i tanti turisti che visitano Budapest ogni anno, faranno bene il proprio lavoro e, tra un centro termale e un piatto di gulash, andranno a rendere omaggio al creatore di iPhone e iPad. O invece cercheranno l’ispirazione mangiando la torta di cioccolato più buona del mondo.