Ponte del 2 novembre: dove andare per ricaricare le energie

Ponte del 2 novembre: dove andare per ricaricare le energie
da in Consigli di viaggio, Vacanze in Italia
Ultimo aggiornamento:
    Ponte del 2 novembre: dove andare per ricaricare le energie

    Dopo aver detto definitivamente addio all’estate, ora è tempo di chiedersi: dove andare per il ponte del 2 novembre? Dove per ricaricare un po’ le energie? Le opportunità sono moltissime, anche senza bisogno di dirigersi troppo lontano. In Italia ci sono luoghi come la Francicorta, che offrono uno spettacolo unico, grazie alla natura che cambia colori e riveste le vie di un morbido manto fatto di foglie. C’è anche modo di ricordare l’estate appena trascorsa, andando in Sicilia, magari a Taormina. Insomma c’è spazio per ogni necessità e gusto. Pronti a scoprire le nostre proposte per trascorrere un ponte di Ognissanti indimenticabile?


    Dolimiti

    Una delle mete consigliabili in qualsiasi stagione sono le Dolomiti: soprannominate anche le Montagne Rosa, sono il paradiso per gli amanti delle vacanze ad alta quota e del contatto puro con le bellezze della natura. Con vette che superano i 3mila metri, le Dolomiti fanno parte dei 51 siti italiani inseriti dall’Unesco nella World Heritage List. Anche se durante il ponte del 2 novembre, difficilmente potrete sciare, avrete comunque l’opportunità di fare numerosissime passeggiate, tra boschi, gole e canyon spettacolari, godendo di viste panoramiche mozzafiato. Se avrete anche la fortuna di trovare bel tempo, non perdete l’occasione di soffermarvi a guardare un tramonto: i riflessi del sole sulle Dolomiti, modellate elegantemente dal tempo e dal vento, creano giochi di colore così suggestivi da sembrare irreali.


    Franciacorta

    (Immagine via Commons.Wikimedia, licenza CC senza modifiche)

    Se vi piace il connubio natura-enogastronomia, a cui aggiungere magari anche un pizzico di storia, il ponte del 2 novembre rappresenta l’occasione perfetta per organizzare un weekend lungo in Franciacorta. Qui potrete ammirare borghi come Rovato e Passirano, scoprire castelli incantevoli, passeggiare nei parchi, sedervi lungo le rive del lago d’Iseo e naturalmente gustare vini pregiati e famosi, prodotti proprio dalle vigne della zona. Peraltro, la Franciacorta, proprio in autunno, mostra i suoi colori migliori e osservarla è uno spettacolo davvero imperdibile, soprattutto se la fotografia è la vostra passione. Tra un’escursione e l’altra potrete approfittare per ristorarvi in laboratori, distillerie e cantine, che durante il ponte saranno aperte per visite guidate.


    TAORMINA

    Tra le destinazioni migliori per un weekend lungo in autunno, non poteva mancare la Sicilia, l’isola della cultura e del calore in senso proprio e anche lato. E’ la meta perfetta per tutti quelli che soffrono della fine dell’estate e per un attimo, se pur breve, vogliono riviverla.

    La Sicilia è immensa, è un contenitore inesauribile di bellezze naturali, storiche e architettoniche, noi per un giro veloce, vogliamo consigliarvi soltanto due posti, che siamo certi, vi rimarranno nel cuore: Taormina e le Gole di Alcantara.

    Partiamo da Taormina, una delle città più belle della Sicilia, ammantata da un fascino antico che si mescola con un paesaggio incredibilmente suggestivo. La sua gemma preziosa è il Teatro Greco, cornice spettacolare di concerti unici, che per chi li ha visti, rimarranno per sempre saldi nella memoria. Un’altra particolarità di Taormina sono le vie che percorrono la costa e che conducono al centro storico: passeggiando lungo questi percorsi potrete ammirare il blu cobalto del mare e la sua Isola Bella.

    Le incantevoli Gole di Alcantara invece, sono custodite nella Valle dell’Alcantara, nel Parco Botanico e Geologico Gole Alcantara, dove termina la catena montuosa dei Peloritani, tra le provincie di Messina e Catania. Sono una meta prediletta dagli amanti delle escursioni e della natura più selvaggia. Il loro aspetto quasi surreale, che ha fatto anche da sfondo al film ‘Il Racconto dei Racconti’, è il risultato delle colate laviche del vulcano che si trova nei dintorni. Fare canyoning nel fiume tra queste rocce particolari, vi lascerà a bocca aperta.

    Le Gole di Alcantara infatti, sono uno dei canyon di origine lavica più conosciuti al mondo: le pareti basaltiche alte anche 50 metri, insieme al fiume Alcantara che le attraversa, danno vita a un paesaggio ammaliante, a tratti lunare.

    954

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli di viaggioVacanze in Italia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI