Salento, un volto di donna emerge dai fondali

Una splendida illusione ottica rende spettacolare la vista dall'alto dell'Isola dei Conigli: sul fondale di una insenatura appare il volto di una donna con gli occhi chiusi

da , il

    Salento, un volto di donna emerge dai fondali

    Meraviglioso Salento: una splendida illusione ottica – il volto di una donna con gli occhi chiusi – rende ancora più suggestiva la vista dall’alto dell’Isola dei Conigli. Nell’immagine aerea scattata da Gianluca Colella, infatti, s’intravede chiaramente un volto femminile: ‘una dea dormiente, protettrice dei pescatori’, il commento dell’autore, che spiega così lo scatto in cui appaiono evidenti i tratti del viso di una donna.

    Una figura femminile emerge dai fondali della baia turchese, nel cuore del Salento: nello scatto che riprende dall’alto l’Isola dei Conigli di Porto Cesario, in Puglia, s’intravede molto bene il volto di una donna con gli occhi chiusi.

    Lo scatto, diventato già virale, è opera di Gianluca Colella e sembra dimostrare un’antica tradizione che vuole una dea a proteggere quei luoghi. Secondo la leggenda, infatti, confermata dagli anziani pescatori salentini, una divinità femminile riposa tra le limpide acque di quel tratto di mare, ben nascosta all’interno della baia e a guardia degli abitanti del luogo.

    Un’immagine romantica che rende, s’è possibile, ancor più affascinante il mare della Puglia: dopo l’isolotto a forma di cuore (sempre a Porto Cesario, in località l’Approdo) e quello a forma di delfino (nelle acque di Santa Caterina di Nardò) ecco la ‘dea’ che emerge dai fondali. Un volto di donna con gli occhi chiusi ‘incanta’ quella che viene considerata l’isola più bella del Salento, l’Isola dei Conigli.

    La foto ha partecipato, infine, alla terza edizione della mostra L’essence de l’Art, svoltasi nel Palazzo Baronale di Novoli (Le), dal 14 al 16 luglio 2017.