Miglior periodo per andare in Thailandia: il clima sulla costa e nelle città

da , il

    E’ tempo di vacanze. Sognate da sempre un posto paradisiaco e per quest’anno volete sapere qual è il miglior periodo per andare in Thailandia? Innanzitutto è importante sapere che grazie alla sua particolare posizione geografica, è visitabile durante quasi tutto il corso dell’anno solare. Infatti, entro i confini del suo perimetro territoriale si trova un variegato microclima, che differenzia le numerose località turistiche dislocate nelle varie parti del paese. Così capita che quando nel Mar di Andamene è la stagione dei monsoni, nel Golfo della Thailandia i turisti, e non solo, si godono l’alta stagione, rilassandosi sulle incantevoli spiagge.

    Ovviamente non possiamo negare che la Thailandia sia una meta esotica e in quanto tale è caratterizzata da un clima tropicale, pertanto è fondamentale conoscere a fondo l’alternanza delle stagioni, così da evitare i periodi in cui le piogge sono troppo intense. Nessuno vorrebbe ritrovarsi nel bel mezzo di un tifone, costretto a veder svanire la propria vacanza dalla finestra dell’hotel!

    LE STAGIONI DELLA THAILANDIA

    In Thailandia si distinguono tre diverse stagioni:

    -La stagione Estiva copre il periodo che va da Aprile a Giugno ed è caratterizzata da un clima caldo con temperature medie comprese tra i 28 ed i 33 gradi.

    -Il periodo delle Piogge copre il periodo che va da Giugno a Settembre. E’ in assoluto la stagione monsonica meno piovosa dell’intero sud-est asiatico. E’ infatti possibile trovare molte giornate soleggiate con temperature gradevoli, che oscillano tra i 27° e i 32° gradi.

    -Il periodo Fresco corrisponde in realtà alla classica alta stagione turistica di tutta l’Asia. Copre il periodo che va da Ottobre a Febbraio ed è caratterizzata da un clima mite con temperature medie che oscillano tra i 26° e i 30°C.

    MIGLIOR PERIODO PER ANDARE IN THAILANDIA

    In linea di massima il periodo migliore per visitare gran parte della Thailandia è quello compreso tra novembre e febbraio, ovvero i mesi meno piovosi e meno caldi.

    Se avete intenzione di visitare soltanto il sud, i mesi migliori sono invece marzo, aprile e maggio, ovvero l’arco temporale in cui nel resto del paese si soffoca.

    Se intendete andare invece al nord, il periodo consigliabile per una vacanza è quello compreso tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre oppure il mese di febbraio, quando la temperatura ricomincia a salire.

    Fate attenzione se volete andare a Bangkok: evitate assolutamente aprile, quando la città si trasforma in un forno a cielo aperto, e ottobre, il mese delle piogge torrenziali e abbondanti.

    Al di là di tutte le possibili considerazioni sulle condizioni climatiche, la Thailandia, solitamente, raggiunge il culmine del sovraffollamento turistico a dicembre e ad agosto, mentre i mesi meno turistici sono maggio, giugno e settembre.

    Iniziate a sognare, curiosando nella fotogallery che trovate qui sopra e scoprite tutte le spiagge più belle della Thailandia, Phuket e Bangkok.