Saint Etienne: cosa vedere nella cittadina francese

Avete in programma di passare da Saint Etienne, in Francia? Sapete cosa vedere in questa cittadina d'arte e di storia? Ecco tutte le bellezze da non perdere.

da , il

    St Etienne

    (Immagine via Commons.Wikipedia, licenza CC senza modifiche)

    Avete in programma di passare da Saint Etienne, in Francia? Sapete cosa vedere in questa cittadina d’arte e di storia? Circondata da una natura dolce e incontaminata, custodisce nella trama del suo tessuto territoriale, diversi musei, tra cui l’immenso Museo di Arte Moderna e l’interessante Museo della Miniera, una meravigliosa Cattedrale, nonché numerose vie pedonali ricche di vita e attività commerciali, nel quartiere Saint-Jacques. Pronti a scoprire cosa c’è da visitare a Saint Etienne?

    Cosa vedere a Saint Etienne: Museo di Arte Moderna

    Museo d'Arte Moderna

    Vale la pena iniziare il vostro tour di Saint Etienne dal Musée d’art moderne de Saint-Étienne Métropole, un punto di riferimento internazionale nel campo della arte moderna e dell’arte contemporanea. Inaugurato nel 1987, da Lorand Hegyi, tra le sue mura custodisce più di 19.000 opere di cui 1500 pezzi di design. Qui potrete ammirare tele di Pierre Soulages e Jean Dubuffet, opere dell’arte tedesca degli anni 1980, dell’Arte Povera, del movimento Support/Surface e molto altro ancora.

    Cosa vedere a Saint Etienne: Musee d’Art et d’Industrie

    Saint Étienne Musée d'Art et d'Industrie

    (Immagine via Commons.Wikimedia, licenza CC senza modifiche)

    Rinnovato dall’architetto Jean-Michel Wilmotte nell’ex Palazzo delle Arti, il Museo dell’Arte e dell’Industria di Saint Etienne è un vero e proprio scrigno prezioso di artigianato regionale. Il museo è composto da tre collezioni principali: passamaneria, cicli e armi. Grazie a queste raccolte è possibile scoprire il contesto industriale e sociale della regione. Una grande opportunità per conoscere da vicino la vera realtà di Saint Etienne.

    Cosa vedere a Saint Etienne: Musee de la mine

    Saint Étienne Musee de la Mine

    (Immagine via Commons.Wikipedia, licenza CC senza modifiche)

    Molto interessante è anche il Museo della Miniera: fondato nel 1991 e installato sul sito del pozzo Couriot, consente di addentrarsi in una vecchia miniera, scoprendo gli edifici storici del vecchio sito minerario:

    -Il dissipatore di grandi dimensioni;

    -La sala dei compressori e dei convertitori elettrici;

    -La stanza della lampade;

    -Il negozio di manutenzione delle locomotive elettriche;

    -Il tunnel dal pozzo della Loira.

    Il museo offre anche la possibilità di visitare tre spazi espositivi permanenti.

    Cosa vedere a Saint Etienne: la Cattedrale di San Carlo Borromeo

    Saint Étienne Cathedral

    (Immagine via Commons.Wikipedia, licenza CC senza modifiche)

    La cattedrale di San Carlo Borromeo è il cuore pulsante della vita religiosa di Saint-Étienne, nel dipartimento della Loira. La chiesa è sede del vescovo di Saint-Étienne. Il progetto per la sua costruzione risale al 1830 e divenne realizzabile grazie anche al contributo economico di re Carlo X, ragione per cui venne intitolata a San Carlo Borromeo.