NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Spiagge più belle della Toscana: la top five delle imperdibili

Spiagge più belle della Toscana: la top five delle imperdibili
da in Classifiche, Spiagge, Spiagge italiane, Toscana, Viaggi in Europa, Versilia
Ultimo aggiornamento: Venerdì 16/09/2016 07:52

    Quali sono le spiagge più belle della Toscana? Si tratta di una delle regioni più ricche di bellezze naturalistiche, architettoniche e storiche di tutta Italia, un contenitore prezioso di borghi medievali, fiumi verde smeraldo, città antiche e lidi incantevoli. E’ difficile identificare le baie migliori in assoluto, anche perché è fondamentale sottolineare che la Toscana vanta spiagge attrezzate per bambini e giovani, incontaminate per gli amanti del trekking o dello snorkeling, insomma c’è l’imbarazzo della scelta. Noi abbiamo selezionato le 5 spiagge più belle sotto molteplici punti di vista: leggete e diteci, siete d’accordo?

    Cala del Gesso

    (Immagine via Flickr – Andrea Moroni, licenza CC senza modifiche) Cala del Gesso è raggiungibile dalla località di Porto Santo Stefano, attraversando la strada panoramica e poi la via dei Pionieri. Una volta arrivati nelle vicinanze, vi consigliamo di chiedere qualche informazione, non è semplicissimo raggiungerla, tuttavia ne vale assolutamente la pena: è una delle baie più belle di tutta la Toscana. Qui la sabbia è piuttosto fine e il mare oscilla tra cromie del turchese e del blu cobalto. A proteggere questa meravigliosa caletta c’è una ricca vegetazione.

    Cala Violina dall'alto Flickr

    (Immagine via Flickr – Michele, licenza CC senza modifiche) Nel cuore della Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino, in Maremma, si trova Cala Violina: è rivestita da un manto sabbioso e impalpabile, che si adagia morbidamente in acque incredibilmente cristalline. Alle sue spalle c’è la macchia mediterranea con i suoi arbusti, a proteggerla da sguardi troppo indiscreti. Ha sabbia bianca e mare molto trasparente. I suoi fondali, di rara bellezza, sono formati da banchi di Posidonia Oceanica e grandi massi di arenaria, tra i quali è possibile ammirare pesci delle specie più svariate. La Posidonia Oceanica solitamente è indice di grande pulizia e limpidezza delle acque, infatti Cala Violina è stata anche premiata da Lega Ambiente come una delle 11 spiagge più belle d’Italia. Il nome della spiaggia deriva da un insolito suono prodotto dalla particolare tipologia di sabbia che la riveste: al passo nudo degli uomini, ‘suona come fosse un violino’.

    Panoramica Cala Forno Wiki

    (Immagine via Wikipedia, licenza CC senza modifiche) All’interno del Parco Naturale della Maremma, protetta tra due promontori del Parco dell’Uccellina, nel comprensorio di Magliano in Toscana, a sud di Grosseto, si trova Cala di Forno. E’ una baia di sabbia fine, bagnata da un mare turchese. Spiaggia di Forno, oltre a vantare una bellezza insindacabile, custodisce anche un passato di importanza storica: nelle adiacenze della spiaggia veniva prodotto il carbone, che poi veniva imbarcato sulle barche proprio in questa cala. A testimonianza della sua storia passata, esiste ancora un edificio che ospitava la dogana, dove si pagavano le tasse per il commercio del carbone.

    Cala Grande Monte Argentario Common

    (Immagine via Commons Wikimedia, licenza CC senza modifiche) Cala Grande, come si evince dal suo stesso nome, è la spiaggia più ampia dell’Argentario. E’ perfettamente visibile dalla strada panoramica e raggiungibile percorrendo diversi sentieri immersi nella macchia mediterranea. Non è un percorso off limits, tuttavia non è adatto a tutti. In questo ampio lembo di spiaggia la vegetazione si inoltra quasi fino al mare. Le acque sono notevolmente trasparenti, ideali per praticare snorkeling o anche semplici nuotate.

    Feniglia Flickr

    (Immagine via Flickr – Nemo Canenas, licenza CC senza modifiche) Infine, nella top five delle spiagge più belle della Toscana, non può mancare Feniglia, un lungo lembo di terra che unisce il continente al promontorio dell’Argentario. Rivestita di sabbia fine e bianchissima, è protetta alle spalle da una ricca pineta e da un fitto bosco di macchia mediterranea. La spiaggia di Feniglia è facilmente raggiungibile, sia attraversando via mare la Laguna di Orbetello sia percorrendo la striscia di terra dopo Porto Santo Stefano e Porto Ercole. Qui potrete trovare anche diversi stabilimenti balneari, perfetti per chi viaggia in compagnia dei propri bambini o semplicemente è in cerca di comodità. Di Feniglia ricorderete i colori del mare e i profumi della ricca vegetazione circostante. Infine se il mare non dovesse bastarvi, potrete sempre addentrarvi nel cuore della Toscana dove scorrono molti fiumi balneabili, per un bagno fresco e rigenerante, lontano dalla folla del litorale.

    1229

    PIÙ POPOLARI