Mercati di Parigi: i 10 migliori

da , il

    Mercati di Parigi: i 10 migliori

    Pieni zeppi di di meraviglie e curiosità, i mercati delle pulci di Parigi sono il sogno di ogni cacciatore d’affari. Da mobili d’epoca originali alle prime edizioni di libri e romanzi fino a vestiti di seconda mano, anche il più tirchio dei viaggiatori qui non può resistere a fare un po’ di shopping. Se state progettando un viaggio nella città più romantica del mondo, non perdetevi un giro al mercato.

    Praticamente ogni arrondissement, come i parigini chiamano i loro quartieri, ha un proprio mercato: e proprio come tanti e diversi sono i quartieri di Parigi, da Montmartre a Montparnasse al Louvre, così ogni mercato conserva un’atmosfera particolare e unica che lo differenzia da tutti. Infatti le merci che si trovano in uno, il cibo, le antichità e il vestiario, spesso non si trovano negli altri. I mercati sono aperti, a rotazione, tutti i giorni della settimana, indipendentemente dal fatto che piova, grandini o splenda il sole. E siccome i parigini amano fare shopping e un bel viaggio richiede sempre l’immersione nella cultura locale…vi incoraggiamo a fare lo stesso! per facilitarvi le cose, ecco un elenco dei 10 migliori mercati delle pulci di Parigi dove andare a curiosare.

    Il mercato delle pulci di Parigi

    Per trovare vestiti, antichità, gabbiette per canarini vintage…praticamente tutto!

    Il Marché aux Puces di Parigi, che i parigini chiamano affettuosamente solo Les Puces, è il mercato delle pulci più grande del mondo oltre che il più antico e famoso della Ville Lumiere. Resiste fieramente fin dalle sue origini nel 1870 e vale la pena fare una sosta qui per cercare ogni curiosità vi venga in mente.

    Porcellane cinesi, strumenti musicali, mobili rinascimentali, gabbiette per uccelli in ferro battuto, al Mercato delle Pulci di Parigi potete trovare addirittura le uniformi usate dai soldati durante la Prima Guerra Mondiale. Contrariamente a quello che potete pensare, i venditori qui sono molto discreti: è difficile sentire urla, schiamazzi e sconti urlati ai quattro venti per attirare i clienti. Il motivo? Beh, la merce parla da sola e non ha bisogno di essere messa in risalto dalle possenti voci dei commercianti. Anche se questo potrebbe andare a discapito di quella sana atmosfera urlante da classico mercato: ma si sa, i parigini sono fatti a modo loro e conviene adeguarsi!

    Orari di apertura: sabato (dalle 9 alle 18), domenica (dalle 10 alle 18), lunedì (dalle 11 alle 18).

    Cibo e vestiti al mercato di Saxe Breteuil

    Per trovare cibo e vestiti.

    Il Marché Saxe-Breteuil ha luogo in un quartiere molto fashion di Parigi, ovvero il settimo arrondissement che sorge in quella parte della città a destra della Torre Eiffel. E infatti incarna alla perfezione lo spirito chic dei parigini.

    Qui potete sbizzarrirvi alla ricerca di vestiti, gonne, pantaloni, magliette, cosmetici e mobili a prezzi molto convenienti. Ma la vera attrazione del Marché Saxe-Breteuil è indubbiamente il cibo: tra le sue bancarelle, esposte in modo artistico e molto estetico, si trovano vari tipi di carne, olive, formaggi, spezie, frutta e l’immancabile baguette da infilare sotto il braccio mentre si cammina per Parigi per darsi un aria…molto cittadina. Tutti gli alimentari esposti arrivano la mattina freschi freschi direttamente dai dintorni di Parigi: non fatevi scappare il formaggio di capra, da spalmare sulla baguette per uno spuntino molto francese!

    Orari di apertura: giovedì e sabato (dalle 7 alle 14,30).

    Comprar vestiti al Marché de Montreuil

    Per trovare vestiti.

    Potrebbe essere il paradiso di ogni cacciatore d’affari, eppure stranamente il Marché de Montreuil è anche il meno conosciuto dai tanti turisti che affollano le vie di Parigi: un’ottima occasione per dare un’occhiata senza essere disturbati!

    Si sa che i veri amanti dei mercatini amano rovistare tra le bancarelle alla ricerca dell’occasione perfetta: il Marché de Montreuil è perfetto, basta armarsi di un po’ di pazienza e avere del tempo libero a disposizione. Qui potrete trovare stiletti vintage di Yves Saint Laurent e un mucchio di abiti di seconda mano per la modica cifra di…meno di un euro! Certo il massimo per chi ama la moda francese e invidia il look dei parigini.

    Orari di apertura: sabato, domenica e lunedì (dalle 7 alle 19,30).

    I tessuti colorati del Marchè Saint Pierre

    Per trovare tessuti.

    Il Marchè Saint Pierre a Parigi è un’istituzione nel settore dei tessuti da oltre 60 anni: imitato spessissimo, è riuscito a mantenere intatta non solo la sua atmosfera unica ma anche la qualità delle sue merci. Il paradiso per tutti gli amanti dei colori e delle stoffe francesi.

    Frequentato da giovani artisti e design in cerca di ispirazione, il Marché Saint Pierre è soprattutto un mercato di tessuti e stoffe: vende di tutto, dalle lenzuola ancora da orlare alle coperte per il letto, tutti di ottima fattura. Passeggiando per le sue viuzze piene di bancarelle, potreste imbattervi nei vostri acquisti in un famoso designer oppure in un agguerrito neo proprietario di casa in cerca delle tende perfette! E se non siete esperti nel funzionamento di macchine da cucire…non preoccupatevi perchè all’interno del mercato è disponibile un servizio ‘su misura’.

    Orari di apertura: da lunedì a domenica (dalle 10 alle 18,30).

    Comprare formaggi al Marché Bastille

    Per trovare cibo e formaggi.

    Il Marché Bastille è indubbiamente il più chiassoso e animato mercato di Parigi: essendo specializzato in gastronomia, passeggiare tra le sue bancarelle significa imbattersi in deliziosi profumi provenienti dalle tante specialità regionali che attirano non solo i parigini, ma anche molti turisti.

    Aspettatevi di trovare di tutto: dalla frutta fresca alla verdura, fino ai vini francesi invecchiati, formaggi di capra e pesci a prezzi davvero ragionevoli. Il Marchè Bastille apre molto presto la mattina di giovedì e sabato e si riempie subito di schiamazzi e urla dei venditori e dei clienti in cerca di specialità gastronomiche. Ecco perchè è uno dei mercati di Parigi più amati dei turisti, che vengono qui in cerca delle delizie francesi.

    Orari di apertura: giovedì (dalle 7 alle 14,30), domenica (dalle 7 alle 15).

    Fare i gourmet al Marché Monge

    Per trovare delizie gastronomiche.

    Il Marché Monge si trova vicino a Rue Mouffetard, attorno alla bella fontana nella scenografica piazza Monge. E’ un piccolo mercato all’aperto che sta diventando sempre più famoso tra i turisti di Parigi grazie alla sua atmosfera rustica e alle delizie esposte nelle sue bancarelle.

    A pochi passi dalla fermata della metro, il Marché Monge è il luogo preferito dai veri gourmet, che lo affollano in attesa di trovare ogni sorta di specialità esposte esteticamente nelle sue bancarelle. Gironzolando tra le pile di cibi esposti, potreste imbattervi in un chiosco di piatti tipici dell’India o un venditore di specialità libanesi. Se siete diretti qui, approfittate della vicina Rue Mouffetard per arrivare al mattino presto e fare colazione con un pain au chocolat e un caffè.

    Orari di apertura: mercoledì e venerdì (dalle 7 alle 14,30), domenica (dalle 7 alle 15).

    Mangiare etnico al Marché des Enfants Rouges

    Per trovare cibi tradizionali ed etnici.

    Nascosto in un angolo tranquillo del quartiere Marais, il Marché des Enfants Rouges è il più antico mercato coperto di prodotti alimentari di Parigi. Ci si può venire per pranzo oppure solo per riempire i sacchetti della spesa con tante specialità francesi e non.

