Piste da sci più belle d’Italia: dalla Marcialonga alla Saslong

Il nostro Bel Paese pullula di piste da sci di una bellezza mozzafiato: ci sono piste adatte allo sci di fondo, per principianti, per super esperti e anche piste perfette per gli appassionati di snowboard. Non sapete dove prenotare la vostra settimana bianca? Scoprite le piste da sci più belle d'Italia: dalla Val di Fiemme, alla Val Gardena, passando per la Val Badia, ecco i comprensori più incantevoli suddivisi per grado di difficoltà.

da , il

    Piste da sci più belle d’Italia: dalla Marcialonga alla Saslong

    L’inverno è ormai arrivato e con le prime timide nevicate, la voglia di sciare torna subito a farsi sentire. Quali sono le piste da sci più belle d’Italia? Il nostro Bel Paese non vanta soltanto spiagge incontaminate bagnate da un mare cristallino, per nostra fortuna, pullula anche di catene montuose e percorsi sciistici davvero mozzafiato. Ce n’è per tutti i gusti, piste per sci di fondo, per principianti, per super esperti e anche piste per amanti dello snowboard. Dalla Val di Fiemme, alla Val Gardena, passando per la Val Badia, scoprite le piste da sci più belle d’Italia, suddivise in piste da sci per professionisti, piste da sci per principianti e piste da sci di media difficoltà. E mi raccomando, fate attenzione, non avventuratevi in percorsi non all’altezza delle vostre reali capacità, che potrebbero mettere a rischio la vostra incolumità, scegliete piste per voi abbordabili.

    Piste da sci più belle d’Italia per principianti

    Tra le piste da sci più belle d’Italia ve ne sono alcune adatte anche ai principianti: si tratta di piste da sci sicure, immerse in un contesto paesaggistico davvero spettacolare.

    Alleghe, Veneto

    Le piste del comprensorio Ski Civetta, il più grande del Veneto, rientrano tra le piste da sci più belle delle Dolomiti: qui c’è spazio non soltanto per i professionisti, ma anche per i principianti. Lo Ski Civetta dispone di 80 chilometri di piste perfettamente curate e adatte ad ogni livello di abilità. L’altitudine media del comprensorio consente di ottenere le migliori condizioni di innevamento e conservazione della neve. Lo Ski Civetta è una sorta di paradiso bianco per le famiglie con ogni esigenza: vanta due scuole sci e snowboard, tre campi scuola e un ampio asilo sulla neve ai Piani di Pezzè.

    Alpe di Siusi, Alto Adige

    Un altro comprensorio adatto ai principianti è quello dell’Alpe di Siusi, in Alto Adige: sull’Altipiano più grande d’Europa incontrerete dolci pendii immersi in un paesaggio tipicamente dolomitico, capaci di mettere a proprio agio anche gli sciatori meno esperti. L’Alpe di Siusi è il posto perfetto in cui trascorrere la tradizionale settimana bianca in famiglia: qui potrete praticare non soltanto lo sci, ma anche lo snowboard e lunghe camminate tra sentieri innevati di rara bellezza. Sull’Alpe di Siusi troverete ben 18 piste per principianti.

    Corvara, Alta Badia

    L’immenso comprensorio nel cuore dell’Alto Adige vanta numerose piste da sci adatte ai principianti, caratterizzate da dolci pendii immersi in una natura di rara bellezza. Corvara offre impianti di ultima generazione: 18 impianti – 2 telecabine, 4 skilift, 12 seggiovie di cui 5 a 4 posti. Le piste più semplici sono La Brancia, Piz La Villa, Pralongià e Piz Sorega. Inoltre tutto il comprensorio è dotato di diverse aree giochi e piste dedicate ai più piccoli, collegate tra loro da un percorso didattico composto da 18 impianti di risalita, contrassegnati da sagome di animali utili per l’orientamento dei giovani sciatori sulle piste.

    Piste da sci più belle d’Italia con difficoltà intermedia

    Il nostro Paese vanta anche numerosi comprensori dotati non soltanto di meravigliose piste da sci adatte ai professionisti, ma anche di piste di difficoltà intermedia, quindi alla portata di sciatori non del tutto esperti. Ecco, tra le piste da sci più belle d’Italia, quelle che possono affrontare anche gli sciatori di medie capacità.

    Fiemme e Fassa – Marcialonga

    In val di Fiemme e Fassa si trova la pista Marcialonga, il luogo perfetto per gli amanti dello sci di fondo. Si tratta della sede della storica competizione di sci di fondo (da Moena a Predazzo), che si svolge ogni anno a fine gennaio. E’ una pista spettacolare, immersa tra boschi di abeti rossi, percorribile sia da professionisti, che da non esperti. E’ possibile anche attraversarla con le ciaspole e le racchette da neve. Rientra a pieno titolo tra le più belle piste da sci di fondo del nostro Paese.

    Breuil-Cervinia – Ventina

    La Ventina è la pista più celebre del comprensorio sciistico Breuil-Cervinia Valtournenche. E’ raggiungibile con una funivia di 140 posti. Una volta giunti in cima potrete ammirare le maestose sagome delle cime più belle dell’arco alpino: il Bianco, il Gran Paradiso e le cime della Svizzera. La pista ha inizio a 3500 metri e arriva sino ai 2000 metri di Cervinia. E’ un percorso spettacolare, con un’ottima panoramica, non troppo impegnativo (è una rossa), ma comunque lungo 11 km.

