Rinnovo del passaporto scaduto: quanto tempo ci vuole e cosa serve

Rinnovo del passaporto scaduto: quanto tempo ci vuole e cosa serve
da in Documenti di viaggio, Passaporto
Ultimo aggiornamento: Giovedì 28/04/2016 15:30

    Rinnovo del Passaporto

    Il rinnovo del passaporto scaduto è una cosa che spesso ci coglie di sorpresa: sarà capitato anche a voi di credere che il vostro passaporto fosse ancora valido, per poi scoprire, pochi giorni prima della partenza, che in realtà era scaduto. Quelli sono attimi di puro terrore. Sì, perché il passaporto è necessario per tutti coloro che hanno intenzione di dirigersi in paesi non facenti parte dell’Unione Europea e negli Stati Uniti senza visto d’ingresso. Cosa fare dunque col passaporto scaduto? Cosa serve per rinnovarlo, quanto costa e soprattutto quanto tempo ci vuole?

    Dove rinnovare il passaporto

    Avete fatto l’amara scoperta che il vostro passaporto è scaduto: per il rinnovo, dovrete presentarvi con la documentazione necessaria (che vedremo tra poco) in uno seguenti posti: Uffici della Questura della propria città di residenza, Ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza, Carabinieri, Ufficio postale, Ufficio comunale locale.
    Una volta che avrete consegnato tutto il necessario all’ufficio a cui vi siete rivolti, quest’ultimo provvederà ad inviare l’intera documentazione alla Questura di competenza, che a sua volta avvierà una serie di controlli e verifiche, prima di emettere il passaporto rinnovato.
    Anziché andarlo a ritirare fisicamente, se preferite, potete farvelo consegnare a domicilio, tramite Posta Assicurata. Se non potete andare di persona, potete inviare qualcuno al posto vostro, purché abbia con sé un documento di delega, correttamente compilato.

    Documenti necessari per il rinnovo del passaporto

    Cosa serve per il rinnovo del passaporto scaduto? Prima di precipitarvi in uno degli uffici competenti, procuratevi tutto quello che segue: -2 foto tessera delle dimensioni richieste dalle prescrizioni della Polizia di Stato, per fare il passaporto; -La copia del versamento sul c/c postale n. 67422808 intestato al Ministero dell’Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro, indicando nella causale del bccp: ‘Importo per il rilascio del passaporto elettronico di € 42,50 per il libretto di 32 pagine’; -1 contrassegno telematico da 73,50 euro, quale contributivo amministrativo, acquistabile in qualunque tabaccaio; -Un documento di riconoscimento; -Il passaporto scaduto va sempre riconsegnato, anche se le 32 pagine sono state completate. Nel caso in cui l’abbiate perso o ve l’abbiano rubato, dovrete allegare alla domanda, la relativa denuncia di smarrimento o furto; -Il documento di domanda per il rilascio del passaporto è possibile scaricarlo direttamente dal sito della Polizia di Stato. Importante: dal 24 giugno 2014, non si paga più il bollo annuale di 42,50 euro.

    Tempistiche per il rinnovo del passaporto

    Quali sono i tempi di rilascio per il passaporto? Considerate in media almeno 30-40 giorni lavorativi per poter stringere tra le mani il vostro nuovo passaporto. Se possibile, conviene sempre evitare di attivare l’intera procedura nei periodi di fuoco, ovvero nei mesi estivi o in prossimità delle festività natalizie, perché gli uffici rischiano di essere oberati di pratiche e i tempi potrebbero allungarsi sensibilmente.

    Costi per il rinnovo del passaporto

    Quali sono i costi effettivi per il rinnovo del vostro passaporto? Innanzitutto è importante chiarire che il rinnovo di un passaporto scaduto, perso e duplicato costa esattamente quanto richiedere il rilascio del passaporto per la prima volta. Dovrete dunque spendere 73.50 euro, quale contributivo amministrativo, a cui dovrete aggiungere un versamento di 42,50 euro, intestato al Ministero dell’Economia per Rilascio Passaporto Elettronico. Più il costo delle foto, se proprio volete essere super precisi. INFO SUL SITO DELLA POLIZIA DI STATO

    688

    PIÙ POPOLARI