Miglior periodo per andare a Zanzibar e assaporare la sua natura incontaminata

da , il

    Metà anno se n’è già andato e iniziate a sentire il bisogno di staccare la spina. Vi è balenata in mente l’idea di avventurarvi nel sud dell’Africa e volete sapere qual è il miglior periodo per visitare Zanzibar? Se avete intenzione di recarvi in questo angolo di paradiso, sappiate che è estremamente importante conoscerne il clima, poiché fondamentalmente è di tipo tropicale, per questo vive lunghi periodi sotto l’assedio di piogge intense che potrebbero trasformare il vostro viaggio da sogno in un incubo da dimenticare.

    Considerata la presenza di monsoni ciclici, il primo in arrivo tra Aprile e Novembre (monsone da sud-est) ed il secondo tra Dicembre e Marzo (monsone da nord-ovest), il periodo ideale per avventurarsi nell’arcipelago è quello compreso tra Giugno e Ottobre.

    Questo è l’unico periodo in cui la stagione delle piogge regala un momento di pace all’isola. Le giornate divengono così decisamente più gradevoli con temperature più miti e un tasso di umidità ridotto. Tuttavia a Zanzibar non si ha mai la certezza di un clima stabile, infatti anche in questo periodo di tregua il rischio di un acquazzone è sempre dietro l’angolo.

    Non tenete però in considerazione soltanto le condizioni climatiche e le temperature, è infatti fondamentale avere le idee chiare sulla natura del viaggio che si intendete realizzare.

    Essendo caratterizzata da un clima tropicale, Zanzibar possiede un aspetto estremamente eclettico, cambia infatti notevolmente da stagione a stagione.

    Se avete intenzione dunque di raggiungere l’isola per trascorrere una vacanza all’insegna del relax, magari in uno dei tanti resort che sorgono sulle incantevoli spiagge o addirittura direttamente sull’acqua (strutture a palafitta), vi converrà senz’altro prenotare per una delle due stagioni secche, ovvero da dicembre a febbraio oppure da giugno a settembre. Questi sono i mesi in cui piove meno e il sole è sempre presente.

    Se invece, avete intenzione di organizzare un viaggio all’insegna dell’avventura, è consigliabile visitare l’isola durante le stagioni umide. Certamente non è il periodo in cui il clima è più respirabile tuttavia è anche il momento in cui Zanzibar vede fiorire al massimo la sua natura incontaminata. Quindi, se in mente avete un wild trip, segnatevi queste date: tra marzo e maggio oppure tra ottobre e novembre. Ovviamente in questo periodo avrete spesso la compagnia della pioggia.

    Infine non dimenticate che la parte occidentale dell’isola, dove si trova per intenderci Stone Town, ha un clima più umido e piovoso, invece la parte orientale è più secca e arida.

    Tenete bene a mente tutte queste informazioni se volete raggiungere questo angolo di paradiso e non dimenticate che il miglior periodo per visitare Zanzibar dipende anche dal tipo di viaggio che intendere realizzare.

    Tutto chiaro? Allora passate alle prenotazioni! Dall’Italia non è troppo complesso raggiungere Zanzibar, poiché essendo diventata una tra le mete più ambite dai turisti del nostro paese, sono aumentati i servizi di collegamento.