    Abetone – Colò 3

    Le piste che scendono dal monte Gomito sono state disegnate dal mitico sciatore Zeno Colò. La più famosa è la Colò 3, una delle piste più spettacolari d’Italia, sia dal punto di vista tecnico che paesaggistico. E’ un percorso di media difficoltà, quindi accessibile anche ai meno esperti.

    Piste da sci più ripide per i professionisti

    Tra le piste da sci più belle d’Italia, la maggior parte sono riservate a sciatori professionisti, persone esperte capaci di affrontare veri e propri muri, salti, e ripidi pendii, che metterebbero in seria difficoltà i meno esperti. Sono paradisi unici, innevati, di rara bellezza, che però è bene non affrontare se non si ha la preparazione necessaria.

    La Villa – Gran Risa

    La Val Badia è una protagonista assoluta nel mondo dello sci e i suoi percorsi rientrano a pieno titolo tra le piste da sci più belle d’Italia. La Gran Risa, a La Villa, sede delle gare della Coppa del Mondo maschile di slalom gigante, è senza dubbio una delle piste migliori d’Italia, nonché una delle piste da sci più belle delle Dolomiti. E’ soprannominata la pista del mitico Alberto Tomba, qui infatti vi ha gareggiato più volte, conquistando il gradino più alto del podio. La partenza è a quota 2077 metri, a Piz La Ila, e l’arrivo sotto il paese di La Villa, si raggiunge dopo 650 metri di dislivello. La pista è percorribile seguendo due percorsi: a destra si trova la variante facile, a sinistra quella più difficile e famosa (la 17 nera), ovvero quella calcata da Tomba, adatta a sciatori esperti. La pista è immersa in un bosco di conifere, è lunga 1200 metri con un dislivello di 448 metri. La Gran Risa è senza dubbio una delle piste da sci più belle del mondo.

    Santa Cristina Val Gardena – Saslong

    La pista Saslong è una delle più famose dell’intero Paese, nonché una delle piste da sci più belle delle Dolomiti: parte da 2254 metri e arriva sino a Santa Cristina, nel cuore della splendida Val Gardena. E’ la sede della Coppa del Mondo di discesa libera, che si svolge ogni anno. Si tratta chiaramente di una pista estremamente impegnativa, caratterizzata da una serie di muri che quasi fanno prendere il volo allo sciatore che vi si avventuri. E’ consigliabile percorrerla di mattina, per evitare i lastroni di ghiaccio che vanno formandosi nel corso della giornata.

    Arabba – Fodoma

    La pista Fodoma, situata nel comprensorio di Arabba, è particolarmente apprezzata dai grandi sciatori. E’ ricca di pendii e si trova in una posizione spettacolare. Ha una lunghezza di 2,8 chilometri e un dislivello di 804 metri. E’ un percorso molto tecnico, caratterizzato da 3 muri davvero impegnativi.

    Sestriere – Kandahar Banchetta Giovanni Nasi

    La pista Kandahar Banchetta Giovanni Nasi è il famoso tracciato della Via Lattea, uno dei percorsi sciistici più grandi al mondo che collega tra loro i comprensori di Sestriere, San Sicario, Sauze d’Oulx e Montgenègre in Francia. Su di un’area di oltre 400 km offre qualcosa come 211 piste sciistiche. Qui si disputano le gare di discesa libera della Coppa del Mondo. E’ il paradiso degli sciatori esperti, coraggiosi e sempre pronti a cimentarsi in nuove sfide.

    Passo Tonale – Paradiso

    Questa è una pista storica: aperta al pubblico nel 1963, è tuttora considerata una delle piste da sci più belle d’Italia. Nel corso degli anni ha subito diverse migliorie, tra cui la sostituzione della vecchia funivia. Si tratta di una pista nera, che parte a 2585 metri, con un dislivello di 734 metri e una lunghezza di 3 km. E’ un percorso impegnativo e particolarmente tecnico. E’ una pista sempre ben innevata, perché esposta a nord, tuttavia le temperature sono molto rigide, quindi è consigliabile frequentarla da febbraio ad aprile.

    Cortina d’Ampezzo – Olimpia delle Tofane

    L’Olimpia delle Tofane, sede delle gare di Coppa del Mondo di sci femminile è la migliore pista di Cortina d’Ampezzo, nonché una delle piste da sci più belle delle Dolomiti. Parte a 2300 metri da Pomedes, dopo un tratto relativamente facile, si erge un muro mozzafiato, poi prosegue in un rettilineo e ricomincia a scendere in un bosco con altri tre muri impegnativi.

    Piste da sci più belle d’Italia per snowboard

    Infine, tra le piste da sci più belle d’Italia ce ne sono alcune capaci di regalare emozioni forti anche agli amanti dello snowboard. Ecco la numero uno, il paradiso per gli amanti della tavola:

    Livigno – Swatch Mottolino Snowpark

    Se appartenete invece all’altra parrocchia, ovvero siete amanti della tavola, il posto che fa per voi è il Mottolino di Livigno. Qui troverete il famoso snowpark riservato agli snowboarder. 2400 metri d’altezza, quattro linee di salti per tutte le capacità: dalla S Line, pensata per i livelli più bassi, alla XL Line, riservata ai super esperti.