Bagagli a mano, Ryanair cambia ancora le regole: novità da novembre 2017

I viaggiatori che scelgono Ryanair per i loro viaggi devono conoscere le novità sui bagagli a mano che entrano in vigore da novembre 2017

da , il

    Bagagli a mano, Ryanair cambia ancora le regole: novità da novembre 2017

    Novità in arrivo per i bagagli a mano Ryanair: il vettore low cost cambia le regole per il trasporto a bordo dei bagagli. I Viaggiatori sono dunque avvisati: dal primo novembre ci saranno alcuni cambiamenti sulle regole dei bagagli a mano da poter portare sull’aereo. Vediamo allora in cosa consistono le novità.

    NUOVE REGOLE RYANAIR SUI BAGAGLI A MANO

    Dal momento che in cabina sui voli Ryanair in genere non c’è abbastanza spazio per tutti i bagagli a mano portati dai viaggiatori, il vettore low cost ha deciso un cambio strategico per quanto riguarda il trasporto dei bagagli a mano dei passeggeri. Dal prossimo 1 novembre 2017 infatti, le regole sui bagagli a mano a bordo dei voli Ryanair cambieranno, vediamo come.

    BAGAGLI A MAN RYANAIR DAL PRIMO NOVEMBRE

    Per incoraggiare i clienti Ryanair a imbarcare in stiva i propri bagagli permettendo una riduzione del volume di quelli destinati alle cappelliere in cabina, l’azienda irlandese ha deciso di cambiare le regole sul trasporto dei bagagli su tutti i voli a partire dall’1 novembre, in maniera seguente:

    1) La franchigia del bagaglio registrato aumenterà da 15 a 20 kg (per tutti i tipi di bagagli);

    2) La tariffa standard per il bagaglio da 20 kg registrato sarà ridotta: da 35 euro a 25 euro;

    3) I clienti ‘normali’, ossia i clienti non prioritari potranno trasportare soltanto un bagaglio in cabina, quello più leggero. Il secondo bagaglio, ma soltanto se inferiore al peso di 20 kg, verrà imbarcato gratuitamente in stiva al gate d’imbarco.

    4) Solo i clienti che hanno acquistato l’Imbarco Prioritario (tra cui le tariffe Plus, Flexi Plus e Family Plus) potranno imbarcare due bagagli a mano in cabina. L’Imbarco Prioritario può essere acquistato a 5 euro al momento della prenotazione, oppure aggiunto alla prenotazione al costo di 6 euro ed è acquistabile fino ad un’ora prima della partenza del volo.

    Nel comunicato diffuso da Ryanair, a spiegare la nuova policy sul trasporto dei bagagli a mano è stato Kenny Jacobs, Chief Marketing Officer di Ryanair, che ha illustrato la scelta come necessaria per prevenire ritardi e rallentamenti, ormai sempre più frequenti al momento dell’imbarco. Tali novità costeranno al vettore irlandese “oltre 50 milioni all’anno” soprattutto per quanto riguarda la riduzione delle tariffe per i bagagli registrati. “Nonostante ciò – spiega Jacobs – siamo convinti che offrire bagagli più grandi a tariffe ridotte incoraggerà più clienti a considerare l’acquisto del bagaglio registrato, riducendo il numero di passeggeri che raggiungeranno il gate d’imbarco con due bagagli a mano, causa di ritardo dato l’elevato numero di bagagli da imbarcare al gate”

    “Ci auguriamo – prosegue – che permettendo a tutti i clienti che non hanno acquistato l’Imbarco Prioritario di trasportare un solo bagaglio a mano piccolo, stivando gratuitamente quello più grande, si accelerino le procedure di imbarco eliminando i ritardi causati dalla mancanza di spazio nelle cappelliere a bordo dei voli più pieni per ospitare 360 bagagli a mano. Le tariffe ridotte e l’aumento della franchigia per i bagagli registrati saranno in vigore a partire dall’1 novembre e speriamo che i nostri clienti siano soddisfatti dal risparmio che porterà la nostra nuova policy bagaglio semplificata.”