    Il Marché des Enfants Rouges ha una storia molto antica: fondato addirittura nel 1628, deve il suo nome a un orfanotrofio che sorgeva nei dintorni e che faceva indossare, ai bambini che vivevano al suo interno, un’uniforme di colore rosso. Oggi questo mercato è un ottimo posto dove dimenticarsi del tempo che scorre e assaggiare cucine provenienti da tutto il mondo: da quella giapponese ai piatti speziati dell’Africa fino al pane arabo condito con salsine stuzzicanti. Lasciatevi tentare, per un giorno potete anche ‘tradire’ la cucina francese con qualcosa di più esotico.

    Orari di apertura: da martedì a sabato (dalle 8,30 alle 13 e dalle 16 alle 19) e domenica (dalle 8,30 alle 14).

    Cercare cibi bio al Marché Biologique Raspail

    Per trovare cibi e prodotti biologici.

    Tre giorni a settimana una quarantina di produttori bio si installano nella via centrale del Boulevard Raspail e danno vita a uno dei mercati più chic e cari di Parigi: il Marché Biologique Raspail.

    Se siete amanti del biologico e non tollerate di ignorare origine, tecniche di coltivazione e, soprattutto, sostanze fertilizzanti e conservanti utilizzati nei prodotti alimentari che comprate, allora il Marché Biologique Raspail è il posto che fa per voi. Qui potete trovare di tutto: dalle confezioni di grano a quelle di cioccolato grezzo, frutta e verdura rigorosamente organiche ma anche riviste di salute e prodotti omeopatici. E’ un posto curioso da visitare ed è molto in voga tra i parigini per farsi notare: incredibile il numero di occhiali da sole firmati Chanel o Dior che potrete vedere indossati da venditori e clienti!

    Orari di apertura: sabato (dalle 9 alle 14).

    Il mercato dei fiori e degli uccelli di Parigi

    Per trovare ogni tipo di fiori e…canarini.

    Non c’è nulla di più bello, le mattine di primavera o d’estate, che andare al Marché aux Flores et aux Oiseaux e annusare i suoi mille profumi accompagnati dal cinguettio delle diverse specie di volatili in vendita ad ogni bancarella. Anche perchè sorge proprio nel centro di Parigi, sull’Ile de la Cité.

    Il Marché aux Flores et aux Oiseau, sicuramente uno dei più curiosi e pittoreschi mercati parigini, si trova all’interno di due grandi edifici circondati da un sacco di bancarelle che vendono rose, orchidee, gigli, tulipani, bulbi, gabbie per uccelli in ferro battuto e libri di giardinaggio. Anche se il mercato è aperto tutti i giorni della settimana, i venditori di uccelli arrivano soltanto la domenica con i loro pappagalli, le colombe e volatili esotici.

    Orari di apertura: tutti i giorni.

    Un’esperienza unica al Marché d’Aligre

    Per trovare gastronomia, vestiti e antichità.

    Soddisfa i bisogni alimentari del faubourg St. Antoine e della Rue de Charenton fin dal 18 secolo, all’epoca costituita per lo più da artigiani ed ebanisti: è il Marché d’Aligre, animato, pittoresco e tipicamente parigino. Costruito nel lontano 1779, deve il suo nome a una religiosa della vicina abbazia di St. Antoine.

    Il Marchè d’Aligre è costituito da due mercati separati, ognuno fieramente attaccato alle proprie origini popolari. Recandovi lì, troverete all’inizio il mercato all’aperto in piazza d’Aligre, con bancarelle che vendono vestiti, antichità, mobili e curiosità di ogni genere. Ma la vera attrazione è il Marché Beauveau, un esotico mercato coperto specializzato in tutto ciò che è commestibile, pollame, formaggi, olio d’oliva e specialità nordafricane. Se avete deciso di farci una visita, approfittatene per fare una sosta a Le Baron Rouge, un bar molto popolare che offre vini a prezzi bassissimi per accompagnare salsicce o ostriche.

    Orari di apertura: da martedì a sabato (dalle 8 alle 13 e dalle 16 alle 19,30), domenica (dalle 8 alle 13).